Giovedì 15 Novembre 2018 | 03:51

NEWS DALLA SEZIONE

A Bari
Plafoniere in azione: la nuova sede della Regione Puglia si accende

Plafoniere in azione: la nuova sede della Regione Puglia si accende

 
L'incontro
La Puglia a Roma per un turismo lento e sostenibile

La Puglia a Roma per un turismo lento e sostenibile

 
Dopo una perquisizione
Finto dentista dal 2015: cc sequestrano studio medico a Lecce davanti ai pazienti

Finto dentista dal 2015: cc sequestrano studio medico a Lecce davanti ai pazienti

 
Dopo la visita del vicepremier
Bari, criminalità in calo, Salvini: «Promessa mantenuta, il 35% in meno al Libertà»

Bari, criminalità in calo, Salvini: «Promessa mantenuta, il 35% in meno al Libertà»

 
Le dichiarazioni
Omicidio Desiree, il ghanese catturato a Foggia: «Con lei rapporto consensuale»

Omicidio Desiree, il ghanese catturato a Foggia: «Con lei rapporto consensuale»

 
la sentenza
Bari, adescava minori in chat: condannato a 8 anni

Bari, adescava minori in chat: condannato a 8 anni

 
Il ritorno
Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

 
Serie D
Castrovillari - Bari: segui la diretta

Castrovillari - Bari finisce in parità: 1-1, Neglia in gol

 
Sfruttamento nei campo
Lesina, pagati 3 euro l'ora per raccogliere le olive: arrestati 2 caporali

Lesina, pagati 3 euro l'ora per raccogliere le olive: arrestati 2 caporali

 
Il folle gesto
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Brindisi, disoccupato minaccia di darsi fuoco davanti al Comune

 
Tragedia sfiorata
Lecce, minaccia di lanciarsi nel vuoto dal tribunale: salvato

Lecce, minaccia di lanciarsi nel vuoto dal tribunale: salvato

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

ornitologia

Coniugi canosini
allevatori di pappagalli
«Campioni del mondo»

pappagallo

CANOSA - Si chiama «Agapornis Pullarius» e si è laureato campione del mondo al «Campionato di Ornintologia 2018». Non stiamo parlando di un ragazzo o di una ragazza, ma di un pappagallino della famiglia degli "Agapornis”. L’esemplare è nato, cresciuto, e soprattutto coccolato, a Canosa, in un habitat a lui molto congeniale da due allevatori canosini Gianna Sorrenti e Sabino D’Ambra.

I due coniugi grazie a lui, hanno coronato il sogno di esser allevatori «mondiali» dopo tanti anni di sacrifici ma soprattutto amore. Il loro esemplare è stato incoronato a gennaio, a Cesena, nella fantastica cornice della 66ª edizione della «Confederation Ornintologique Mondiale», organizzato dalla «Federazione Ornintologica Italiana».

È un esemplare della famiglia degli “Agapornis” comunemente chiamati "pappagalli inseparabili” che, amano stare in coppia con i loro simili, molto sociali ed affettuosi, che, in caso di separazione o distacco violento, soffrono la solitudine, fino a morire di crepacuore.

«Il nostro è un esemplare Agapornis Pullaris a faccia rossa, molto elegante sia nella splendida colorazione che nel portamento, caratteristica ha molto influito nella scelta dei giurati» dicono i due coniugi canosini che hanno potuto anche festeggiare il graditissimo terzo posto di un altro esemplare anch’esso canosino, allevato da Domenico Tesoro.

Gli allevatori canosini hanno tenuto alto il nome della loro «Associazione Ornintologica del Nord Barese» (Aonb) che ha sede a Trani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400