Giovedì 25 Febbraio 2021 | 17:55

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
«Pensa! Alla salute», gli incontri online degli psicologi pugliesi per promuovere il benessere mentale

«Pensa! Alla salute», gli incontri online degli psicologi pugliesi per promuovere il benessere mentale

 
Musica
«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

 
Voci
Savino Zaba: «Radio, famiglia, teatro, tv: non mi fermo»

Savino Zaba: «Radio, famiglia, teatro, tv: non mi fermo»

 
Nuove uscite
Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

 
verso il festival
«SanremoSol»: nel programma in diretta dalla città dei fiori anche due talenti da Puglia e Basilicata

«SanremoSol»: nel programma in diretta dalla città dei fiori anche due talenti da Puglia e Basilicata

 
L'intervista
Il vero professor Introna racconta come è nato il suo clone in «Lolita»

Il vero professor Introna racconta come è nato il suo clone in «Lolita»

 
solidarietà
San Severo, donna lascia fiori avvolti da nastro tricolore alla caserma CC: «Condoglianze all'Arma e grazie»

San Severo, donna lascia fiori avvolti da nastro tricolore alla caserma CC: «Condoglianze all'Arma e grazie»

 
Il ricordo
Addio Franco Cassano, un orizzonte oltre le ferite della modernità

Addio Franco Cassano, un orizzonte oltre le ferite della modernità

 
L'intervento
Cerignola, cucciolo di pastore tedesco salvato sulla A14 da agenti Polstrada

Cerignola, cucciolo di pastore tedesco salvato sulla A14 da agenti Polstrada

 
nel Barese
Bitonto, spunta antico sepolcro: scheletro di una donna, forse del VI-III secolo a.C.

Bitonto, spunta antico sepolcro: scheletro di una donna, forse del VI-III secolo a.C.

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaSerie C
Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

 
Foggianel foggiano
San Severo, estrae coltello: «Dov'è l'assessore?»

San Severo, estrae coltello: «Dov'è l'assessore?»

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Barinel Barese
Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

 
LecceL'incidente
Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

SPETTACOLI

Bari, il Petruzzelli primo teatro in Italia a ripartire con la grande lirica

Stasera «L'Elisir d'amore», l'opera di Donizetti. Si replica domani, domenica 13, martedì 15 e giovedì 17

Bari, riparte la grande lirica: Petruzzelli primo in Italia

È uno dei melodrammi giocosi per eccellenza, dove l’inventiva melodica del compositore si sposa alla perfezione con la vena buffa dell’opera. Tra «furtive lagrime» e magiche pozioni. È L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, l’opera con cui la Fondazione Petruzzelli riprende finalmente la stagione lirica: è il primo Ente Lirico a farlo in Italia, con un titolo di repertorio in forma tradizionale, con orchestra, cantanti e coro. L’atteso appuntamento è con la prima di stasera, alle 20,30 (con repliche domani, domenica 13, martedì 15 e giovedì 17): ultimi biglietti disponibili al botteghino (infotel: 080.975.28.10, aperto dal lunedì al sabato dalle 11 alle 19) e on line su vivaticket.it. Lo spettacolo, per la regia di Victor Garcia Sierra, si svilupperà sullo sfondo delle scene tratte dalle opere de El Circo, del pittore colombiano Fernando Botero. A dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro sarà la talentuosa bacchetta del ventisettenne milanese Michele Spotti, in una produzione Nausica Opera International.

La storia è incentrata sulle vicende dell’umile contadino Nemorino, innamorato di Adina (a cui mira anche il sergente Belcore); Nemorino è però incapace di dichiararsi, finché l’equilibrio non viene interrotto dall’arrivo del ciarlatano Dulcamara col suo fantomatico elisir d’amore. Nel doppio cast, Marigona Qerkezi e Martina Gresia (Adina), Ivan Ayon Rivas e Nico Franchini (Nemorino), Vittorio Prato e Michele Patti (Belcore), Fabio Capitanucci e Francesco Vultaggio (Dulcamara), Rinako Hara (Giannetta).

Per Marigona Qerkezi, classe 1993, è la terza volta al Petruzzelli, ma la prima nel ruolo di Adina. «Sono onorata di debuttare qui in questo ruolo - spiega la soprano, classe 1993 -, in una occasione storica come quella che stiamo vivendo. La voglia di ripartire è stata fortissima, e lavorare anche sul palco con il distanziamento è stato strano, ma al tempo stesso arricchente. Per un cantante è l’opportunità di lavorare di più sull’espressione vocale e attoriale. E poi lo stile belcantista di Donizetti fa il resto, in un’opera ricca di colori e tessiture». Della stessa annata è anche Ivan Ayon Rivas, tenore peruviano che vive in Italia da cinque anni: «Nemorino è l’esempio dell’innocenza e dell’amore puro, la sua ignoranza è legata al non considerare la cattiveria delle persone, anche se al termine la suac onestà e il sentimento trionfa. È uno dei ruoli più difficili da affrontare: è sempre in scena, ma vocalmente regala moltissimi colori».

Nel ruolo di Dulcamara c’è il romano Fabio Capitanucci, baritono tra i migliori in campo internazionale, e al debutto al Petruzzelli. «Ho interpretato molti Belcore - dice - ma anche Dulcamara è un personaggio che adoro. Vocalmente è sempre suggestivo da ascoltare e trovo che in questo Elisir circense si inserisca alla perfezione, come una sorta di presentatore del circo, capace di rubare la scena. È sempre un’opera meravigliosa da cantare: e forse di un elisir magico avremmo davvero bisogno tutti, in questo momento così difficile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie