Sabato 25 Gennaio 2020 | 15:00

NEWS DALLA SEZIONE

all'alba
Peschereccio carico di migranti si incaglia sugli scogli: sbarco a Torre Pali, in Salento

Peschereccio carico di migranti si incaglia sugli scogli: sbarco a Torre Pali, in Salento

 
Nel Salento
Alessano, a casa le spoglie del fratello di Don Tonino Bello

Alessano, a casa le spoglie del fratello di Don Tonino Bello

 
La decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
Giornata della Memoria
Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

 
l'indagine
Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

 
nel Leccese
Nardò, 91enne trovata a casa nel sangue, muore in ospedale: è giallo

Nardò, 91enne trovata a casa nel sangue, muore in ospedale: è giallo

 
L'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
L'operazione
Puglia, mafia e gioco d'azzardo, arrestati componenti della Sacra corona unita

Puglia, mafia e gioco d'azzardo, arrestati componenti della Sacra corona unita (VIDEO)

 
l'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
nel leccese
Taviano, cinema proietta film con sottotitoli per bimbo non udente: il «grazie» di una mamma

Taviano, cinema proietta film con sottotitoli per bimbo non udente: il «grazie» di una mamma

 
la decisione
Scuola, pioggia di fondi in arrivo in Salento: oltre 7 milioni

Scuola, pioggia di fondi in arrivo in Salento: oltre 7 milioni

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

 
Barile dichiarazioni
Bari, parla collaboratore di giustizia: «Affiliato clan Strisciuglio fu ucciso per farlo tacere»

Bari, parla collaboratore di giustizia: «Affiliato clan Strisciuglio fu ucciso per farlo tacere»

 
Lecceall'alba
Peschereccio carico di migranti si incaglia sugli scogli: sbarco a Torre Pali, in Salento

Peschereccio carico di migranti si incaglia sugli scogli: sbarco a Torre Pali, in Salento

 
Foggianel Foggiano
Cagnano Varano, uccise maresciallo cc: pregiudicato accusato anche di spaccio

Cagnano Varano, uccise maresciallo cc: pregiudicato accusato anche di spaccio

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
Potenzala tragedia
Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

I roghi

Ugento, Parco costiero devastato dalle fiamme: «Distruggono la nostra Amazzonia»

«Mai visti tanti roghi come in questa estate», dice il presidente della protezione civile. Molti incendi sono dolosi. L’allarme del naturalista

Incendi, sul Gargano a fuoco boschi e macchia mediterranea

LECCE - Un incendio distrugge tre ettari di area protetta. Il rogo è scoppiato intorno alle 12 di ieri tra Torre San Giovanni e Torre Mozza, in località Fontanelle, in pieno parco «Litorale di Ugento». È stato interessato il canneto intorno al bacino. Sul posto i vigili del fuoco di Gallipoli e i volontari della protezione civile di Ugento, che in circa tre ore hanno domato le fiamme. Solo l’ultimo di una lunga serie di incendi che ha interessato il territorio nell’estate 2019. Si è registrato un picco rispetto alla media degli ultimi anni: solo i volontari della protezione civile hanno eseguito più di 100 interventi. «In otto anni alla guida dell’associazione - spiega il presidente, Tiziano Esposito - non ho mai registrato così tanti interventi, a dimostrazione che la situazione ambientale nell’intero Salento sta cambiando. A farla da padrona, sicuramente, è l’abbandono degli uliveti a causa della Xylella. Circa il 70 per cento degli incendi ha riguardato campi di ulivi ormai completamente secchi. Si sta procedendo verso una desertificazione totale. Complice anche la politica, rimane poco tempo per cercare di salvare il salvabile». Quasi tutti gli incendi, continua Esposito, sono dolosi. «Considerata la grande quantità di acqua che ogni albero richiede, molto spesso si opera sul confine cercando di limitare la propagazione e poi, dopo, nelle aree centrali, sugli alberi ancora vivi». Si combatte anche contro il grande caldo: «Quattro o cinque interventi in breve tempo e nelle ore più calde mettono a dura prova ogni operatore, ma il gioco di squadra permette, anche nelle situazioni più estreme, di avere la meglio. Pur essendo volontari, la passione e la determinazione ci fanno operare con tenacia e caparbietà». L’associazione è spesso intervenuta anche nei paesi vicini: si contano interventi a Racale, Melissano e Alliste. «Un enorme grazie va a tutti volontari, circa 30, che sacrificano tempo e ferie per una causa comune».

Sull’incendio di ieri interviene anche il naturalista Roberto Gennaio, esperto conoscitore del parco naturale di Ugento. «Sta bruciando, anzi stanno bruciando la nostra Amazzonia. Non ci si rende conto che Ugento ha un volano in più per l’economia locale. Se non ci fosse questo paesaggio così variegato e pregevole, sarebbe uguale a tanti altri paesi rivieraschi. Mi spiace che, dopo tanti anni dall’istituzione del Parco, dopo tante ricerche, dopo la scoperta di nuove orchidee dedicate a Ugento per sensibilizzare opinione pubblica e amministratori, tutto rimanga uguale. Quando avremo perso quello che oggi stiamo sfruttando selvaggiamente, forse ce ne renderemo conto. Abbiamo tecnologie a basso costo per monitorare l’ambiente, con possibilità di creare anche posti di lavoro, ma la tutela del Parco non è una priorità e le sue ricchezze sono solo per pochi, che le sfruttano per interessi personali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie