Lunedì 28 Settembre 2020 | 01:10

NEWS DALLA SEZIONE

Tecnologia
Banda larga: a Noicattaro un genio di 17 anni inventa connessione rapida

Banda larga: a Noicattaro un genio di 17 anni inventa connessione rapida

 
Sanità
ypass aorto coronarico, in Puglia la conferma di studio internazionale di 10 anni: con l'arteria radiale si vive di più

Bypass aorto coronarico, in Puglia la conferma di studio internazionale di 10 anni: con l'arteria radiale si vive di più

 
L'iniziativa
Graduation Days: a Bari i neolaureati durante il lockdown festeggiano in Piazza del Ferrarese

Graduation Days: a Bari i neolaureati durante il lockdown festeggiano in Piazza del Ferrarese

 
L'iniziativa
A Bari Vecchia il cielo si riempie di ombrelli volanti

A Bari Vecchia il cielo si riempie di ombrelli volanti

 
Incontri di Dialoghi
Trani, il regista Daniele Vicari vince il premio Megamark

Trani, il regista Daniele Vicari vince il premio Megamark

 
Territorio è risorsa
L’identità di Puglia parte dai beni culturali: dagli «Exultet» alla «Gazzetta»

L’identità di Puglia parte dai beni culturali: dagli «Exultet» alla «Gazzetta»

 
la storia
Da Bari a Roma con il sogno di diventare sindaco della Capitale

Da Bari a Roma con il sogno di diventare sindaco della Capitale

 
il progetto
Archeologia, 3 Università pugliesi insieme per scavi subacquei

Archeologia, 3 Università pugliesi insieme per scavi subacquei

 
operazione Gdf
Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania e circolavano come italiani

Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania

 
il libro in Puglia
«F***ing Genius», Massimo Temporelli in bici lungo l'Italia per raccontare salite e discese della scienza

«F***ing Genius», Massimo Temporelli in bici lungo l'Italia per raccontare salite e discese della scienza

 

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

La storia

Brindisi, Blessing scappa dalla Nigeria e viene accolto da Lorenzo e Alessia

Terminato il progetto di protezione internazionale, il 22enne nigeriano ha trovato una coppia brindisina ospitale che abita vicino Restinco

Brindisi,  Blessing scappa dalla Nigeria e viene accolto da Lorenzo e Alessia

BRINDISI - Terminato il progetto di protezione internazionale nel Brindisino, che gli ha permesso anche di imparare il dialetto locale, Belssing, 22enne nigeriano arrivato in Italia nel 2017, avrebbe dovuto continuare il suo percorso di vita da solo.

E invece la sua storia si è incrociata con quella di Alessia e Lorenzo, una coppia di Brindisi che che vive in località Restinco, nelle vicinanze del Cara: i due hanno deciso di condividere la propria casa e la loro quotidianità con Blessing, grazie al progetto di ospitalità in famiglia di Refugees Welcome Italia. Si tratta di un’associazione nata per sostenere chi, in uscita dal sistema di accoglienza, non ha ancora raggiunto una piena indipendenza, non ha completato il percorso di inserimento nel mondo del lavoro o non ha ancora trovato una sistemazione adeguata.

«Ospitateli a casa vostra - spiega l’Arci Brindisi in una nota - è una frase spesso utilizzata quando si parla di gestione dei flussi migratori da chi si oppone ad un adeguato e coerente sistema di accoglienza, in un crescente clima di intolleranza, razzismo e violenza, alimentato da un discorso politico fondato su parole d’odio. Eppure c'è chi decide davvero di aprire le porte della propria casa e di dare ospitalità ad un rifugiato».
Blessing , nel 2017, è arrivato in Italia dopo un lungo viaggio. Gli è stata riconosciuta la protezione internazionale e per un anno ha vissuto a Carovigno (Brindisi), dove è stato uno dei beneficiari del progetto Sipromi (Sistema di Protezione per Titolari di Protezione Internazionale e Minori Stranieri Non Accompagnati). Accompagnato dalle operatrici e dagli operatori dell’associazione, Blessing ha frequentato lezioni di italiano e ha imparato la lingua, è andato a scuola e ha partecipato a diversi corsi di formazione professionale.

«FELICI E SEMPRE INSIEME» -  «Va tutto benissimo, vivo da due settimane con Alessia e Lorenzo e sono davvero molto felice: ci vogliamo bene». Così il 22enne nigeriano Kikeme Blessing, arrivato in Italia nel 2017 e ora accolto in casa di una coppia di italiani a Restinco (Brindisi), con il progetto di ospitalità in famiglia di Refugees Welcome Italia.


«Stiamo sempre insieme - racconta - condividiamo tutto: ieri sera ho cucinato il riso con il sugo di pesce, era buonissimo». Blessing è andato via dalla Nigeria perché, spiega, «lì non c'era una buona situazione per me, e volevo cercare un posto dove la mia vita fosse migliore: con la barca siamo arrivati in Sicilia e da lì mi hanno trasferito al Cara di Bari».

Poi il suo periodo in provincia di Brindisi, a Carovigno, dove è stato uno dei beneficiari del progetto Sipromi e ha potuto studiare l'italiano e frequentare corsi di formazione professionale. "Adesso lavoro ancora in un ristorante - spiega Blessing - ma non più come prima: i turisti sono diminuiti e ci vado tre volte a settimana». Intanto il 22enne continua a studiare, questa volta «per prendere la patente». E a chi, come lui, è venuto o arriverà in Italia da altri Paesi, Blessing dà un consiglio: «Studiate e rispettate le regole, e vedrete che tutto andrà bene». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie