Lunedì 01 Marzo 2021 | 14:28

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Barca confiscata a mafia venduta a presidente Lega Navale Frigole: scatta inchiesta

Barca confiscata a mafia venduta a presidente Lega Navale Frigole: scatta inchiesta

 
L'emergenza
Lecce, paziente positivo al Covid: chiude Neurologia al Vito Fazzi

Lecce, paziente positivo al Covid: chiude Neurologia al Vito Fazzi

 
l'aggressione
Cannole, bambina azzannata alla gola da un cane: ricoverata in codice rosso

Cannole, bambina azzannata alla gola da un cane: ricoverata in codice rosso

 
a Baia Verde
Gallipoli, in 14 nel cortile della casa al mare, senza mascherina ma con l'hashish: multati

Gallipoli, in 14 nel cortile della casa al mare, senza mascherina ma con l'hashish: multati

 
Si indaga
Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

 
Nella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
L'incidente
Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

 
tragedia sfiorata
Lecce, travolto da un suv mentre faceva jogging

Lecce, travolto da un suv mentre faceva jogging

 
mistero
Surbo, rinvenuta auto crivellata da colpi di arma da fuoco

Surbo, rinvenuta auto crivellata da colpi di arma da fuoco

 
Incidente
Carmiano, scontro tra due auto sulla via per Copertino: muore 70enne di Leverano

Carmiano, scontro tra due auto sulla via per Copertino: muore 70enne di Leverano

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisila storia
Brindisi, Pjerin Gjoni 30 anni fa sbarcò dall'Albania: oggi è medico contro il Covid

Brindisi, Pjerin Gjoni 30 anni fa sbarcò dall'Albania: oggi è medico contro il Covid

 
PotenzaIl gesto
Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

 
Batdegrado
Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

 
Foggianel Foggiano
Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

 
Tarantoil fatto
Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi «eterni»: 20 famiglie da tempo vivono «ingabbiate»

Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi eterni: 20 famiglie vivono «ingabbiate»

 

i più letti

SERIE A

Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi, da Mancosu a Lapadula

Decisivi a Udine, pronti a firmare una pagina di storia con la salvezza

Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi

LECCE - Segnando il gol del ribaltone nella gara con l’Udinese, Gianluca Lapadula ha permesso al Lecce di restare in corsa per la salvezza e di portarsi ad una sola lunghezza dal Genoa, ovvero il club proprietario del suo cartellino. Qualora, negli ultimi 90’, i salentini dovessero battere il Parma ed i liguri non dovessero superare l’Hellas Verona, le reti del 30enne attaccante di Torino avrebbero contribuito a mandare in B quella che, in teoria, nella prossima stagione potrebbe essere la sua società di appartenenza.

Lapadula infatti, è approdato al Lecce in estate proprio dal Genoa, con la formula del prestito con diritto di riscatto in favore del sodalizio giallorosso che, pertanto, potrà decidere se farlo restare o meno, cosa che probabilmente accadrebbe in caso di permanenza.

In rossoblù, la punta piemontese ha militato per due stagioni. La prima abbastanza positiva (28 partite e 6 gol), la seconda decisamente negativa (8 presenze ed una rete), anche a causa di un infortunio.

Ha scelto di indossare la casacca del Lecce nella convinzione di potersi rilanciare e c’è riuscito, stabilendo il proprio record di marcature in massima serie ed arrivando, grazie al centro di Udine, per la prima volta, in doppia cifra in serie A.
Anche nel Salento, Lapadula ha dovuto fare i conti con qualche acciacco, che lo ha costretto a saltare diversi incontri, soprattutto nel post lockdown e, da quando è rientrato, si è avuta la riprova di quanto sia stata grave la sua assenza per il Lecce. L’ex Milan, tra l’altro, oltre ad essere il più importante punto di riferimento offensivo della squadra, garantisce tanto al collettivo anche in termini di sacrificio, in quanto lotta su ogni pallone con grande generosità, dote che lo ha fatto entrare subito nel cuore dei tifosi.

Amatissimo dai supporter salentini lo è, già da tempo, il capitano Marco Mancosu, che ad Udine ha firmato il gol del momentaneo 1-1, su rigore. Il centrocampista sardo è l’emblema del Lecce. Ha tecnica, cuore, testa, ma soprattutto uno smisurato attaccamento alla maglia che indossa. Con la rete segnata in Friuli è salito a quota 14, eguagliando il proprio record personale, stabilito nel 2019/2020, tra i cadetti.

Lui che è alla sua prima annata vera in massima serie, lui che non è un bomber, ha realizzato lo stesso numero di gol di punte conclamate come Domenico Berardi e Lautaro Martinez, l’oggetto del desiderio del Barcellona. Due in meno di Edin Dzeko ed Andrea Belotti, uno in meno di Josip Ilicic, due in più di Andrea Petagna e di Giovanni Simeone.

Non era facile, a Udine, per Mancosu, prendere la palla, sistemarla sul dischetto e calciare il rigore. Ne aveva sbagliati due di fila e sapeva quanto fosse importante trasformarlo, per portare il Lecce sull’1-1 e poi tentare il ribaltone.

Ebbene, il capitano non si è sottratto alle responsabilità. Ha battuto la massima punizione. Ha fatto centro.

La sua storia calcistica è molto simile a quella del Lecce degli ultimi anni, vissuta sui campi della C per troppe stagioni, per poi arrivare a meritare il palcoscenico della A, quel palcoscenico sul quale il capitano ed i suoi compagni proveranno a restare. Mettendo sul campo di battaglia fino all’ultima goccia di energia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie