Martedì 16 Luglio 2019 | 14:50

NEWS DALLA SEZIONE

Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 
Il caso
Basilicata, un miliardo e 800 milion: ecco il tesoro del petrolio

Basilicata, un miliardo e 800 milioni: ecco il tesoro del petrolio

 
Operazione dei carabinieri
Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

 
L'annuncio
Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

 
L'annuncio
James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

 
A marconia (Mt)
Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

 
Nel Materano
Si spacciano per avvocati e derubano anziani: 2 arresti a Tricarico

Si spacciano per avvocati e truffano anziani: 2 arresti a Tricarico

 
L'episodio
Matera, ferisce la rivale e la manda in ospedale: arrestata 41enne

Matera, ferisce la rivale e la manda in ospedale: arrestata 41enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel tarantino
Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: chiesto ergastolo

Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: chiesto ergastolo

 
FoggiaIndagano i cc
Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

 
BatIl caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

Carenza posti letto

Policoro, malati a Medicina
ricoverati sulle barelle

Policoro, malati a Medicinaricoverati sulle barelle

FILIPPO MELE

POLICORO - «A Nola i malati in Pronto soccorso venivano curati sul pavimento mentre qui da noi almeno in dieci al giorno nel reparto di medicina interna sono costretti in barella». Lo ha denunciato Maria Antonietta Tarsia, segretaria regionale di Cittadinanzattiva, in una lettera aperta inviata, tra gli altri, al presidente della Regione, Marcello Pittella, ed al direttore generale della Asm, Pietro Quinto. Nella nota l’esponente del movimento di volontariato ha segnalato come «le difficoltà in cui versa il Servizio sanitario pubblico appaiano sempre più gravi. La carenza di posti letto si va diffondendo. Tanto che dalla citata unità operativa del nosocomio jonico sono anche molti i ricoverati che vengono spostati in reparti diversi da quelli attinenti alla loro malattia. E ciò determina gravissimi disagi per pazienti e familiari».

Ma ci sarebbe di più: «Alla carenza dei posti letto si aggiunge la non buona abitudine di prolungare ricoveri non per praticare attività curative ma per tenere l’infermo in sosta in attesa di recarsi in altre strutture. È una abitudine che non più tollerabile perché danneggia altri pazienti con ripercussioni sull’intero servizio. Un tale stato di cose determina permanente tensione anche nel rapporto tra i familiari dei degenti e i medici che non sempre hanno risposte alle richieste riguardanti la salute dei loro congiunti». Che fare? Nella sua “lettera aperta” Tarsia ha chiesto di adottare due provvedimenti: «Il primo riguarda il necessario adeguamento dei posti letto. Il secondo provvedimento deve riguardare la durata delle degenze soprattutto con riferimento al fatto che non è possibile mantenere in situazione di ricovero pazienti che devono essere trasferiti altrove. Su tale ultima circostanza la Direzione sanitaria dovrà valutare se la durata di alcuni ricoveri, che sembra essere mediamente più lunga rispetto a quella di altre strutture, sia giustificata o meno.

In tal caso dovranno essere adottati i provvedimenti più idonei al fine di riportare le attività entro i limiti della normalità ed eventualmente evidenziare alle autorità competenti fatti e circostanze che potrebbero integrare episodi ed elementi di danno erariale». È tutto? No. «Per ultimo – ha concluso Cittadinanzattiva – va evidenziata l’insufficienza del personale che da tempo opera in carenza di organico e ciò con grande disagio degli infermi e dei lavoratori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie