Domenica 26 Giugno 2022 | 01:45

In Puglia e Basilicata

L'intervista

«Ora il Sud si deve federare per contare nel Mediterraneo»

«Ora il Sud si deve federare per contare nel Mediterraneo»

Claudio Signorile: «Da Sorrento una visione coloniale del Mezzogiorno»

19 Maggio 2022

Michele De Feudis

La forza del Sud deve diventare l’operare come soggetto unico». Claudio Signorile, politico ed ex ministro, rilancia l’opzione di un Mezzogiorno che chiede spazio non con la forza individuale di una regione ma con l’energia di comunità e territori che rappresentano la centralità dell’Italia e dell’Europa nello spazio mediterraneo. In questa direzione l’esponente socialista ha fondato «Mezzogiorno Federato», associazione che sabato a Roma terrà la prima assemblea nazionale con la partecipazione dei governatori Michele Emiliano e Roberto Occhiuto, nonché dei ministri Maria Stella Gelmini, Dario Franceschini, Andrea Orlando e Teresa Bellanova.

Ministro, il Sud torna centrale nel dibattito pubblico dopo il Forum di Sorrento. E’ un buon segno?

«C’è bisogno di pragmatismo. L’evento campano ha dimostrato che lì c’era lo Stato, con Sergio Mattarella, il governo con Mario Draghi, le imprese, ma non c’era il Mezzogiorno».

A cosa si riferisce?

«Sono risultate assenti le rappresentanze democratiche del Meridione e non c’è stata traccia delle sue progettualità».

CONTINUA A LEGGERE SULL'EDIZIONE CARTACEA O SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725