Lunedì 06 Luglio 2020 | 01:11

NEWS DALLA SEZIONE

In Località Fiumara
Barletta, tragedia in mare 43enne muore dopo aver salvato la figlia

Barletta, tragedia in mare 43enne muore dopo aver salvato la figlia

 
Progettualità socio educative
Pet therapy, l’aiuto a chi è in difficoltà

Pet therapy, in Puglia un aiuto concreto a chi è in difficoltà

 
L’impegno civico
Giuseppe, primo da sinistra

Giuseppe, volontario precoce, sogna una Terlizzi superpulita

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 192 nuovi contagi e 7 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 192 nuovi contagi e 7 morti nelle ultime 24 ore

 
Playoff promozione
Potenza, stasera in campo per l'esordio palyoff

Potenza, stasera in campo per l'esordio play off contro il Catanzaro

 
Verso il voto
Regionali Puglia, asse Pd-M5S? Emiliano: «Non tradiamo l'appello di Conte»

Regionali Puglia, asse Pd-M5S? Emiliano: «Non tradiamo l'appello di Conte»

 
L'incidente
San Cataldo, un’auto finisce a «sorpresa» in mare, sgomento tra i bagnanti

San Cataldo, un’auto finisce a «sorpresa» in mare: sgomento tra i bagnanti

 
La tragedia
Femminicidio a Cerignola, una donna uccisa a colpi di pistola

Femminicidio a Cerignola, donna uccisa a colpi di pistola: fermato il marito

 
la denuncia
Agricoltura, «Puglia maglia nera in Italia per fondi Ue»

Agricoltura, «Puglia maglia nera in Italia per fondi Ue»

 
bollettino regionale
Coronavirus in Puglia, prima domenica di luglio con 0 contagi (1637 test) e 0 decessi

Coronavirus Puglia, prima domenica di luglio con 0 contagi (1637 test) e 0 morti

 
fase 3
Bari, bonus vacanze buttato a mare: ci danneggia

Turismo, bonus vacanze buttato a mare: ci danneggia

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIn Località Fiumara
Barletta, tragedia in mare 43enne muore dopo aver salvato la figlia

Barletta, tragedia in mare 43enne muore dopo aver salvato la figlia

 
BariPet terapy
Bari, a grande riscossa degli asini

Bari, la grande riscossa degli asini di Lama Balice

 
TarantoIl siderurgico
ArcelorMittal, sindaco di Taranto: «Valutiamo esposto su emissioni»

ArcelorMittal, sindaco di Taranto: «Valutiamo esposto su emissioni»

 
LecceSocial news
Gianni Morandi da Matera a Lecce: continua la vacanza del cantante al Sud

Gianni Morandi da Matera a Lecce: continua la vacanza del cantante al Sud

 
HomeLa tragedia
Femminicidio a Cerignola, una donna uccisa a colpi di pistola

Femminicidio a Cerignola, donna uccisa a colpi di pistola: fermato il marito

 
PotenzaSanità
Potenza, il gioco dell'oca delle prescrizioni: le strutture possono rifiutarle

Potenza, il «gioco dell'oca» delle prescrizioni: le strutture possono rifiutarle

 
MateraIl fenomeno
Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse. Al via gli accertamenti

Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse: al via gli accertamenti

 
BrindisiNel brindisino
Bruciati automezzi di una casa vinicola a Cellino San Marco

Cellino San Marco, bruciati automezzi di una casa vinicola

 

i più letti

al via sperimentazione

App Immuni in Puglia, Anelli: ok coinvolgere pediatri e medici di famiglia

I camici bianchi saranno contattati dai propri assistiti, allertati dalla App, per avviare le segnalazioni al Dipartimento di prevenzione, così da monitorare tutti i contatti

App Immuni

Da questa sera sarà possibile scaricare gratuitamente dagli store la App Immuni, che offrirà la possibilità di tracciare i contatti dei contagiati dal Covid-19. La sperimentazione partirà dal 3 giugno in quattro Regioni: Puglia, Abruzzo, Marche e Liguria. Un test di pochi giorni, per provare la funzionalità della app, prima di mettere a regime il suo utilizzo. Utilizzo che vedrà, in entrambe le fasi, il coinvolgimento dei Medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, sia ai fini dell’adesione al programma, sia nei passaggi successivi di segnalazione, monitoraggio e gestione dei contatti.

«Accogliamo con piacere l'invito del Ministro della Salute Roberto Speranza a collaborare per rendere ancor più efficiente il sistema di segnalazione dei contatti grazie al coinvolgimento dei medici di famiglia e dei pediatri di libera scelta – afferma il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Fnomceo, Filippo Anelli -. Solo i medici possiedono infatti le competenze, acquisite in un lunghissimo periodo di studi e di formazione che varia dai 9 agli 11 anni di università, necessarie al fine di valutare lo stato di salute dei cittadini e quindi assumere con cognizione di causa gli opportuni provvedimenti».

«Nelle quattro Regioni scelte dal Governo per avviare la sperimentazione – spiega -. i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta saranno contattati dai propri assistiti, allertati dalla app Immuni, al fine di avviare le segnalazioni al dipartimento di prevenzione, in modo da riuscire a monitorare tutti i contatti».

«Una strategia che potrebbe risultare vincente in questa fase due, ove la precoce individuazione dei focolai rappresenta l'obiettivo principale della sanità pubblica – conclude Anelli –. È necessaria, a tal fine, un’elevata adesione dei cittadini al programma, che costituisce la seconda delle 3 T della prevenzione: testare, tracciare e trattare. Invitiamo quindi gli assistiti a scaricare e attivare la app. Questo permetterà a loro e ai loro medici di mettere in atto precocemente, in caso di contatto con un positivo, tutte le attività di prevenzione e di mettere al riparo la collettività dall’insorgere incontrollato di nuovi focolai».

 UN'ARMA IN PIU' CONTRO COVID - L’App Immuni «potrà essere un importante strumento di supporto alle attività di contact tracing svolte quotidianamente dai nostri dipartimenti di Prevenzione nella lotta all’epidemia da Covid 19». Lo dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

In serata l'App è scaricabile attraverso il sito immuni.italia.it, la sperimentazione partirà nelle prossime ore, probabilmente dal 3 giugno, in quattro Regioni, tra cui la Puglia. Infatti, per poter avere dei risultati prima un numero «congruo» di pugliesi dovrà installare l’App: secondo fonti sanitarie pugliesi almeno il 10% della popolazione dovrà scaricare l’applicazione. «Noi - prosegue Emiliano - in questi mesi, con gli uomini e le donne delle strutture operative delle Asl, abbiamo svolto un vero e proprio lavoro di intelligence, alla ricerca costante del virus, in collaborazione con i cittadini, per garantire la tutela della salute collettiva e la prevenzione della pandemia. Ritengo quindi che valga la pena e che convenga, per la tutela della salute di ciascuno di noi, scaricare sul proprio cellulare la app 'Immunì, messa a punto dal governo nazionale. È un’arma in più per combattere il coronavirus». L’App verrà testata anche in Liguria, Abruzzo, Marche e Puglia.

«Immuni sarà non solo un ulteriore arma nelle mani degli operatori dei dipartimenti di Prevenzione per la loro azione di tracciamento - aggiunge il professore Pier Luigi Lopalco dirigente del coordinamento per le emergenze epidemiologiche della Regione Puglia - ma anche uno scudo di sicurezza per il cittadino che sarà avvisato se inconsapevolmente fosse entrato in contatto con un caso accertato. Un ulteriore strumento quindi a supporto delle attività di contact tracing». La app «Immuni», sviluppata a livello nazionale e la cui installazione è del tutto volontaria, ha lo scopo di inviare una notifica alle persone che possono essere state esposte ad un caso COVID-19, avendo avuto un contatto stretto, invitandole a mettersi in contatto con il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta. «L'opportunità di sperimentare la app- dice il direttore del dipartimento regionale Politiche per la Salute Vito Montanaro - consentirà di avviare il «progetto territorio" con i medici di medicina generale ed i pediatri. Saranno loro ad interagire per primi con i pugliesi per illustrare l’utilità epidemiologica e sanitaria della app».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie