Giovedì 21 Febbraio 2019 | 03:09

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
Serie B
Lecce calcio, formalizzato l'acquisto di Zan Majer

Lecce calcio, formalizzato l'acquisto di Zan Majer

 
Dopo gli arresti
Trani, nuova accusa per Savasta: «Inventò indagine per colpire imprenditore»

Trani, nuova accusa per Savasta: «Inventò indagine per colpire imprenditore»

 
Regione
Sanità, Puglia fuori dal commissariamento, slittata a marzo decisione del ministero

Sanità, Puglia fuori dal commissariamento, slittata a marzo decisione del ministero

 
Guerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
A taranto
Romeno aggredisce coppia appartata in casolare vicino stazione: arrestato

Romeno aggredisce coppia appartata in casolare vicino stazione: arrestato

 
A taranto
Frode fiscale: sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a impresa settore telefonia

Frode fiscale: sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a impresa settore telefonia

 
Nel Tarantino
Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

Palagiano: abusa di minorenne e la perseguita, in manette 65enne

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
HomeLa decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

L'idea

A Bari arriva il «muro della solidarietà» per donare e ricevere abiti e coperte

L'iniziativa nasce dall' Associazione di volontariato InConTra per l'assistenza ai senza fissa dimora e alle famiglie indigenti

A Bari arriva il «muro della solidarietà» per donare e ricevere abiti e coperte

Facebook In.Con.Tra

BARI -  E’ stato inaugurato a Bari 'Il muro della solidarietà', uno spazio all’aperto dove sarà possibile donare vestiti e coperte per i senza fissa dimora, accanto alla mensa in piazza Balenzano in cui vengono distribuiti pasti ai senza tetto. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione di volontariato InConTra e i pannelli del 'murò sono stati dipinti dall’artista 'Sabina Just’. All’inaugurazione sono intervenuti anche il presidente di InConTra Gianni Macina e l’assessore al Welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico.

«Con il 'Muro della solidarietà' - ha detto Macina - abbiamo voluto dar vita a un esperimento: qui la gente potrà venire a qualsiasi ora del giorno e della notte per appendere ai bastoni predisposti il proprio capo, che chiediamo sia di stagione, in buono stato e coperto da un cellophane esterno su cui verranno scritte le dimensioni. Chi ne avrà bisogno, indipendentemente dal ceto sociale, dalla nazionalità e dalla provenienza, potrà prenderlo liberamente senza alcun tipo di filtro». Questo progetto fortemente voluto e ideato dalla stessa associazione di volontariato è già presente in varie città di Italia e in capitali come Stoccolma e Theran, ma soprattutto vuole da un lato ampliare sempre più il servizio di assistenzialismo e solidarietà verso gli “invisibili” della città, che InConTra offre da oltre 11 anni, dall’altro dare la possibilità a cittadini e benefattori di donare in totale libertà vestiario utile a soddisfare le necessità degli indigenti soprattutto nei mesi di maggiore freddo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400