Venerdì 25 Settembre 2020 | 15:02

NEWS DALLA SEZIONE

operazione Gdf
Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania e circolavano come italiani

Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania

 
il libro in Puglia
«F***ing Genius», Massimo Temporelli in bici lungo l'Italia per raccontare salite e discese della scienza

«F***ing Genius», Massimo Temporelli in bici lungo l'Italia per raccontare salite e discese della scienza

 
L'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
Sabato 25
Immigrazione, luci e ombre della sanatoria in agricoltura nel nel Foggiano: inchiesta Tv7

Immigrazione a Foggia, luci e ombre della sanatoria in agricoltura: inchiesta Tv7

 
la scoperta
Trapianti, scoperta causa più frequente rigetto rene: studio compiuto con Università Bari e Foggia

Trapianti, scoperta causa più frequente rigetto rene: studio compiuto con Università Bari e Foggia

 
Curiosità
Sammichele, la zampina e il conte Vaaz: uno storico trova il legame

Sammichele, la zampina e il conte Vaaz: uno storico trova il legame

 
la storia
Sant'Arcangelo, scarpe realizzate a mano esportate in tutto il mondo

Sant'Arcangelo, scarpe realizzate a mano esportate in tutto il mondo

 
L'intervista
«Chiedimi la luna»: la favola di Cristiano Caccamo arriva in Puglia

«Chiedimi la luna»: la favola di Cristiano Caccamo arriva in Puglia

 
Nuovi talenti
Giovane biologa tra i finalisti al premio «Giovedì scienza»

Matera, giovane biologa tra i finalisti al premio «Giovedì scienza»

 
La curiosità
Nuoto, a Potenza la piscina olimpionica sarà dedicata a Bud Spencer

Nuoto, a Potenza la piscina olimpionica sarà dedicata a Bud Spencer

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

Batla novità
Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

 
Lecceil gesto
Lecce, murale in pieno centro contro la Capone: «Un insulto sessista»

Lecce, rimosso murale in pieno centro contro Capone: «Un insulto sessista»

 
FoggiaEmergenza contagi
Foggia, 64 i positivi Covid ricoverati nel policlinico Riuniti

Foggia, 64 i contagiati da Covid ricoverati nel policlinico Riuniti
Positivo anche dipendente Amgas

 
Potenzadati regionali
Coronavirus, 13 nuovi positivi su 850 tamponi: ci sono 2 operai Fca e 2 addette segreteria di una scuola

Coronavirus, 13 nuovi positivi su 850 tamponi: anche 2 operai Fca e 2 addette segreteria scolastica

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

 
Tarantoil siderurgico
Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità

Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità

 
Baricontagi coronavirus
Polignano, dopo i contagi nella «Sop» c’è il primo morto da Covid

Polignano, dopo i contagi nella «Sop» c’è il primo morto da Covid

 

i più letti

l'esperienza

Ruvo, i 5 giorni nella Murgia di tre amici camminatori

Michele, Stefano e Francesco nella natura tra Puglia e Basilicata

I cinque giorni nella Murgia

Ruvo di Puglia - La voglia di guardare in maniera differente e alternativa la terra che ci circonda unita alla volontà di conoscere, scoprire e riscoprirsi. È questo lo stimolo che ha spinto tre giovani a intraprendere un percorso duro, intenso e magnifico alla scoperta dei confini murgiani.

Martedì 28 luglio, alle prime luci dell’alba, è cominciato il cammino dei ruvesi Michele Di Modugno, Stefano De Benedittis e Francesco Marcone.

Zaino in spalla e tanto desiderio di vivere a contatto con la natura. Un viaggio alla scoperta di se stessi. Il medesimo che, in maniera differente ma altrettanto intensa e significativa, Michele e Stefano hanno intrapreso all’interno della scuola e associazione «Bembè arti musicali e performative» di Tommaso Scarimbolo. È proprio da quelle lezioni che i due grandi amici hanno maturato l’intenzione di catapultarsi in questa realtà e in questa esperienza.

«Abbiamo sempre avuto l’abitudine di andare in giro sulla Murgia - commentano Michele e Stefano - per trascorrere il tempo libero. Questa passione è nata grazie a Tommaso. Lui ci ha insegnato a guardare in maniera differente questo territorio. Abbiamo deciso di intraprendere l’avventura sia per staccare dalla vita quotidiana che per ispirazione artistica».

Continuano: «Siamo partiti in tre con la voglia di scoprire. Abbiamo vissuto diverse esperienze ed emozioni. Non è stato per nulla semplice, infatti siamo siamo tornati in due perché Francesco ha deciso di concludere prima questo percorso».
Cinque giorni trascorsi alla scoperta dei colori, sapori e odori dell’Alta Murgia.

«Il primo giorno siamo partiti dal Bosco del Trullo di Sotto - continuano i camminatori -, abbiamo proseguito per la Rocca del Garagnone e infine siamo giunti a Poggiorsini per trascorrere la notte. Il secondo giorno, partendo da Poggiorsini, ci siamo diretti verso il Lago di Serra del Corvo, Fontana Vetere e infine il Castello di Monteserico. Posto incantato in cui è possibile innamorarsi del silenzio e ascoltare i suoni della natura».

Superato quindi il confine con la Basilicata, il terzo giorno hanno visitato Irsina, Matera e il Lago di San Giuliano. «Il quarto giorno abbiamo ammirato l’antichissimo Santuario della Madonna di Picciano e infine, il quinto giorno siamo stati a Gravina».
Dice Michele Di Modugno: «È stata un’esperienza molto utile, che mi ha dato la possibilità di calmarmi e staccare dalla vita frenetica che viviamo. Abbiamo avuto la possibilità di conoscere tanto e di capire quale sia l’essenziale per vivere». Incalza Stefano De Benedittis: «È stato un cambio di velocità. In città è come se stessimo sempre su una macchina da corsa e il cammino ha rallentato tutto questo. Hai la possibilità di vedere tutto in maniera differente».

Concludono in coro: «Ringraziamo quanti ci hanno accompagnati in questa esperienza che sicuramente ripeteremo. Ci auguriamo di poter ispirare altri ragazzi e magari di intraprendere un nuovo viaggio in tantissimi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie