Lunedì 08 Marzo 2021 | 11:13

NEWS DALLA SEZIONE

Il ritrovamento
Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

 
Il caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
Il caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
Lotta al virus
Matera, dall'8 marzo via alla campagna vaccinale nel carcere

Matera, dall'8 marzo via alla campagna vaccinale nel carcere

 
La decisione
Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

 
Fronte del no
Basilicata, ricorso al Tar contro la zona rossa: l'iniziativa di un gruppo di avvocati

Basilicata, ricorso al Tar contro la zona rossa: l'iniziativa di un gruppo di avvocati. L'appello a Speranza

 
Il video
Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

 
«Missing»
Bernalda, Angelo e Michele scomparsi nel nulla: ripartono per due giornate le ricerche

Bernalda, Angelo e Michele scomparsi nel nulla: ripartono per due giornate le ricerche

 
Lotta al virus
Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

 
Il caso
Stalking, lesioni all'ex moglie: obbligo di dimora a Matera

Stalking, lesioni all'ex moglie: obbligo di dimora a Matera

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

 
MateraIl ritrovamento
Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

 
Potenza'artefici del nostro destino'
8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

 
FoggiaIl caso
Notte di fuoco nel Foggiano, in fiamme 2 baracche nel ghetto: incendiati tir e auto

Notte di fuoco nel Foggiano, in fiamme 2 baracche nel ghetto: incendiati tir e auto

 
Lecce8 marzo
«Sul podio c'è spazio per due», gli studenti leccesi celebrano la donna

«Sul podio c'è spazio per due», gli studenti leccesi celebrano la donna

 
Tarantoil siderurgico
Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

Nel Materano

Scuole chiuse e vigili in quarantena: Policoro nell'occhio del ciclone

Un focolaio tra i ragazzi e un uomo in caserma

Scuole chiuse e vigili in quarantena: Policoro nell'occhio del ciclone

Policoro potrebbe raggiungere quota 100 contagiati dal Covid-19 e chiude le scuole di ogni ordine e grado fino al 27 febbraio. Al momento di andare in stampa il dato ufficiale di soggetti residenti o domiciliati nel centro jonico ufficialmente positivi aveva toccato quota 89, ma il sindaco Enrico Mascia ha reso noto di esser in «attesa della conferma ufficiale da parte delle autorità sanitarie competenti di ulteriori 11 casi di positività». Policoro, dunque, è diventato un vero e proprio caso. Un centro nel quale, di fatto, la tanto temuta terza ondata della pandemia è già entrata con un piede e mezzo. Contagiosità che non tralascia nessun settore, da quello scolastico ai Vigili Urbani. L’assessorato alle Politiche Sociali, frattanto, ricorda che è disponibile lo sportello psicologico della Rete Solidale Covid-19, per supportare le famiglie con minori.


A Policoro c’è anche il caso che concerne la Polizia Locale. Il cui comandante, Rosa Silletti, ha voluto fare alcune precisazioni «per amor di verità, difesa del comando che ho l’onore di dirigere, rispetto della divisa che ogni agente indossa e porta nella propria coscienza. Anche in tempi di pandemia – ha spiegato Silletti - bisogna difendersi dalla sciatteria umana». Il riferimento è alle «voci che circolano su presunte feste organizzate in occasione di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale, che si susseguono in un tamtam anche sui social, dove tutti scrivono di tutto e tutti si sentono legittimati a inveire contro chiunque e chicchessia. Si parla di feste, festicciole, pranzi e brindisi, in totale spregio di ciò che sta accadendo. Come se fosse quasi inevitabile che alcuni vigili, al periodico screening effettuato, siano risultati positivi. Una sorta di ben gli sta per aver raggirato l’ostacolo delle restrizioni. La Polizia Locale di Policoro non ha partecipato ad una celebrazione religiosa organizzata da alcuni agenti in pensione dei paesi limitrofi, non ha festeggiato il suo santo patrono con feste, festicciole, pranzi e brindisi. Non ha mai violato le norme anti-Covid. Anzi, la Polizia Locale di Policoro, guidata dalla sottoscritta, ha effettuato controlli serrati in alcuni luoghi di aggregazione. Tutto tracciabile, grazie alle informazioni diramate a mezzo stampa. Con tanto di foto di personale in prima linea nel cercare di contrastare le numerose, ahinoi, violazioni riscontrate in città. Di persone che impunemente girano senza mascherine, si intrattengono nei locali senza curarsi del distanziamento, violando persino gli orari imposti dalle norme attuali».


Oltre al danno, dunque, anche la beffa. «A nessuno viene in mente che il contagio degli agenti della Polizia Locale possa essersi verificato sul luogo di lavoro? Magari proprio mentre stavano effettuando controlli? I Vigili Urbani di Policoro si trovano a doversi difendere da illazioni e insulti di cittadini che, forse per noia, per sciocco divertimento, si premurano di infangare il buon nome di un comando che lavora tra i cittadini, con i cittadini, per i cittadini. Ci riserviamo di adire le vie legali per diffamazione», ha concluso il comandante Silletti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie