Mercoledì 22 Gennaio 2020 | 15:44

NEWS DALLA SEZIONE

L'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
L'operazione
Puglia, mafia e gioco d'azzardo, arrestati componenti della Sacra corona unita

Puglia, mafia e gioco d'azzardo, arrestati componenti della Sacra corona unita (VIDEO)

 
l'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
nel leccese
Taviano, cinema proietta film con sottotitoli per bimbo non udente: il «grazie» di una mamma

Taviano, cinema proietta film con sottotitoli per bimbo non udente: il «grazie» di una mamma

 
la decisione
Scuola, pioggia di fondi in arrivo in Salento: oltre 7 milioni

Scuola, pioggia di fondi in arrivo in Salento: oltre 7 milioni

 
Giustizia svenduta
Pm arrestati, per la Procura: «Imprenditore Introno è attendibile»

Pm arrestati, per la Procura: «Imprenditore D'Introno è attendibile»

 
Lotta per la sopravvivenza
Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

 
Il caso
Taviano, lui muore in casa: la moglie malata, bloccata a letto, resta sola per ore

Taviano, anziano muore in casa per malore: la moglie, allettata, resta sola per ore

 
Giustizia
Lecce, distretto Corte d'Appello: in arrivo 12 magistrati

Lecce, distretto Corte d'Appello: in arrivo 12 magistrati

 
«Ghost Wine»
Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

 
nel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari in notturna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatBat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
TarantoL'evento
Taranto, Giochi del Mediterraneo 2026, il sindaco incontra ministro Spadafora

Taranto, Giochi del Mediterraneo 2026, il sindaco incontra ministro Spadafora

 
BariLa truffa
Bari, falsificarono fogli di presenza, indagati dipendenti Arif

Bari, falsificarono fogli di presenza, indagati dipendenti Arif

 
LecceL'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
PotenzaI finanziamenti
Potenza, in arrivo 7 milioni dalla Regione per il settore ortofrutticolo

Potenza, in arrivo 7 milioni dalla Regione per il settore ortofrutticolo

 
FoggiaLe ricerche
Pantera in azione nel Foggiano, trovata una capra sgozzata

Pantera in azione nel Foggiano, trovata una capra sgozzata

 
HomeIntimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

L'inchiesta

Lecce, assenteismo a Comune e Lupiae: 17 sotto accusa

Secondo la Finanza andavano a fare la spesa o nelle sale slot: notificato l'avvisi di conclusione delle indagini

Lecce, assenteismo a Comune e Lupiae: 17 sotto accusa

Arriva al capolinea l’inchiesta condotta dalla Procura di Lecce sugli assenteisti al Comune ed alla Lupiae servizi. Sono 17 in tutto i nomi che il pubblico ministero Maria Vallefuoco ha iscritto sul registro degli indagati.  Si tratta di Giovanna D’Arpe, 63 anni, di Lecce, funzionaria dell’ufficio Servizi necroscopici e cimiteriali; Ivan Vernich, 61 anni, di Lecce, coordinatore del servizio Igiene, Sanità e Randagismo; Fulvio Secondo, 63 anni, di Lizzanello, con mansioni di segretariato e collegamento con le sedi distaccate dell’ente; Cristiano Mezzi, 46 anni, di Lizzanello, addetto all’archivio del settore Igiene e Sanità; Elisabetta Sanzò, 44 anni, di Lizzanello, dipendente Lupiae distaccata presso il settore Ambiente; Fortunato Buttazzo, 67 anni, di Lecce, addetto al servizio demografico; Valentina Vernich, 38 anni, di Lecce, dipendente Lupiae distaccata presso il settore Servizi demografici; Cristian Carpentieri, 43 anni, di Surbo, addetto alla redazione di atti amministrativi e segretario personale dell’assessore all’Ambiente; Alessandro Cerfeda, 62enne di Lecce, istruttore amministrativo contabile presso il servizio demografico del comune ; Francesco Andriani, 58enne di Lecce, impiegato del settore servizi demografici; Renato Brunetti, 45enne di Lequile, direttore di esecuzione del contratto di raccolta dei rifiuti del comune; Cataldo Cannillo, 60enne di Lecce, coordinatore del settore e ispettore ambientale del comune nonchè autorizzato all’inserimento e alla correzione manuale delle presenze nel sistema Kronos; Damiana Renna, 43enne di Lecce, dipendente della Lupiae servizi distaccata presso il settore ambiente del comune; Claudio Montinaro, 63enne di Lecce, istruttore amministrativo contabile presso il settore servizi demografici del comune; Luigi Donno, 63enne di Cavallino, impiegato presso il settore servizi demografici; Eugenia Catanese, 66enne di Lecce, impiegata presso il settore servizi demografici; Patrizia Sole, 53enne di Cavallino, dipendente della Lupiae Sevizi distaccata presso il settore ambiente. tutti è stata contestata l'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e false attestazioni aggravate.

Per «pizzicare» i lavoratori assenteisti, i finanzieri hanno organizzato registrazioni video e servizi di osservazione e hanno analizzato la documentazione acquisita presso gli uffici comunali. Hanno così accertato ripetuti casi di illegittimo allontanamento dai luoghi di lavoro a carico di numerosi dipendenti sia comunali, sia della Lupiae, tutti in servizio presso gli uffici distaccati di via Lombardia. Sono state estrapolate e analizzate oltre quattromila riprese video eseguite mediante le telecamere installate vicino all’ingresso degli uffici e in prossimità dell’apparecchiatura marcatempo. Inoltre le Fiamme gialle hanno messo in atto servizi di osservazione, controllo e pedinamento finalizzati a verificare i movimenti dei dipendenti nei periodi di assenza dal posto di lavoro. È stata poi eseguita la disamina dei tabulati delle timbrature dei cartellini registrati dall’apposita macchina elettronica marcatempo. In questo modo, hanno accertato numerosi casi di ingiustificato allontanamento dalla sede di lavoro da parte dei dipendenti pubblici.

Gli indagati sono difesi dagli avvocati Ladislao Massari, Alberto Paperi, Francesco Calabro, Francesco Spagnolo, Luigi Rella, Antonello Quaranta, Antonio De Luca e Giueppe Martino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie