Lunedì 08 Marzo 2021 | 11:37

NEWS DALLA SEZIONE

'artefici del nostro destino'
8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

 
L'evento
8 marzo, la «festa della donna» attraverso i femminismi

8 marzo, la «festa della donna» attraverso i femminismi

 
La nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
L'intervista
Sanremo 2021, Vernia e le sue radici pugliesi: «Ho nostalgia di Gioia del Colle»

Sanremo 2021, Vernia e le sue radici pugliesi: «Ho nostalgia di Gioia del Colle»

 
La kermesse
Festival di Sanremo, vincono i Maneskin, secondi Michielin/Fedez

Festival di Sanremo, vincono i Maneskin, secondi Fedez e Francesca Michielin

 
Lo show
Masterchef 10, Aquila vincitore con i profumi della Murgia

Masterchef 10, Aquila vincitore con i profumi della Murgia

 
Nuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
L'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
Questa sera
Sanremo Giovani, «Rosso Gargano» tifa Gaudiano

Sanremo Giovani, «Rosso Gargano» tifa Gaudiano

 
agroalimentare
Potenza, pop corn nel paniere lucano tutelato dal ministero

L'America è qui: Il popcorn di Castronuovo finisce nel paniere lucano

 
il festival
Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

 
MateraIl ritrovamento
Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

 
Potenza'artefici del nostro destino'
8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

 
FoggiaIl caso
Notte di fuoco nel Foggiano, in fiamme 2 baracche nel ghetto: incendiati tir e auto

Notte di fuoco nel Foggiano, in fiamme 2 baracche nel ghetto: incendiati tir e auto

 
Lecce8 marzo
«Sul podio c'è spazio per due», gli studenti leccesi celebrano la donna

«Sul podio c'è spazio per due», gli studenti leccesi celebrano la donna

 
Tarantoil siderurgico
Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

La recensione

Giuseppe Santoro e quell’«ospite» che ci fa tremare

In un libro il medico e oggi paziente ci apre una via per affrontare il morbo di Parkinson

Giuseppe Santoro e quell’«ospite» che ci fa tremare

Il Covid è un ospite collettivo che ha messo a ferro e fuoco la società occidentale, proprio quella che si credeva invincibile – protetta com’è dalla sua armatura digitale – e che ora si trova a fare i conti con «la grande umiliazione» descritta impietosamente dall’antropologo Francesco Remotti. Ma ci sono ospiti diversi. Meno mediatici, più intimistici. Non collettivi, ma individuali.

Niente «ce la faremo» gridati dai balconi, solo un «ce la farò» urlato con rabbia dal fondo di sé. Lo testimonia il sofferto e orgoglioso racconto del calabrese Giuseppe Santoro, cardiologo ospedaliero al Policlinico di Bari, già al secondo libro sulla propria esperienza. Lui è, suo malgrado, il padrone di casa e l’ospite abusivo («lui mi guardò con un ghigno ironico ed entrò, senza chiedere il permesso») è il Parkinson, «malattia che ti cambia la vita ma non te la toglie». Giuseppe Santoro e l’ospite (Gagliano edizioni, pp. 115, euro 15), come da sottotitolo, è la «cronistoria di una convivenza con la diversità» che inaugura la collana Diversity della casa barese. «In realtà la diversità va trasformata in opportunità – spiega l’editrice Daniela Gagliano, in apertura del volume -. Diverso, dal latino diversus, significa volto altrove, voltato in altra parte e quindi volgere lo sguardo verso insegnamenti e schemi diversi da quelli che la società ci abitua ad avere».

E una sfida come il Parkinson, destinata a tirare fuori il meglio di sé e il peggio degli altri, può essere affrontata solo con un atto innaturale di straordinaria forza e indicibile coraggio: accettare l’ospite. Rifiutarlo non serve, fingere che non esista nemmeno. Lo scivolare verso l’oblio è un’opzione che l’io ferito non merita di abbracciare. E allora non resta che la cosa più difficile. Accettarlo, farci i conti, sapere che ha già vinto con la sua sola presenza ma senza dargliela vinta. È quasi un paradosso, ma è anche l’unico punto di equilibrio da cui continuare il viaggio.

Santoro, tra poesia e prosa, fra aneddoti e testimonianze, trascina il lettore nel rimosso del nostro quotidiano, in quel dolore carsico che la società dell’efficienza, della giovinezza e della bellezza non riesce a metabolizzare. «Ho capito dopo l’enfasi e il coinvolgimento iniziale – scrive l’autore – che il mio Parkinson non interessa in realtà a nessuno». È la solitudine dell’uno, nessuno e centomila pirandelliano applicata alla malattia. Ma se intorno si fa silenzio, dentro infuria la battaglia. E Santoro, da malato e da medico, traccia un sentiero interiore a disposizione di chiunque sia costretto a percorrerlo ma anche di chi solo voglia gettare lo sguardo, senza distoglierlo, sulla battaglia dei tanti guerrieri del proprio quotidiano. Quelli che accettano e rilanciano. E accettare vuol dire continuare a camminare e a lottare. Vuol dire continuare a vivere. «Vuol dire continuare a sorridere nonostante il tremore».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie