Venerdì 25 Giugno 2021 | 03:47

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'intervista

Ventura: «Bari, è tempo di scelte decise e funzionali»

Ventura: «Bari, è tempo di scelte decise e funzionali»

«La certezza è una proprietà solida e ambiziosa, ma subito d.s. e tecnico»

Ha sperato, ha sofferto, si è illuso seguendo dal vivo la sfida tra Bari e Feralpi Salò. E alla fine ha masticato amaro. Come tutti i tifosi biancorossi. Perché Giampiero Ventura non è soltanto l’allenatore del meraviglioso campionato 2009-10, concluso con il decimo posto in serie A. Il sentimento che lo lega ai colori biancorossi è ormai radicato nell’anima: Bari è la città che gli ha anche portato l’amore per la «sua» Luciana e che lo ha pienamente adottato, anche nei minimi particolari. «Questa piazza ha bisogno di ritrovare il suo entusiasmo e di uscire da una categoria che proprio non le appartiene», afferma.

E allora ripartiamo da Bari-Feralpi Salò: è stata la fine annunciata di un’impresa impossibile?
«A quanto ho visto, purtroppo sì. Sia chiaro che il Bari avrebbe potuto tranquillamente battere la Feralpi: soprattutto nel primo tempo, le occasioni non sono mancate. Però, in generale ho visto una squadra sofferente, forse anche un po’ provata dal peso di dover centrare l’obiettivo attraverso un percorso così complesso. Mancava quella brillantezza, quella scintilla che ti fa capire come si possa arrivare in fondo pur in una competizione incerta e soggetta a mille variabili, quali sono i playoff. D’altra parte, se una compagine costruita per vincere chiude la stagione regolare a 30 punti dalla prima, è evidente che qualcosa non abbia funzionato. E nel calcio è difficile riassestare in extremis una stagione negativa».

Adesso come si riparte?
«Le difficoltà non mancheranno perché il Bari ha tanti calciatori che, per motivi differenti, saranno soggetti a cambiare casacca, così come non è mai semplice affrontare la serie C che a mio avviso è la categoria più complessa da vincere. Ma il problema non è operare o meno una nuova rivoluzione, quanto mettere a fuoco il problema. La certezza è una proprietà solida e ambiziosa. Adesso, è necessario reperire il direttore sportivo (nelle prossime ore sono previsti confronti sia con Ciro Polito, sia con Stefano Trinchera, ovvero due dei principali candidati, ndc) ed il tecnico con cui intavolare un programma a 360°».

Il tempo può giocare a favore del Bari?
«Terminare il campionato a fine maggio senza aver raggiunto il traguardo fa male, ma può essere un vantaggio per progettare con anticipo il futuro, a patto di compiere scelte decise e funzionali. È scontato che il Bari debba avere l’obiettivo di vincere il campionato, ma si deve anche costruire una squadra con prospettiva. In tal modo, sperando di centrare il salto in B, non si dovrà ricostruire tutto daccapo».

Bisognerà riconquistare anche i tifosi: che sentimento avverte in città?
«In effetti si respira una certa apatia. L’eliminazione dai playoff è stata quasi digerita con rassegnazione. Pesano i tanti anni lontano dai palcoscenici più importanti, ma a settembre, pandemia permettendo, gli stadi riapriranno e non ci si può concedere un San Nicola deserto. Contro la Feralpi l’ho visto così per cause di forza maggiore, ma ho provato una forte malinconia ricordando quell’atmosfera carica di adrenalina che ci permetteva di far paura pure alle big del calcio italiano. Ma i baresi amano la loro squadra: basterà un segnale e torneranno in massa a sostenerla».

E per Ventura può esserci un futuro nel Bari?
«Da tifoso, sempre. Per il resto, è giusto che le scelte si orientino su nuove generazioni che, peraltro, sono composte da professionisti competenti. Il sacro fuoco di tornare sul campo non mi manca, ma ultimamente ho ricevuto una proposta da un club che mi vorrebbe in una veste dirigenziale: è un discorso che mi incuriosisce. Perciò, vediamo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

 
Bari calcio, riuscito l'intervento per Andreoni

Bari calcio, riuscito l'intervento per Andreoni

 
Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

 
Bari, in dieci tornano in biancorosso. Minelli, Rolando e Sarzi salutano

Bari, in dieci tornano in biancorosso. Minelli, Rolando...

 
Michele Mignani

Il Bari si affida a Mignani: è lui il nuovo allenatore

 
Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al San Nicola

Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al ...

 
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 
Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto d...