Sabato 01 Ottobre 2022 | 10:04

In Puglia e Basilicata

Festa patronale

Lecce, le statue dei Patroni in Piazza Duomo per i fedeli

Lecce, le statue dei Patroni in piazza duomo per i fedeli

Ingressi a sedere contingentati. Non ci sarà processione. Per il rito del 24 agosto, i simulacri dei Patroni Oronzo, Giusto e Fortunato saranno esposti sul sagrato in occasione della preghiera serale

11 Agosto 2020

Emanuela Tommasi

Le statue dei santi patroni in piazza Duomo e ingressi contingentati dei fedeli. Dopo aver annullato lo svolgimento della processione per il rispetto delle norme anti assembramento, l’arcivescovo Michele Seccia ha voluto pensare ad una «modalità alternativa» ai tradizionali riti di preghiera dei santi Oronzo, Giusto e Fortunato. I leccesi, devoti ai tre patroni, non potevano rimanere senza un momento di comunione con i santi. Ma non potevano essere trascurate le norme anti contagio. Per questo, è stata elaborata un’iniziativa che coniuga tutte le esigenze, per lunedì 24 agosto, primo dei tre giorni di festa, quando si svolge la processione con le statue dei santi, in giro per il centro della festa, che quest’anno, per l’emergenza sanitaria, è stata annullata.

Dunque, per le 20, in piazza Duomo, dopo i canti vespertini, è stato previsto il messaggio alla città da parte dell’arcivescovo, altro momento atteso da tutti i leccesi. Per l’occasione, le statue dei santi Oronzo, Giusto e Fortunato saranno portate fuori dalla cattedrale ed esposte sul sagrato, dove ci sarà la preghiera serale presieduta proprio da monsignor Michele Seccia. L’aspetto importante è che i fedeli potranno partecipare ma in numero contingentato, ed avranno un posto a sedere.
Le celebrazioni religiose in onore dei patroni, comunque, inizieranno venerdì prossimo, 14 agosto, alle 19 con la messa prefestiva della solennità dell’Assunzione di Maria, sempre celebrata dall’arcivescovo, durante la quale i simulacri dei santi martiri saranno intronizzati nell’aula liturgica e collocati sull’altare di Sant’Oronzo.

Quindi, domenica 16 agosto, sempre alle 19, comincerà la consueta undena di preparazione alla solennità dei santi patroni.

Quindi, a conclusione dell’undena, lunedì 24 agosto alle 20, si diceva, è previsto in piazza Duomo il messaggio dell’arcivescovo alla città, con le statue dei santi patroni esposti sul sagrato della Cattedrale.

Quindi, il giorno successivo, martedì 25 agosto, sempre alle 19 si terrà la tradizionale offerta dell’olio che alimenta la lampada votiva.

Nel giorno della solennità liturgica, mercoledì 26 agosto, il solenne pontificale sarà celebrato alle 11, da monsignor Seccia.
Infine, a conclusione della festa, giovedì 27, alle 19 la messa di ringraziamento.

Ci saranno i momenti di fede, dunque, ma ci sarà anche qualche caposaldo dei festeggiamenti civili, come la sistemazione di due arcata di luminarie, una delle quali proprio in piazza Duomo.

Le tre giornate, poi, saranno segnate dai concerti delle bande in giro per la città, anche nelle aree più periferiche.
Non ci potranno essere, invece, le bancarelle, così come non ci saranno le giostre né la fiera del bestiame e nemmeno i fuochi d’artificio. Quest’anno, la ricorrenza avrà un sapore ed un valore più intimo e riflessivo, che forse riuscirà a far apprezzare di più il vero significato della festa. Spettacoli, suoni, dolciumi e casalinghi possono attendere la prossima edizione.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725