Mercoledì 08 Luglio 2020 | 23:39

NEWS DALLA SEZIONE

Il provvedimento
Dl semplificazioni, esclusa ma ss 275. Fitto: incredibile, la Regione in silenzio

Dl semplificazioni, esclusa la ss 275. Fitto: incredibile, la Regione in silenzio

 
Incendio
Tricase, fuoco e paura: intervengono i Canadair, case evacuate

Tricase, fuoco e paura: intervengono i Canadair, case evacuate

 
Sanità
Asl Lecce, bilancio in rosso: c'è una perdita di 19 milioni

Asl Lecce, bilancio in rosso: c'è una perdita di 19 milioni

 
al castello
Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

 
nel salento
Bimbo scomparso nel 1977 a Racale: individuato presunto sequestratore

Bimbo scomparso nel 1977 a Racale: individuato presunto sequestratore

 
Nettezza urbana
Lecce, Rifiuti, annullato l’appalto aggiudicato a Ecotecnica-Axa

Lecce: rifiuti, annullato l’appalto aggiudicato a Ecotecnica-Axa

 
Operazione dei Cc
Tricase, preso con due etti di cocaina: in cella 33enne

Tricase, preso con due etti di cocaina: in cella 33enne

 
Accusati di rapina
Squinzano, Sassuolo-Lecce senza abbonamento: aggredito ispettore Sky, 3 in manette

Squinzano, Sassuolo-Lecce senza abbonamento: aggredito ispettore Sky, 3 in manette

 
Il caso
ri

Nardò, ritrovata a Ostia la mamma sparita il 30 giugno: allontanamento volontario

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, Raffaele Bianco: «Cresce la tensione per i playoff»

Bari, Raffaele Bianco: «Cresce la tensione per i playoff»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa firma
Taranto, intesa su corso Medicina in ex sede della Banca d'Italia

Taranto, intesa su corso Medicina in ex sede della Banca d'Italia

 
LecceIl provvedimento
Dl semplificazioni, esclusa ma ss 275. Fitto: incredibile, la Regione in silenzio

Dl semplificazioni, esclusa la ss 275. Fitto: incredibile, la Regione in silenzio

 
Foggiasul gargano
Foggia, prefetto emette 2 interdittive antimafia: presunti legami con i clan

Foggia, prefetto emette 2 interdittive antimafia: presunti legami con il clan

 
Batnella bat
Trani, minacce ed estorsioni ai genitori per comprare alcol: arrestato 50enne

Trani, minacce ed estorsioni ai genitori per comprare alcol: arrestato 50enne

 
Brindisinel Brindisino
Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

 
MateraLa battaglia Legale
Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

 
Potenzail caso
Potenza, giallo mascherine: blitz Finanza al San Carlo

Potenza, giallo mascherine: blitz Finanza al San Carlo

 

i più letti

nel Salento

Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

I carabinieri hanno messo i sigilli a 100mila piante

Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

Piante brevettate ma poi «clonate» con una tecnica di riproduzione non consentita dalla legge.
Sequestro da record per i Carabinieri forestali di Gallipoli: quasi 100mila piante di melograno sequestrate a Nardò, in località «Masseria Nanni».
Se si considera il prezzo di vendita di ogni singola pianta, che può variare a seconda dell’età e del diametro del vaso di coltivazione, l’operazione può arrivare a sfiorare il milione di euro di valore complessivo.
I fatti sono stati scoperti, quasi sicuramente su segnalazione mirata, in una contrada al confine con il territorio di Galatina, in località Santa Barbara. I carabinieri forestali sono piombati sul posto, un luogo ricco di coltivazioni costituite prevalentemente da serre e campi aperto, insieme con gli ispettori dell’ufficio fitosanitario della Regione Puglia. E dopo aver eseguito gli accertamenti del caso, hanno proceduto al sequestro.

Negli ultimi anni la riscoperta commerciale del melograno ha iniziato ad attrarre l’attenzione dei neritini e diversi imprenditori agricoli. Molto ettari sono stati dedicati a cultivar che per decenni sono rimaste confinate nei giardini ornamentali. Anche piccoli coltivatori hanno iniziato a dedicarsi a questa pratica secondo le più moderne tecniche importate direttamente da Israele, terra dove è ripartita l’attenzione verso questo frutto dalle grandi proprietà organolettiche. A Nardò, in particolare, dopo i primi impianti a ridosso di Sant’Isidoro, già in produzione da diversi anni, sono stati impiantati altri sei ettari in località Nanni e oltre 14 ettari in contrada Arene-Serrazze. Proprio una grossa ditta di produzione e trasformazione di frutta, con sede a Nardò, avrebbe moltiplicato senza permesso (probabilmente per talea) le varietà Aro e Wonderful il cui brevetto è proprietà di un vivaista e imprenditore copertinese che ha diffuso queste varietà in tutto il bacino del Mediterraneo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie