Mercoledì 08 Luglio 2020 | 01:34

NEWS DALLA SEZIONE

tecnologia
Barletta, il colosso Arè «rivive» in 3d

Barletta, il colosso Arè «rivive» in 3d

 
letteratura
Polignano, torna «Il libro possibile»: apertura con Luca Parmitano e Javier Cercas

Polignano, torna «Il libro possibile»: apertura con Luca Parmitano e Javier Cercas

 
Il personaggio
Polignano, pedalata di 1.250 km per un nobile scopo

Dalla Lombardia a Polignano fino al Salento: pedalata di 1.250 km per un nobile scopo

 
L'ultima intervista
«La musica è fatica ma non smetterei»

«La musica è fatica ma non smetterei»: l'ultima intervista di Ennio Morricone alla «Gazzetta»

 
Randagismo
Potenza, adotti Fido e gli dai un tetto? Meno tasse e una card-bonus

Potenza, adotti Fido e gli dai un tetto? Meno tasse e una card-bonus

 
i riconoscimenti
Nastri d'argento, vincono Favolacce e Pinocchio, la miglior canzone è di Diodato

Nastri d'argento, vincono Favolacce e Pinocchio, la miglior canzone è di Diodato

 
il personaggio
Mr Roberto Forleo. Un talento barese che danza americano

Mr Roberto Forleo. Un talento barese che danza americano

 
Musica
Il sosia pisticcese alla serata che ricorda Dalla

Il sosia pisticcese alla serata che ricorda Lucio Dalla

 
Social news
Gianni Morandi da Matera a Lecce: continua la vacanza del cantante al Sud

Gianni Morandi da Matera a Lecce: continua la vacanza del cantante al Sud

 
la sorpresa
Porto Cesareo, tartaruga «Caretta caretta» depone uova tra i bagnanti

Tartarughe «Caretta caretta» depongono uova tra i bagnanti a Ugento e Porto Cesareo

 
start up
Cegllie Messapica, Il traduttore simultaneo «parla» attraverso le ossa

Ceglie Messapica, giovane ingegnere inventa il traduttore simultaneo che «parla» attraverso le ossa

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa scoperta
Giallo a Ruvo, resti umani di tre donne trovati in un pozzo

Giallo a Ruvo, resti umani di tre donne trovati in un pozzo

 
BrindisiE' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
TarantoPreso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
Potenzaper 24 tifosi
Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

 
Batper i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
Foggial'episodio a giugno
Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 

i più letti

Cultura e spettacoli

Bari, con Roberta Peroni torna al Petruzzelli la musica che palpita

La giovane bacchetta barese da martedì sul podio

Bari, con Roberta Peroni torna al Petruzzelli la musica che palpita

BARI - La sua prima volta sul podio del teatro Petruzzelli risale a poco più di dieci anni fa, quando da studentessa della classe di direzione d’orchestra di Rino Marrone, al Conservatorio Piccinni di Bari, condusse l’Ouverture de Il cappello di paglia di Firenze di Nino Rota. Adesso Roberta Peroni, direttrice d’orchestra barese, continua con prestigio a misurare il proprio talento: dal 2017 è direttore musicale di palcoscenico per la Fondazione Petruzzelli, dopo gli studi confluiti nei diplomi di pianoforte e composizione, nel Master in direzione d’orchestra alla Royal Danish Academy e nella laurea in giurisprudenza. Dopo due Family Concert diretti l’anno scorso e i matinée del progetto Educational del politeama, sarà lei la protagonista di un ritorno molto simbolico ai concerti nel Petruzzelli, dopo il lockdown: martedì 30 giugno, alle 19,30 (e in replica l’1, 2, 3, 4 e 6 luglio), dirigerà l’Orchestra d’Archi del Petruzzelli con un programma dedicato a Mozart (Serenata K.525 Eine kleine Nachtmusik), Britten (Simple Symphony), Respighi (Antiche danze ed arie per liuto, terza suite), due brani tratti dalle Variazioni su un tema elisabettiano (Quick and Gay di Britten e Finale e Fuga à la gigue di William Walton) e Dvořák (Serenata per archi Op. 22).
Intanto la Fondazione Petruzzelli, dopo il successo delle numerose prenotazioni per questo concerto, ne ha annunciati altri due, per il 7 e 8 luglio (sempre alle 19,30) con il Coro del Petruzzelli diretto da Fabrizio Cassi.

Sempre eventi gratuiti per massimo 200 persone: ci si può prenotare a partire dall’1 luglio, scrivendo alla mail botteghino@fondazionepetruzzelli.it, specificando la data di interesse. Quanto al concerto diretto da Peroni, l’unione di serenate, arie e danze svela un impaginato di notevole fascino.

«Sono molto grata alla Fondazione Petruzzelli per la straordinaria possibilità che mi sta dando - spiega Roberta -, per tutti noi musicisti questi concerti segnano un ritorno al lavoro che amiamo. Con un programma molto accattivante e impegnativo al tempo stesso. Il Mozart di Eine Kleine è lo stesso che al tempo componeva Don Giovanni. È una serenata che ha dentro di sé anche una componente oscura e notturna, con tinte che dall’apparente solarità trascolorano in qualcosa di inquieto. La Simple Symphony elabora dei temi che Britten aveva scritto da bambino, con un movimento interno energico e virtuosistico, fino al lirismo meraviglioso della Sarabanda sentimentale: tanto che è sgorgato con grande naturalezza dagli archi dell’orchestra, appena l’abbiamo iniziato a provare. Una buona dose di cuore richiede anche Dvořák: la Serenata op. 22 resta un brano piuttosto difficile nella gestione del fraseggio. Respighi, come i due gioielli di Britten e Walton tratti dalle Variazioni su un tema elisabettiano, vivifica il passato musicale con una timbrica moderna, in una chimica sonora che ha qualcosa di magico: da qui l’attenzione estrema alla scrittura e alla doppia sensibilità musicale che gli autori hanno voluto dare, fondendo il nuovo e l’antico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie