Lunedì 02 Agosto 2021 | 07:37

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
editoria
Gazzetta, Salvemini: «Preoccupato per il destino di tanti professionisti»

Gazzetta, Salvemini: «Preoccupato per il destino di tanti professionisti»

 
l'episodio
Con mal di denti, aggredisce sanitari che non tolgono molare

Con mal di denti, aggredisce sanitari che non tolgono molare

 
Tragedia sfiorata
Nardò, cade su scogliera di Tore Uluzzo e precipita per tre metri

Nardò, cade su scogliera di Torre Uluzzo e precipita per tre metri

 
Il caso
Lecce, ristoratore invita i no vax a non entrare: insulti sul web e denigrazioni

Lecce, ristoratore invita i no vax a non entrare: insulti sul web e denigrazioni

 
Operazione dei carabinieri
Lecce, la droga conservata nei barattoli di vetro

Lecce, la droga conservata nei barattoli di vetro

 
il caso
Lecce, mura del borgo antico imbrattate con disegno di spermatozoi

Lecce, mura del borgo antico imbrattate con disegno di spermatozoi

 
Serie B
Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

 
Il caso
Lecce, zuffa all'hub vaccinale: denunciati due ragazzi

Lecce, zuffa all'hub vaccinale: denunciati due ragazzi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
PotenzaLa curiosità
È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

 
MateraEditoria
Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

 
TarantoEditoria
Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

 
BariIl caso
Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

 
Homeeditoria
Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

 
Foggianel foggiano
I carabinieri salvato il gatto dal fuoco

I carabinieri salvano il gatto dal fuoco

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

il giallo

Roberta, 22 anni di silenzi e misteri

Scomparsa tra Ugento e Gallipoli il 20 agosto 1999, inchiesta riaperta per la terza volta

Roberta, 22 anni di silenzi e misteri

Lecce - Ventidue anni senza conoscere le sorti di un proprio caro. Ventidue anni vissuti nell’angoscia, a domandarsi dove sia finita quella persona, perché sia svanita nel nulla da un momento all’altro, perché nessuno l’abbia mai fatta ritrovare. È il dramma dei familiari di Roberta Martucci, la 28enne di Torre San Giovanni di Ugento di cui si sono perse le tracce la sera del 20 agosto 1999. È, questo, un altro dei «cold case» salentini su cui la «Gazzetta», dopo il primo appuntamento dedicato all’omicidio di Peppino Basile, intende riaccendere un faro.

Che fine ha fatto Roberta? È stata uccisa? Da chi? Dove si trova il suo corpo? Domande a cui gli investigatori stanno ancora cercando una risposta, dopo due inchieste archiviate e una terza ancora in corso. Quella sera di quasi 22 anni fa Roberta uscì di casa per recarsi a Gallipoli e raggiungere le sue amiche, ma di lei, da quel momento, non si ebbero più tracce. L’auto con la quale si era spostata, una Fiat Uno, fu rinvenuta qualche giorno dopo a Gallipoli, parcheggiata in una piazzetta. Nel corso degli anni, come si diceva, le indagini sono state chiuse due volte. Sul finire del 2017, dopo un’istanza presentata per conto della famiglia da parte dell’avvocato Carlo Grasso (al quale è poi subentrato l’avvocato Fabrizio Ferilli) e dalle criminologhe Roberta Bruzzone e Isabel Martina, il procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone ha deciso di riaprire per la terza volta il fascicolo. Si indaga per omicidio e soppressione di cadavere. Nell’istanza, il team ha sostenuto con forza che dietro la scomparsa di Roberta non ci sono le amiche, come inizialmente qualcuno aveva pure ipotizzato, né festini o cattive compagnie. Centrale, secondo criminologhe e avvocati, sarebbe la figura di un familiare. Una persona che Roberta conosceva molto bene. Una pista, questa, alimentata anche dalla testimonianza di una delle sorelle della giovane, Sabrina, che ai microfoni della trasmissione televisiva «Chi l’ha visto?» ha rivelato di aver subìto, in passato, attenzioni particolari proprio da quello stesso familiare.

Avvocato e criminologhe hanno anche evidenziato presunti tentativi di depistaggio, nel corso delle indagini immediatamente successive alla scomparsa, da parte di quella stessa persona attenzionata nell’istanza. Tra le tante presunte incongruenze fatte emergere dal team c’è quella dell’auto, ritrovata senza chiavi e senza libretto e, nonostante ciò, demolita regolarmente dopo il dissequestro. C’è poi il «giallo» del prelievo di 500mila lire con il Bancomat di Roberta dieci giorni dopo la sua scomparsa, anche questo portato alla luce dal team ingaggiato dalla sorella Lorella.
Per il ventesimo anniversario della scomparsa, l’associazione «Penelope» ha organizzato, insieme alla famiglia, una fiaccolata lungo le strade di Torre San Giovanni per chiedere «verità e giustizia». Il caso, intanto, potrebbe approdare in commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, su iniziativa della parlamentare pugliese del M5S Valentina Palmisano. È stata la sorella di Roberta, Lorella, a sollecitare l’intervento del mondo della politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie