Lunedì 25 Marzo 2019 | 08:24

NEWS DALLA SEZIONE

Germania secondo mercato per export
MOC - Munich Order Center

Moda, calzature Made in Italy a Monaco di Baviera

 
Dal 15 al 19 maggio 2019
La stilista Alberta Ferretti

Moda, Alberta Ferretti ospite alla Monte-Carlo Fashion Week

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Lecce
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

economia circolare

Arrivano i vestiti
che crescono con i bambini

L’idea è di Janne Geyer, laureata in disegno industriale al Politecnico di Milano, ma residente da tanti anni ad Arco, in Trentino che ha dato vita ad una start up: Nojolia

modelli Nojolia

TRENTO - Si adattano alla veloce crescita dei bambini e sono fatti per durare a lungo. I vestiti per bimbi della start up trentina Nojolia sono un esempio di economia circolare e di come personalizzare tramite internet il vestito perfetto e durevole per i più piccoli. L’idea è di Janne Geyer, laureata in disegno industriale al Politecnico di Milano, ma residente da tanti anni ad Arco, in Trentino.
I capi di Nojolia, insediata nell’incubatore dell’economia green e della circular economy di Trentino Sviluppo, all’interno del Progetto Manifattura a Rovereto, sono un prodotto artigianale e personalizzato: sul sito internet chiunque può creare online il proprio capo su misura.
Il progetto si basa - dice Janne - su un concetto in controtendenza con i prodotti di grandi compagnie che sono realizzati per durare un breve periodo secondo il principio dell’obsolescenza programmata e in taglie poco flessibili per far spendere meno sul singolo capo ma più spesso in termini di numeri di indumenti necessari.

Spazio anche per la riparazione: «Se ti si rompe il vestito te lo sistemiamo gratis, dato che sappiamo esattamente come sono fatti i nostri capi. Addirittura quando un prodotto come i pantaloni per bambini viene dismesso, Nojolia lo recupera e lo trasforma gratuitamente in una gonna o pantalone corto a viso di un altro acquisto. Così diamo sempre una seconda vita ai prodotti», spiega Janne.
L’azienda è uno dei pochi brand italiani che usa tessuti certificati con il protocollo 'Gots': si tratta di tessuti che hanno almeno il 70% di fibre naturali di origine bio, e tutti gli eventuali materiali non biologici devono essere non tossici e rispettare standard molto rigidi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400