Martedì 25 Giugno 2019 | 11:46

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

 
Omicidio
Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide un’anziana

Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide anziana nella stanza da letto

 
L'emergenza
Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

 
L’operazione dei cc
Mafia a Lecce, sgominato clan emergente: 30 arresti. Indagato anche un sindaco

Lecce, sgominato clan: 30 arresti. Indagato sindaco di Scorrano: «Promise appalti a mafiosi»

 
Nel Salento
Gallipoli, crollo in chiesa, matrimonio dirottato

Gallipoli, crollo in chiesa, matrimonio dirottato

 
Dai Cc
Due rapine a Squinzano e Surbo, preso un 40enne dopo inseguimento

Due rapine a Squinzano e Surbo, preso un 40enne dopo inseguimento

 
La tragedia
Otranto, donna precipita dai bastioni del Castello davanti gli occhi del sindaco

Otranto, donna precipita dai bastioni del Castello sotto gli occhi del sindaco

 
Ipotesi abuso d'ufficio
Nardò, il sindaco Mellone indagato per le lampade votive

Nardò, il sindaco Mellone indagato per le lampade votive

 
Salento
Esplosione in appartamento a Porto Cesareo: due feriti gravi

Esplosione in appartamento a Porto Cesareo: due feriti gravi

 
Musica
Il Volo a Lecce: salvo il concerto in Piazza Duomo, limitata la capienza

Il Volo a Lecce: salvo il concerto in Piazza Duomo, limitata la capienza

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e calciatori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatFerrotramviaria
Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici
«La Regione non è responsabile civile»

 
PotenzaL'episodio 2 anni fa
Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

 
BrindisiMusica
Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

 
BariNel Barese
Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

 
LecceL'emergenza
Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

 
FoggiaL'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
TarantoIl caso
Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 

i più letti

La tragedia

Aradeo, poliziotto 56enne muore giocando a calcetto con gli amici

Il ricordo dei colleghi del commissariato di Nardò: «Un investigatore col fiuto»

Aradeo, poliziotto 56enne muore giocando a calcetto con gli amici

È morto mentre giocava a calcetto con gli amici. Silvio Montinari, ispettore capo in servizio nel commissariato di Nardò, raggiunto dopo un lungo servizio svolto a Galatina, è andato via così, tra l’incredulità dei suoi compagni con i quali condivideva questo rito della partitella serale. Tutto si è verificato intorno alle 23, sui campi che si trovano nella villa comunale di Aradeo. L’uomo, di soli 56 anni, era originario di Neviano, impegnato nel sociale, dirigente del sindacato Sap di Lecce e presidente della Pro Loco del suo paese. Tanti impegni affrontati col sorriso, la disponibilità e la serenità d’animo. Preparato e generoso, attento al prossimo e mai scontroso. Niente, dunque, lasciava presagire quello che sarebbe successo.

Secondo le ricostruzioni, effettuate per altro proprio dai suoi colleghi del commissariato di Galatina, il poliziotto ha effettivamente sentito un campanello d’allarme. Alcuni dolori che lo hanno allarmato. Alcuni dolori al petto che hanno spinto i gestori dell’impianto a chiamare il 118. Una chiamata, a quanto pare, subito annullata perché l’uomo ha avvisato i compagni e gli amici di una vita di stare bene e che, probabilmente, si era trattato solo di un affaticamento. L’allarme, infatti, sarebbe rientrato tanto che Montinari ha chiesto di sostituire il portiere per non correre e stancarsi in mezzo al campo. Una tranquillità durata pochi minuti perché, pochi istanti dopo, l’uomo si è accasciato ed ha perso conoscenza.

A questo punto l’ambulanza del 118 è stata richiamata ma si sono rivelati vani tutti i tentativi di rianimarlo. Intorno alle 23 è stato dichiarato il decesso per arresto cardiocircolatorio. Montinari lascia la moglie e due figli di 30 e 24 anni. Un poliziotto vero, un investigatore “col fiuto”. Così lo ricordano i suoi colleghi. A Nardò era responsabile della polizia giudiziaria, incarico nel quale ha sempre dimostrato la sua attitudine all’investigazione e la capacità di stare per strada e con la gente per svolgere il suo compito al meglio. I funerali si terranno oggi pomeriggio a Neviano, nella chiesa madre di San Michele Arcangelo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie