Martedì 14 Luglio 2020 | 14:15

NEWS DALLA SEZIONE

in zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 
nel materano
Marconia, 91enne ucciso a coltellate in casa: arrestato parente dopo 7 mesi

Marconia, uccise nonno con coltellate e bastonate: arrestata nipote VD

 
Manutenzione
Matera, la vasca della Villa non più una palude

Matera, la vasca della Villa non più una palude

 
Il ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 
Il caso
Matera, picchia la moglie e la insegue con un coltello: arrestato

Matera, picchia la moglie e la insegue con un coltello: arrestato

 
nel Materano
Gorgoglione, trovata statua rubata nel 2008 da Chiesa S.M. Assunta: verrà restituita

Gorgoglione, trovata statua rubata nel 2008 da Chiesa S.M. Assunta: verrà restituita

 
Giustizia
Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

 
Cinema
Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

 
maltrattamenti in famiglia
Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

 
Innovazione
Matera avrà la prima Casa della tecnologia

Matera avrà la prima Casa delle tecnologie emergenti

 
La battaglia Legale
Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiamedicina
Foggia, ai «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio

Foggia, al «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio in Neurochirurgia

 
Potenzatrasporti
Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud

Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud: parla il sottosegretario Margiotta

 
TarantoL'osservatorio
Frodi creditizie con furto d’identità: a Taranto 353 casi, quasi uno al giorno

Frodi creditizie con furto d’identità: a Taranto 353 casi, quasi uno al giorno

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Leccenel leccese
Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

 
Materain zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 

i più letti

BASILICATA

Policoro, moria insolita di carpe. Colpevoli i fitofarmaci?

Il dato ufficiale quando l’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata avrà gli esiti dei dati delle analisi effettuate sulle carcasse dei pesci

Policoro, moria insolita di carpe. Colpevoli i fitofarmaci?

POLICORO - Potrebbe esserci la presenza di fitofarmaci, definita inusuale, e tracce modeste di idrocarburi alla base della moria di carpe verificatasi il 25 aprile alla foce del fiume Agri, in territorio di Policoro. L’ufficialità, però, si avrà solo quando l’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata avrà reso noti gli esiti delle analisi effettuate sulle carcasse dei pesci. I risultati dei campionamenti effettuati dall’Arpab sul luogo, però, indirizzano in questa direzione. I campionamenti, effettuati a circa 200 metri dalla foce e più a monte, hanno riguardato le acque superficiali e, in merito ai fitofarmaci, hanno dato questo esito: «Quadro inusuale per la presenza di sostanze appartenenti alla classe dei fitofarmaci, presenza registrata solo eccezionalmente nei monitoraggi condotti sui corpi idrici regionali. Si tratta, ad eccezione dell’Mcpa, di fitofarmaci non normati la cui concentrazione rimane comunque inferiore» al valore cautelativo. Tra le molecole non normate, inoltre, «si segnala il ritrovamento del 2,4 D nel campione prelevato a monte in concentrazione di 0,16 ug/l rispetto a 0,1 ug/l, che rappresenta il limite riportato nella colonna dello standard di qualità ambientale calcolato sulla media annuale».

I fitofarmaci, questo è di tutta evidenza, riportano direttamente alle attività agricole, che, quindi, potrebbero essere alla base della moria, anche se, come detto, la certezza arriverà dall’Izs di Puglia e Basilicata. Per ciò che concerne gli idrocarburi, invece, Arpab ha reso noto che «le analisi si sono concentrate sui parametri degli idrocarburi totali e di quelli aromatici e alogenati volatili. In entrambe le stazioni è stata riscontrata la presenza di idrocarburi totali in quantità non molto superiore al valore minimo misurabile di 50 microgrammi/litro. Dall’analisi si evidenziano singoli idrocarburi e, soprattutto, la frazione di idrocarburi presenti negli oli minerali. La sola presenza degli idrocarburi nelle acque superficiali è un evento estremamente raro. La loro presenza in un fiume è riscontrabile solo in occasione di sversamenti avvenuti a breve distanza di tempo, laddove la sorgente dell’inquinamento è da ricercarsi a monte del sito analizzato e probabilmente non a grandi distanze».

In merito agli idrocarburi aromatici e alogenati volatili, le analisi hanno evidenziato che tutte «le sostanze ricercate sono risultate sempre in concentrazioni inferiori ai limiti di quantificazione del metodo». Capitolo Ipa (Idrocarburi policiclici aromatici): «Tutte le sostanze analizzate sono risultate in concentrazione inferiore al limite di quantificazione del metodo, fatta eccezione per il naftalene, presente in entrambe le stazioni di campionamento ma in concentrazione di molto inferiore ai valori limite».

Infine i metalli: «Tutti gli elementi analizzati sono risultati in concentrazione inferiore ai limiti normativi o ai limiti di quantificazione del metodo». In conclusione, quindi, Arpab ha spiegato che «fatta eccezione per la presenza inusuale di alcuni fitofarmaci, la cui presenza non è riscontrabile in nessuna delle serie analizzate anche negli anni pregressi in diversi corpi idrici regionali, e di quantità molto modeste di idrocarburi, non si evidenziano situazioni di particolare criticità. I dati ottenuti unitamente ai risultati degli esami eseguiti sulle carcasse dei pesci potranno chiarire le ragioni della moria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie