Mercoledì 22 Settembre 2021 | 04:03

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il report

Qualità della vita, la Basilicata va giù: Matera e Potenza arretrano

Rapporto annuale de Il Sole 24 Ore: Potenza perde 16 posizioni, Matera 4

Qualità della vita, la Basilicata va giù: Matera e Potenza arretrano

MATERA - Potenza e Matera bocciate all’esame della qualità della vita. Lo dicono chiaro e tondo i numeri della classifica pubblicata dal quotidiano «Il Sole 24 Ore» e giunta alla 29esima edizione. Le principali città della Basilicata occupano tristemente la parte bassa della classifica: Matera è al 78esimo posto e perde quattro rispetto al 2017, mentre Potenza è all’83esimo posto e perde 16 punti rispetto allo scorso anno. Mentre per il capoluogo di regione si tratta di una amara conferma di una analoga ricerca pubblicata qualche mese fa da Italia Oggi, che la vedeva precipitare dal 44esimo al 64esimo posto, per la città dei Sassi la valutazione delle due ricerche (per quanto condotte attraverso parametri diversi e quindi scientificamente non esattamente confrontabili) è diametralmente opposta. Mentre per il Sole 24 Ore Matera è solo 73esima, pochi mesi fa Italia Oggi la collocava al 53esimo posto e la indicava tra le città simbolo di un Sud che tenta di emergere.

Per il Sole 24 Ore a Potenza e a Matera si vive decisamente male, e non tanto per la crisi economica e la mancanza di lavoro, ma per tutti gli altri gruppi di parametri presi in considerazione: ricchezza e consumi, ambiente e servizi, demografia e società e soprattutto cultura e tempo libero. Qualche spiraglio soltanto nel settore della giustizia e della sicurezza. Se, infatti, per quanto riguarda il parametro del lavoro le due città non disprezzabilmente si attestano appena un po’ più in basso di metà classifica (Potenza 66esima e Matera 67esima), le cose cominciano a cambiare già per quanto riguarda i parametri della ricchezza e dei consumi, dove Potenza è all’82esimo posto, Matera al 96esimo. Rimarrà fortemente deluso chi immaginava che le due città lucane, dati i ritmi non frenetici e la ricchezza di verde, potessero primeggiare nella classifica relativa ad «ambiente e servizi»: Matera è al 96esimo posto, Potenza al 98esimo. In questo gruppo di parametri, che curiosamente associa insieme dati naturalistici e tecnologici, le due città lucane vengono trascinate in basso proprio dalla carenza di servizi telematici. Ad esempio, per quanto riguarda l’home banking, Potenza è tra le peggiori province, al 103/o posto. Tante ombre, ma anche qualche luce, nel campo della «demografia e società», dove Matera si attesta al 76esimo posto e Potenza al 96esimo. Il capoluogo di Regione primeggia per numero di laureati ogni mille residenti giovani (terzo posto), ma è anche 102esima per il saldo migratorio interno e 100esima nelle «acquisizioni di cittadinanza italiana» ogni mille residenti stranieri.

Un’autentica disfatta per le città lucane arriva dal settore «cultura e tempo libero»: in base ai dati elaborati dalla classifica de Il Sole 24 ore i lucani non leggono, non sono interessati agli spettacoli e non fanno sport. Nella classifica generale di questo settore Matera è 88esima e Potenza è 93esima. Singolare il fatto che Matera, prossima Capitale europea della cultura, sia nel gruppo delle dieci peggiori province per numero di librerie, occupando la posizione 106. Potenza, dal canto suo, è nel gruppo delle peggiori sia per quanto riguarda la spesa al botteghino per gli spettacoli (98esimo posto), per l’Indice di diffusione delle attività sportive (102esimo posto).

Giustizia e sicurezza è l’unico settore dove le città lucane non sono relegate in bassa classifica. Matera occupa un’ottima 30esima posizione, mentre Potenza è 52esima. Le note positive arrivano soprattutto dall’esiguo numero sia di rapine, dove Matera è quinta e Potenza è ottava, sia di scippi e borseggi, dove Potenza è quinta e Matera nona. Anche in questo settore, però, non mancano le note negative, visto che Potenza precipita al 106esimo posto per durata media dei processi e al 105esimo per le «cause pendenti ultratriennali». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie