Sabato 25 Maggio 2019 | 23:45

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
Educazione civica
Bari, la giudice Sciarra porta a scuola la Costituzione

Bari, la giudice Sciarra porta a scuola la Costituzione

 
L'iniziativa calcistica
Calcio, un mondiale per le squadre dei siti Unesco: Alberobello in pole

Calcio, un mondiale per le squadre dei siti Unesco: Alberobello in pole

 
amministrative 2019
Riflettori puntati sui capoluoghia Bari sei candidati sindacoSfide a Foggia, Lecce e Potenza

Riflettori puntati sui capoluoghi:
a Bari sei candidati sindaco
Sfide a Foggia, Lecce e Potenza

 
Europee e amministrative
Elezioni

Elezioni, domenica si vota dalle 7 alle 23
Ecco come votare: occhio agli errori.
Comunali, in Puglia 67 nuovi sindaci

 
La crociata rossonera
Il Foggia alza ancora la voce: «Vogliamo giocare subito»

Il Foggia alza ancora la voce: «Vogliamo giocare subito»

 
In largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
Un 48enne
Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

 
No al concordato
Mercatone Uno, è fallimento: operai informati via whatspp

Mercatone Uno, è fallimento: negozi chiusi, operai «licenziati» via whatspp

 
Nel Tarantino
Maltratta madre per avere soldi per alcol e droga: in cella 45enne

Maltratta madre per avere soldi per alcol e droga: in cella 45enne

 
Dalla Polizia
Taranto, sequestrata casa a luci rosse in centro: via vai di uomini

Taranto, sequestrata casa a luci rosse in centro: via vai di uomini

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
LecceDopo un raid
Lecce, pestato e ferito da un colpo d'arma da fuoco: arrestato 53enne

Lecce, pestato e ferito da un colpo d'arma da fuoco: arrestato 53enne

 
BrindisiUn 48enne
Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

 
MateraImpianto Intrec
Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

 
BariL'inchiesta
Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 

i più letti

L'idea

A Bari arriva il «muro della solidarietà» per donare e ricevere abiti e coperte

L'iniziativa nasce dall' Associazione di volontariato InConTra per l'assistenza ai senza fissa dimora e alle famiglie indigenti

A Bari arriva il «muro della solidarietà» per donare e ricevere abiti e coperte

Facebook In.Con.Tra

BARI -  E’ stato inaugurato a Bari 'Il muro della solidarietà', uno spazio all’aperto dove sarà possibile donare vestiti e coperte per i senza fissa dimora, accanto alla mensa in piazza Balenzano in cui vengono distribuiti pasti ai senza tetto. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione di volontariato InConTra e i pannelli del 'murò sono stati dipinti dall’artista 'Sabina Just’. All’inaugurazione sono intervenuti anche il presidente di InConTra Gianni Macina e l’assessore al Welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico.

«Con il 'Muro della solidarietà' - ha detto Macina - abbiamo voluto dar vita a un esperimento: qui la gente potrà venire a qualsiasi ora del giorno e della notte per appendere ai bastoni predisposti il proprio capo, che chiediamo sia di stagione, in buono stato e coperto da un cellophane esterno su cui verranno scritte le dimensioni. Chi ne avrà bisogno, indipendentemente dal ceto sociale, dalla nazionalità e dalla provenienza, potrà prenderlo liberamente senza alcun tipo di filtro». Questo progetto fortemente voluto e ideato dalla stessa associazione di volontariato è già presente in varie città di Italia e in capitali come Stoccolma e Theran, ma soprattutto vuole da un lato ampliare sempre più il servizio di assistenzialismo e solidarietà verso gli “invisibili” della città, che InConTra offre da oltre 11 anni, dall’altro dare la possibilità a cittadini e benefattori di donare in totale libertà vestiario utile a soddisfare le necessità degli indigenti soprattutto nei mesi di maggiore freddo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400