Giovedì 23 Maggio 2019 | 19:41

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

LA STORIA

Risaliamo in C dopo 65 anniper la seconda volta

Risaliamo in C dopo 65 anni
per la seconda volta

Nella stagione 1953-54 il Bari vinse la IV serie dopo 30 partite

Risaliamo in serie C. È la seconda volta, nella storia centenaria del Bari, che la squadra biancorossa sale in C, dopo essere stata protagonista nell’infuocato girone di serie D, all’epoca IV serie. Un raffronto dopo 65 anni, fra i due campionati, non è possibile farlo con estrema precisione di accostamenti. Questo perché nel 1953-54 il girone era sulla lunghezza di 30 partite mentre stavolta è di 34. C’è di più: mentre oggi la prima del girone sale direttamente in C, nel 1954 dopo il primo posto si fu costretti (per il famosissimo «Lodo Barassi») a effettuare un supplemento di campionato per assegnare la promozione a due delle quattro concorrenti prime classificate. Il Bari, perciò, fu costretto ad affrontare le prime degli altri gironi del centro-sud, vale a dire Foggia, Prato e Colleferro. Contemporaneamente, anche per il «centro-nord» dovettero affrontarsi Cremonese, Bolzano, Aosta e Verbania. Il Bari, quindi, per risalire in C (ormai a girone unico) dopo un torneo di serie D difficilissimo, fu costretto ad affrontare altre importanti e decisive prove per ottenere la promozione assieme alla seconda del mini-girone che vide proprio i biancorossi imporsi 3-3 e 5-2 sul Foggia, pareggiare due volte con il Colleferro (1-1 e 2-2) e vincere e perdere (1-0 e 0-3) col Prato. Risultati che portarono alla pari con 8 punti, Bari, Colleferro e Prato, tutti vincitori sul Foggia. Fu necessario, quindi, un ulteriore supplemento di spareggi che vide il Bari pareggiare prima col Prato con un gol (1-1) di Cancellieri all’89’ sul neutro di Roma e vincere contro il Colleferro per 2-1 al Vomero di Napoli. Solo dopo tali «supplementari», il Bari sbarcava in C assieme al Prato mentre sull'altra sponda erano promosse Cremonese e Bolzano. Per il titolo di campione d’Italia di IV serie, il Bari fu protagonista e vincitore pareggiando a Cremona e vincendo il ritorno al «della Vittoria». Rimane un pezzo della lunga storia del Bari calcio, un periodo vissuto da sconfitto ma con il rilancio della squadra che nel girone di ritorno, prima dei «supplementari» per spareggi, avverti una certa flessione, come del resto è accaduto stavolta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 8...

 
Bari, da indispensabili a inutililo strano destino degli under

Bari, da indispensabili a inutili lo strano destino deg...

 
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis ...

 
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top Piovanello l'under ...

 
Rosina, è addio alla SalernitanaE se il Bari facesse un pensierino?

Rosina, è addio alla Salernitana. E se il Bari facesse ...

 
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squ...

 
De Laurentiis e il futuro del Bari "In serie C saremo protagonisti"

De Laurentiis e il futuro del Bari "In serie C saremo p...

 
Avellino-Bari, una partita a rischioalmeno 500 i tifosi baresi in trasferta

Avellino-Bari, una partita a rischio almeno 500 i tifos...