Giovedì 19 Settembre 2019 | 10:16

NEWS DALLA SEZIONE

nel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
Tragedia sfiorata
Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Nordbarese
Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

 
Meteo
Maltempo, allerta arancione sul Gargano: temporali su tutta la Puglia

Maltempo, allerta arancione sul Gargano: temporali su tutta la Puglia

 
La decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
postpartita
Più aggressività e più tiri in porta: l'analisi del trionfo del Lecce

Più aggressività e più tiri in porta: l'analisi del trionfo del Lecce

 
nel Nordbarese
Andria, rapina da 4mila euro in un centro scommesse: arrestato 34enne

Andria, rapina da 4mila euro in un centro scommesse: arrestato 34enne

 
nel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BariL'inchiesta
Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

 
PotenzaTragedia sfiorata
Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

 
LecceTragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
TarantoL'operazione
Taranto, Polstrada scopre officina abusiva a Lama: sanzioni e sequestri

Taranto, Polstrada scopre officina abusiva a Lama: sanzioni e sequestri

 
BatNordbarese
Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 

i più letti

I festeggiamenti

San Nicola: anche 20 anni fa le Frecce Tricolori saltarono la festa

Gli acrobati dei cieli erano impegnati con la guerra in Kosovo

San Nicola: anche 20 anni fa le Frecce Tricolori saltarono la festa

Vent’anni: un anniversario particolare nella storia della Sagra di San Nicola, con la Basilica di Bari Vecchia e tutta l’Arcidiocesi già al lavoro per preparare il meeting dei Vescovi del Mediterraneo per pregare insieme per la pace in Medio Oriente, che si terrà a Bari a febbraio.
Dal 1987 le Frecce Tricolori ogni anno dispari hanno arricchito il programma dei festeggiamenti della Sagra di maggio, che ricorda la Traslazione delle ossa di San Nicola dall’Asia Minore nel 1087 (custodite e venerate nella cripta della Basilica barese). E si esibiranno nuovamente sul lungomare Nazario Sauro il 7 e 8 maggio prossimi.


Ma il 1999 fu un anno tristemente diverso, perché Bari e tutta la Puglia si trovarono in prima linea per le operazioni aeree della Nato sui Balcani, nella guerra del Kosovo contro la Serbia. La Pattuglia acrobatica nazionale dell’Aeronautica militare (le nostre forze armate furono coinvolte nel conflitto) vent’anni fa dovette dare forfait, a causa degli eventi bellici.
«La Sagra, nonostante la preoccupazione della guerra in Kosovo - ricorda padre Giovanni Distante, Priore e Rettore della Basilica sia all’epoca sia oggi - si svolse normalmente, senza la soppressione delle altre manifestazioni religiose e civili che erano state programmate prima che scoppiasse improvvisamente la guerra, nella convinzione che l’ultima Sagra del Millennio poteva essere vissuta come occasione propizia per proporre la città di San Nicola luogo di riconciliazione tra i cristiani e di pace fra gli uomini. La “processione a mare” dell’8 maggio resterà memorabile - agguinge il Frate Domenicano -, perché per la prima volta l’immagine della Madonna Odegitria fu portata in processione insieme con la Statua di San Nicola.

Mentre l’immagine del Santo veniva imbarcata sul motopeschereccio, l’icona dell’Odegitria venne solennemente intronizzata sul molo “San Nicola” e vi rimase fino allo sbarco, per poi raggiungere piazza Mercantile. Ricordo che fu letto un messaggio del Metropolita Kirill (ortodosso - n.d.r.), allora presidente del Dipartimento degli affari esteri, oggi Patriarca di Mosca, con il quale annunciava la presenza di una rappresentanza ufficiale del Patriarcato presso la Chiesa russa di Bari. Al Pontificale del 9 maggio seguito dal prelievo della Manna, tra le autorità civili e militari vi fu la gradita e inaspettata presenza del generale Andrea Fornasiero, capo di stato maggiore dell’Aeronautica Militare, giunto a Bari come pellegrino di pace. Celebriamo quest’anno il ventennale di questi eventi».


E non sarà solo memoria, ma anche preghiera per la pace nel futuro prossimo, se è vero - come è vero - che dopo lo scoppio della crisi libica la Marina militare degli Stati Uniti ha dispiegato nel Mediterraneo ben due gruppi da battaglia, con le portaerei nucleari «Lincoln» e «Stennis», mossa che per gli analisti di politica internazionale è stata intesa come sfida diretta nei confronti della Russia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie