Martedì 22 Settembre 2020 | 13:40

NEWS DALLA SEZIONE

Viaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 
duplice omicidio
Lecce, dopo accoltellamento muoiono un uomo e una donna: caccia al killer

Lecce, arbitro De Santis e compagna uccisi a coltellate: è caccia al killer
Testimone ha visto uomo in fuga

 
Il caso
Covid 19, il sindaco di Salice Salentino chiude il municipio per una sanificazione totale

Covid 19, il sindaco di Salice Salentino chiude il municipio per una sanificazione totale

 
la trovata
Galatina, al liceo Vallone sagome di grandi personaggi come distanziatori, la ministra Azzolina: «Idea geniale»

Galatina, al liceo Vallone sagome di grandi personaggi come distanziatori, la ministra Azzolina: «Idea geniale»

 
Asfalto insidioso
Schianto e poi scoppia rogo a Porto Cesareo: in coma un 27enne

Porto Cesareo, l'auto si schianta contro albero e prende fuoco: in coma un 27enne

 
maltrattamenti in famiglia
Copertino, pretende soldi dalla convivente: la picchia e minaccia di incendiarle l'auto

Copertino, pretende soldi dalla convivente: la picchia e minaccia di incendiarle l'auto

 
L'iniziativa
Ferrero sceglie Grotta della poesia e Alberobello per l'edizione limitata della collezione «Nutella»

Ferrero sceglie Roca (Melendugno) e Alberobello per l'edizione limitata della collezione «Nutella»

 
Controlli dei CC
Lecce, blitz in 11 aziende: irregolari 36 operai su 49

Lecce, blitz in 11 aziende: irregolari 36 operai su 49

 
La sentenza
Lecce, bocciata dai prof dopo il lockdown e promossa dal Tar

Lecce, bocciata dai prof dopo il lockdown e promossa dal Tar

 
controlli
Fiumi di droga nel Salento: 45enne arrestato con 18kg di cocaina in macchina

Fiumi di droga nel Salento: 45enne arrestato con 18kg di cocaina in macchina

 
L'indagine
Lecce, test di Medicina, dopo l’esposto i candidati sfilano in Questura

Lecce, test di Medicina, dopo l’esposto i candidati sfilano in Questura

 

Il Biancorosso

Calcio serie C
Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggia«Alto Impatto»
Cerignola, droga e munizioni nei nascondigli della mala: vasta operazione della Ps

Cerignola, droga e munizioni nei nascondigli della mala: vasta operazione della Ps

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

 
Barila sentenza
Spaccio a Modugno, condanne per pusher e donne custodi droga: inflitte pene fino a 18 mesi

Spaccio a Modugno, condanne per pusher e donne custodi droga: inflitte pene fino a 18 mesi

 
BatLavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
Potenzadati regionali
Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

 
LecceViaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 
Materamaltrattamenti in famiglia
Matera, picchia la moglie e le distrugge il telefonino: arrestato 45enne violento

Matera, picchia la moglie e le distrugge il telefonino: arrestato 45enne violento

 
Tarantomobilitazione
Mittal Taranto, protesta dei lavoratori: blocco merci e presidio davanti portineria

Mittal Taranto, protesta dei lavoratori: blocco merci e presidio davanti portineria
Prefetto convoca sindacati

 

i più letti

Il fatto

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

Indignazione per i commenti seguiti allo sbarco a Porto Selvaggio

Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

NARDÒ - Il parroco tuona: “nessuno dovrebbe mai arrivare ad augurare la morte a dei bambini”.
Poco prima era apparso un post su Fb: “Una pisàra e minatili a mare”. Riportato in italiano, il pensiero (se così si può chiamare) è di mettere un peso al collo dei poveri afgani per farli annegare in acqua. E’ solo uno, forse il più violento, dei commenti con cui alcuni neritini hanno esibito il vestito della festa sui social. Poi il resto, fatto di richieste di “lasciarli ai pesci” e anche la pesante ironia del referente cittadino di Casapound, Pierpaolo Giuri, che ha detto la sua sui “clandestini” (questo il termine usato impropriamente) e sugli abiti che indossavano, più puliti dei suoi. Un clima feroce che ha accolto la notizia dell’arrivo di circa ottanta profughi, tra i quali molti bambini. Per fortuna controbilanciato da affermazioni ragionevoli di altrettanti neretini.

Ma appare evidente che il problema non è che ci sia qualcuno che risponde civilmente alla violenza verbale o scritta ma che gli atteggiamenti di attacco ai propri simili siano considerati “attesi” o “normali”.
Chi non è rimasto zitto, come suo costume, è un sacerdote giovane e attento a quel che succede nell’underground, in quel sottosuolo costituito dai social nel quale un grugnito diventa opinione e fa proselitismo. Un intervento severissimo di don Riccardo Personè, tale da scuotere – riferito da una persona non credente – tutti i presenti rimasti turbati dall’apprendere l’accaduto dalle sue parole. “Il dolore che ha provato la mamma di questi bambini – ha detto il parroco delle Cenate – è uguale a quello di tutte le mamme che soffrono per la sofferenza dei propri figli. Sono costrette a scappare e sono disposte ad affrontare anche la morte nel tentativo di garantire un futuro migliore per sé e per la propria famiglia”.

La pietà cristiana, per il sacerdote, ha un grande valore ma dovrebbe esserci, al di sopra, una pietà umana tipica degli esseri umani. In corso, però, c’è un processo di “disumanizzazione” con tante persone che predicano bene ma che su Facebook si vendicano, si sfogano, danno la stura ad ogni genere di violenza verbale. Ed ha fatto proprio il riferimento al giovane uomo (il cui commento sarebbe all’attenzione delle forze dell’ordine) che avrebbe preferito vedere i migranti appesi ad una “pisàra”. Un discorso duro, un pugno nello stomaco, ribadito più e più volte. “Non faccio politica – ha detto don Riccardo – faccio solo il prete e nel mio ruolo non riesco a restare indifferente a tutto ciò”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie