Martedì 29 Settembre 2020 | 15:53

NEWS DALLA SEZIONE

Cambiamenti in città
Lecce, del Cinema Santalucia non resterà memoria, se non nei ricordi

Lecce, del Cinema Santalucia non resterà memoria, se non nei ricordi

 
L'operazione
S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

 
I retroscena
Duplice omicidio Lecce, i testimoni: «Dieci chiamate al 112, violenza inaudita»

Duplice omicidio Lecce, i testimoni: «Dieci chiamate al 112, violenza inaudita»

 
Nel Salento
Gallipoli, si stacca pezzo da un balcone: sfiorato un giovane

Gallipoli, si stacca pezzo da un balcone: sfiorato un giovane

 
nel Leccese
Nardò, guida turistica abusiva: scoperta e multata

Nardò, guida turistica abusiva: scoperta e multata

 
Le indagini
Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

 
Il caso
Lecce, sequestrati beni per 400mila euro a 2 presunti appartenenti alla Scu

Lecce, sequestrati beni per 400mila euro a 2 presunti appartenenti alla Scu

 
L'intervista
Delli Noci è «mister preferenze» nel Salento: «Le mie sfide? Nuova industria logistica e agroalimentare»

Delli Noci è «mister preferenze» nel Salento: «Le mie sfide? Nuova industria logistica e agroalimentare»

 
sulla SS7ter
Con l'Ape finisce contro un camion: muore uomo nel Salento

Con l'Ape finisce contro un camion: muore uomo nel Salento

 
Duplice omicidio
Fidanzati uccisi a Lecce, ascoltate oltre 100 persone in Procura: al setaccio mail e social

Fidanzati uccisi a Lecce, ascoltate oltre 100 persone in Procura: al setaccio mail e social

 

Il Biancorosso

Serie c
Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa celebrazione
Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

 
BariLa curiosità
Il Cammino Materano non ha barriere: i malati di Parkinson ospiti a Santeramo

Il Cammino Materano non ha barriere: i malati di Parkinson ospiti a Santeramo

 
FoggiaIl fatto
Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
PotenzaNel Potentino
Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

 
BatIl caso
Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

i più letti

Il caso

Nardò, nel palazzo in cui abita c'è un positivo al Covid: babysitter viene licenziata

La persona per cui lavorava ha letto le liste dei contagiati divulgate da ignoti

Nardò, nel palazzo in cui abita c'è un positivo al Covid: babysitter viene licenziata

Nardò - Una baby sitter perde il lavoro per il semplice fatto di abitare in un condominio dove c’è una famiglia in quarantena. E così una persona ha riscontrato, sulla propria pelle, la conseguenza immediata di essere individuata come probabile “untrice”.

Anche se, ed è l’aspetto paradossale della vicenda, non è (ne’ lei ne’ alcun suo familiare) infettata da Covid19 e nemmeno in quarantena fiduciaria per altri motivi. Allora perché sta subendo le conseguenze della “ghettizzazione” da parte di altri concittadini? Per un motivo molto semplice: la collaboratrice domestica abita nello stesso condominio di una persona inserita nell’elenco sfuggito al controllo del Comune. Una lista che riporta l’indirizzo di tutti i quarantenati. Ma si tratta, in alcuni casi, di numeri civici ai quali corrispondono più famiglie e più nuclei abitativi. Come, appunto, nel caso di un condominio. A scoprire quel che è successo è Giovanni Siciliano, uomo politico affermato ma, prima, confidente e interprete delle esigenze di centinaia di neritini per essere stato a lungo agente di polizia municipale. La vicenda che riferisce è facilmente riscontrabile dall’elenco “evaso” dalla catena di trasmissione dal Comune di Nardò alla ditta che cura il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Su quella lista ci sono gli indirizzi, in chiaro, di ventuno famiglie neritine per le quali la concessionaria deve seguire un protocollo particolare per il ritiro e il trattamento dei rifiuti indifferenziati. L’elenco è stato intercettato (“rubato”, dice il sindaco Mellone) e diffuso attraverso WhatsApp. “Una persona che abita in un condominio – spiega Siciliano – si è recata, come sempre, presso la sua occupazione abituale. Ma è stata respinta dal datore di lavoro perché, da quell’elenco, risulta abitante ad uno dei civici presenti nella lista”. Le è stato detto, persino, “che cosa fai in giro se dovresti stare in quarantena?” Un rimprovero che ha fatto tornare a casa molto depressa questa persona che si è resa conto, solo dopo, che l’equivoco è stato generato dal fatto di abitare in un condominio. “Quel civico, spiattellato in giro – continua Siciliano - fa ritenere, all’esterno, contagiati tutti i condòmini. Basta abitare lì. Non oso pensare ad altre situazioni simili con la perdita di lavoro e contatti ad artigiani, professionisti, impiegati”. Ora molte di quelle persone, di fatto presenti sulla lista, si sono già rivolte ai legali per tutelare i propri diritti. La privacy, invece, ormai è perduta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie