Sabato 21 Settembre 2019 | 12:51

NEWS DALLA SEZIONE

Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'episodio
Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
LecceNel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BariNel Barese
Terlizzi, pioggia di calcinacci negli ambulatori: interdetta zona ospedale Sarcone

Terlizzi, pioggia di calcinacci negli ambulatori: interdetta zona ospedale Sarcone

 
Foggiacontrolli
Fogglia, blitz dei cc al mercato di via Rosati: un ambulante multato, l'altro fugge

Fogglia, blitz dei cc al mercato di via Rosati: un ambulante multato, l'altro fugge

 
BatGiustizia svenduta
Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Era sulla A14

Uomo ucciso in casa a Cervia
localizzato un 26enne leccese

Il giovane aiutava in casa la vittima, colpita con un oggetto contundente, presumibilmente un coltello da cucina

carabinieri

GALATONE (Lecce) - Un’accesa lite e poi l’omicidio. A colpi di accetta o di un grosso coltello da cucina. Il presunto autore del delitto è Antonio Colopi, 21 anni, di Galatone, aspirante aiuto cuoco in un albergo di Cervia. Si è consegnato ai carabinieri dopo un tentativo di fuga. La vittima è un uomo di 56 anni, Ugo Tani, cuoco stagionale nello stesso albergo, residente in provincia di Ferrara. Quando i destini fra i due cuochi si siano incrociati lo stanno accertando i carabinieri. Della loro amicizia c’è traccia anche sui profili Facebook. Da qualche giorno, poi, dividevano pure la villetta di Pinarella di Cervia, sul litorale ravennate, località turistica dove d’estate è facile trovare un’occupazione stagionale.
L’omicidio è avvenuto ieri mattina. Ma il cadavere è stato scoperto solo intorno alle 13.35. Sono stati i parenti della vittima ad insospettirsi per il suo insolito silenzio. Per tutta la mattinata i tentativi di contattarlo erano stati inutili. Così sono andati a trovarlo nella villetta dove si era trasferito da una ventina di giorni. Quando hanno aperto la porta, lo hanno trovato steso per terra in una pozza di sangue. I sanitari del 118, giunti poco dopo, hanno capito che si trattava di omicidio ed hanno chiamato i carabinieri.
I sospetti si sono concentrati subito sul giovane di Galatone che la vittima - a quanto emerso dal lavoro degli investigatori - aveva preso con sé in previsione della prossima stagione lavorativa al mare e che gli dava anche una mano in casa. Da subito Antonio Colopi è risultato irreperibile. Non c’era traccia del coinquilino e neppure della Peugeot della vittima. Le ricerche sono scattate subito. Grazie al telefono cellulare (il giovane avrebbe contattato il suo avvocato) Antonio Colopi è stato localizzato sulla autostrada A14. Le ricerche - come riferiamo a lato - sono state estese anche nel Salento, sospettando che il giovane potesse essere diretto a casa. Lungo il tragitto, però, Colopi si è consegnato ai carabinieri di Lanciano. L’interrogatorio in caserma, davanti al pm, è andato avanti più a tarda ora.
Le sue dichiarazioni potrebbero essere determinanti per ricostruire quanto accaduto all’interno della villetta. I vicini hanno raccontato ai carabinieri di un litigio particolarmente acceso avvenuto in mattinata all’interno della villa.
Antonio Colopi è andato via da Galatone (dove vivono genitori e sorella) dopo la maggiore età. Si era trasferito al Nord e di recente aveva cominciato a lavorare come cuoco nello stesso hotel in cui prestava servizio Ugo Tani. Il lavoro in cucina ha rafforzato l’amicizia. E da un paio di settimane - come si diceva - erano andati a vivere nella villetta di Pinarella di Cervia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie