Giovedì 29 Ottobre 2020 | 09:58

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Lo stadio

Bari, il San Nicola soffre in silenzio: oltre 200 giorni senza tifosi

Bari, il San Nicola soffre in silenzio: oltre 200 giorni senza tifosi

De Laurentiis spera in una parziale riapertura. Via libera per mille spettatori?

229 giorni. Ecco l’interminabile tempo trascorso dall’ultima gara aperta al pubblico dello stadio «San Nicola». Era, il primo marzo: il Bari vinse 2-1 contro l’Avellino. Appena una settimana più tardi, però, l’Italia entrava in lockdown, il campionato di serie C tornò soltanto a luglio con i playoff giocati a porte chiuse, per poi ricominciare a settembre sempre senza pubblico.
L’iniziativa di alcune Regioni hanno riportato un numero simbolico di spettatori negli impianti nelle ultime settimane, ma l’ultimo Dpcm lascia aperta una speranza per il prossimo futuro. Gli stadi, infatti, potranno essere riempiti fino al 15% della capienza massima e in ogni caso non oltre i mille spettatori. Dunque, anche il «San Nicola» potrebbe ritrovare una pur minima parte del suo popolo. Scontato che mille spettatori scompaiano nel nulla all’interno dell’astronave di Renzo Piano, ma quantomeno sarebbe un primo passo verso la speranza di tempi migliori.

L’autonomia regionale, tuttavia, potrebbe ulteriormente inasprire il Dpcm. Ecco perché Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Anci, si è augurato che potesse essere raggiunta un’uniformità di intenti tra le regioni. Per quanto riguarda il capoluogo pugliese, comunque, la data cerchiata in rosso è il prossimo 26 ottobre. In quattro turni, il Bari ha giocato in trasferta ben quattro volte e mercoledì 21 a Monopoli sarà la quinta. Data l’enorme disponibilità del San Nicola (58.270 posti a sedere), il club avrebbe gradito una valutazione dell’effettivo 15% dell’impianto: in tal modo, potrebbero entrare quasi 8.500 tifosi, ovvero persino un migliaio in più degli abbonati dello scorso anno che furono 7.806. Si salverebbe, quindi, almeno lo zoccolo duro del pubblico barese.

Difficile, tuttavia, che il passo possa essere compiuto. Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, non è intenzionato a valutare deroghe almeno fino a metà novembre, tenendo presente l’andamento dei contagi. Quindi, nell’ipotesi più ottimista, lo stadio barese potrebbe riaprire solo per mille persone. Il club della famiglia De Laurentiis, dal canto suo, è in attesa delle determinazioni definitiva e sta valutando alcune strategie che potrebbero partire dal contemperare (sebbene a scaglioni) gli interessi degli abbonati dello scorso torneo che hanno perso, sulla loro tessera stagionale, gli ultimi cinque incontri di regular season. La tifoseria organizzata, a cominciare dai gruppi della Curva Nord, ha, invece, già annunciato che valuterebbe un rientro soltanto quando si potrà riprendere il tradizionale modo di vivere lo stadio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari calcio, Marras: «Bella sfida il derby con il Foggia»

Bari calcio, Marras: «Bella sfida il derby con il Foggi...

 
Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare ben...

 
Bari, al San Nicola prima vittoria di stagione: battuto 4-1 il Catania

Bari, al San Nicola prima vittoria di stagione: battuto...

 
Bari calcio, positivi nella «Primavera»: sospese le attività

Bari calcio, positivi nella «Primavera»: sospese le att...

 
Bari tocca a te: alle 21 contro il Catania vietato fallire

Bari tocca a te: alle 21 contro il Catania vietato fall...

 
Bari calcio, parla Auteri: «Con il Catania gara impegnativa»

Bari calcio, parla Auteri: «Con il Catania gara impegna...

 
Bari calcio, dopo Dpcm la partita con il Catania sarà a porte chiuse

Bari calcio, dopo Dpcm la partita con il Catania sarà a...

 
Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 ...