Venerdì 17 Settembre 2021 | 10:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

il bollettino

Coronavirus, in Basilicata 94 nuovi casi e 4 decessi. 34mila vaccini erogati finora

Il numero dei lucani attualmente positivi è ora di 3.126 (3.053 in isolamento domiciliare)

Coronavirus, in Basilicata 7 nuovi positivi su 186 tamponi

In Basilicata ieri sono stati analizzati 963 tamponi molecolari: 94 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 90 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati quattro decessi, con il totale delle vittime lucane salito a 339.
Scende da 82 a 73 il numero delle persone ricoverate negli ospedali, delle quali quattro (una in meno di ieri) in terapia intensiva, due al San Carlo di Potenza e due al Madonna delle Grazie di Matera.
A seguito «di verifica e riallineamento tra le piattaforme della Regione Basilicata e dell’Istituto superiore di Sanità, sono state registrate - è scritto nel comunicato - ulteriori 17 guarigioni relative al periodo antecedente, in precedenza non conteggiate» e di conseguenza, con le 14 registrate nelle ultime 24 ore, il numero dei lucani attualmente positivi è ora di 3.126 (3.053 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 10.220.
Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati analizzati 220.849 tamponi molecolari, 204.452 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 135.300 persone.

PUNTO VACCINI - Sono 34.205 le dosi di vaccino anti-covid finora consegnate in Basilicata: sul sito dell’Aifa (l'Agenzia italiana del farmaco), aggiornato alle ore 7.30, è specificato che ne sono state somministrate 23.252 (il 68 per cento). Da due giorni, nei comuni lucani con una maggior incidenza di ultraottantenni, è cominciata la fase 2 della campagna vaccinale che, nei prossimi giorni, dovrebbe coinvolgere anche insegnanti e personale delle forze dell’ordine under 55 ai quali sarà inoculato il preparato AstraZeneca.
Nonostante segnali non rassicuranti che giungono da diversi comuni lucani, dove nei giorni scorsi sono stati riscontrati alcuni focolai, i dati sulla pressione ospedaliera continuano a essere molto al di sotto della soglia d’allerta. In particolare, secondo il report dell’Agenas (l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) aggiornato a ieri, è occupato il sei per cento dei posti disponibili nelle terapie intensive, rispetto alla soglia d’allerta fissata al 30 per cento. Per quanto riguarda l’area non critica, la Basilicata (zona gialla dallo scorso 11 gennaio) fa registrare il 19 per cento, rispetto alla soglia d’allerta del 40 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie