Venerdì 07 Agosto 2020 | 05:52

NEWS DALLA SEZIONE

La storia
Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

 
L'iniziativa
Ecco «Sorrisi di Puglia», l'omaggio alla bellezza del nostro territorio firmato Sangiorgi

«Sorrisi di Puglia», l'omaggio alla bellezza del nostro territorio: è firmato da Sangiorgi

 
L'esplosione
Beirut, tra i feriti anche figlia ex deputato salentino

Beirut, tra i feriti anche figlia di un ex deputato salentino

 
I DATI
Le imprese salentine perdono 2600 addetti

Le imprese salentine perdono 2600 addetti

 
Il caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
L'evento
«La Madonna piange sangue» preghiere intorno alla statua a Carmiano

«La Madonna piange sangue» preghiere intorno alla statua a Carmiano

 
arte
Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

 
L'ALLARME
Gallipoli, movida selvaggia? Allarme dopo alcune risse

Movida selvaggia a Gallipoli? Allarme dopo alcune risse

 
IL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
a baia verde
Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, Vivarini in stand by e ora vacilla anche Scala

Bari, Vivarini in stand by e ora vacilla anche Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Call center, Cgil denuncia la Tim per interposizione manodopera

Call center, Cgil denuncia la Tim per interposizione manodopera

 
BatI fondi
Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

 
Bari15° anniversario
Bari, Disastro aereo Atr, le famiglie delle vittime: «Nessuna grazia ai condannati»

Bari, disastro aereo Atr, le famiglie delle vittime: «Nessuna grazia ai condannati»

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 
LecceLa storia
Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

 
PotenzaLA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
FoggiaLA PROTESTA
Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

 
BrindisiI DANNI
Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

 

i più letti

la sentenza

Sud Salento, violentò la figlia e nacque una bambina: condannato a 30 anni

L'orrore quando la bimba aveva poco più di dieci anni

Violentava e picchiava la moglie: arrestato nel Tarantino

Arriva una condanna esemplare per il padre-orco accusato di avere violentato ripetutamente la figlia. Non solo, poiché da quell’incesto è nata una bambina. I giudici della prima sezione collegiale (Presidente Francesca Mariano) hanno inflitto la pena di 30 anni nei confronti di un 53enne del Sud Salento, a cui è stata revocata la potestà genitoriale. La condanna riguarda gli episodi avvenuti tra marzo del 2007 ed aprile del 2010. Per quelli precedenti (a partire dal 1995) il reato è stato dichiarato estinto per prescrizione. Non solo, poiché i giudici hanno disposto una provvisionale di 100mila euro ciascuno ed il risarcimento del danno in separata sede, per la figlia e la bimba nata dall’incesto, che si erano costituite parte civile con l’avvocato Erlene Galasso. L’imputato risponde delle accuse di violenza sessuale aggravata e continuata e maltrattamenti in famiglia. È assistito dall’avvocato Luigi Corvaglia che ha chiesto l’assoluzione, in mancanza di prove e ritenendo gli episodi oramai prescritti. Il legale, una volta depositate le motivazioni della sentenza, presenterà ricorso in Appello.

In mattinata, il pm Stefania Mininni ha invocato la stessa pena. Nel corso di un’articolata requisitoria, la Pubblica accusa ha ricostruito le tappe della vicenda. A solo 15 anni, il padre violentò la figlia che rimase incinta, decidendo però di abortire. All’età di 20 anni, la ragazza, dopo un altro stupro, partorì una bimba che come confermato successivamente dal test del Dna, è risultata frutto dell’incesto con il padre. Le indagini sono scattate a seguito della denuncia della figlia. Ella raccontò gli abusi subiti al suo attuale compagno e assieme a lui, si rivolse ai carabinieri della locale stazione. Il presunto padre-orco venne arrestato nel dicembre del 2018 e condotto nel carcere di Borgo San Nicola. In una precedente udienza, il pm ha comunicato di avere iscritto nel registro degli indagati la moglie dell’imputato per favoreggiamento personale: avrebbe taciuto sul comportamento del marito. Ieri i giudici hanno disposto la trasmissione degli atti in Procura per valutare le dichiarazioni della donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie