Domenica 26 Settembre 2021 | 09:04

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

IL caso

Matera, Comune «sfratta»
un disabile: via entro un mese

L'uomo di 67 anni, il 4 gennaio scorso, si incatenò davanti al municipio di Matera per ottenere un contributo per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

comune matera

Il Comune di Matera ha invitato e diffidato Marzio Muscatiello - un disabile di 67 anni che da tempo chiede un contributo per abbattere alcune barriere architettoniche nella sua casa - a lasciare l’alloggio «entro il termine perentorio di 30 giorni».
«Avviso e diffida» - l’oggetto della comunicazione inviata a Muscatiello - portano la data del 15 novembre 2017. Il documento precisa che il «contratto di assegnazione provvisoria di alloggio comunale» a Muscatiello «è scaduto il 31 gennaio 2016": quindi l’uomo avrebbe già dovuto restituirlo al Comune. In ogni caso, è cominciata la decorrenza dei 30 giorni valida per Muscatiello per lasciare la casa.
Muscatiello il 4 gennaio scorso si incatenò davanti al municipio di Matera per ottenere un contributo per l'abbattimento delle barriere architettoniche. L’uomo si è rivolto all’avvocato Gelsomina Cimino e ha presentato ricorso al Tar per la Basilicata «per la nomina di un commissario ad acta che ottemperi alla richiesta». Il ricorso del legale - secondo quanto reso noto dallo stesso avvocato - sarà discusso nel prossimo mese di febbraio: «Alla luce di quest’ultima comunicazione al mio assistito - ha precisato Cimino - sto considerando la possibilità di chiedere l’anticipazione dell’udienza»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie