Domenica 11 Aprile 2021 | 20:30

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta al virus
Covid a Lecce, le vaccinazioni si fanno al Museo Castromediano: tra musica e arte

Covid a Lecce, le vaccinazioni si fanno al Museo Castromediano: tra musica e arte

 
Covid e non solo
Pfizer, AstraZeneca o Moderna? Ecco la Guida ai vaccini, l'inserto speciale della Gazzetta del Mezzogiorno

Pfizer, AstraZeneca o Moderna? Ecco la Guida ai vaccini, l'inserto speciale della Gazzetta del Mezzogiorno

 

Il Biancorosso

Il punto
Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIndustria
Stellantis «minaccia» la Basilicata

Stellantis «minaccia» la Basilicata

 
BrindisiNel Brindisino
Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

 
TarantoNel Tarantino
Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

 
BariPolizia Locale
Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

 
HomeIncidente mortale
Tragedia a Nardò, scontro tra 3 auto: due morti e 4 feriti

Tragedia a Nardò, scontro fra tre auto: morta 75enne, quattro feriti gravi FOTO

 
MateraIl caso
Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

 
FoggiaIl caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
BatNella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 

i più letti

Da Mosca all'Italia

Il mecenate russo di San Nicola a Bari: «Il vaccino Sputnik è efficace»

Il miliardario Guryev: può salvarci dalla malattia

Il mecenate russo di San Nicola a Bari: «Il vaccino Sputnik è efficace»

BARI - «Non ho avuto sintomi dopo la vaccinazione e ho già sviluppato alti livelli di anticorpi». «Testimonial» d’eccezione del vaccino russo anti-Covid Sputnik 5 (battezzato così dal governo di Putin) è il miliardario di Mosca Andrey Guryev jr., 38 anni, che con il padre omonimo (60enne) è lo «storico» mecenate del culto di San Nicola a Bari per i fedeli dell’Est Europa.
A capo di un impero da 4.700 miliardi di dollari fondato sui fertilizzanti dell’industria PhosAgro (sono al 437° posto nella lista dei più ricchi del Pianeta della rivista «Forbes»; al 1° c’è Jeff Bezos, boss di «Amazon»), in un’intervista ad un quotidiano dell’India nel quale si dà notizia che anche suo padre è stato vaccinato, Guryev è il primo magnate russo ad aver «propagandato» il farmaco anti-Coronavirus dei laboratori Gamaleya di Mosca, per il quale il presidente e amico Vladimir Putin ha scelto il nome della missione spaziale con la quale 60 anni fa l’Unione Sovietica lanciò in orbita e fece tornare sulla Terra sani e salvi due cani, 42 topi e piante. «Un vaccino è l'unica cosa che può salvare tutta l'umanità, aiutare a riavviare l'economia globale e riportarci alla vita normale» ha detto il miliardario 38enne, che praticamente a Bari è «di casa» per la grande fede della sua famiglia nei confronti di San Nicola.

In virtù degli strettissimi rapporti con Kirill, Patriarca della Chiesa ortodossa russa, i Guryev (che oltre ad uno yacht sul quale ospitano Bill Gates e due aerei privati possiedono a Londra la residenza più imponente dopo Buckingham Palace, Witanhurst), da anni finanziano la Chiesa russa di Bari in corso De Gasperi e hanno sostenuto economicamente il restauro del grande altare d’argento custodito nella Basilica di Bari Vecchia retta dai Padri Domenicani, nella quale fino allo scoppio della pandemia hanno portato con voli charter personalità della Chiesa russo-ortodossa e centinaia di fedeli in occasione delle festività Nicolaiane di dicembre e di maggio. Hanno inoltre garantito con un jet privato la restituzione della reliquia di San Nicola prelevata dalla cripta della Basilica di Bari e «prestata» da papa Francesco alla Chiesa russo-ortodossa tre anni fa, reliquia venerata da oltre due milioni di fedeli dell’Est a Mosca e a San Pietroburgo. Un legame fra Bari e Mosca confermato ad aprile dal Patriarca Kirill con l’invio di 8 tonnellate di materiale sanitario in dono alla Regione Puglia.

Ma al di là delle testimonianze e della fede in San Nicola, è ancora presto per giudicare valido o meno il vaccino dei russi, già ordinato da oltre 50 Paesi della Terra. Si profila come un gigantesco «business». Giusto per avere un’idea, è stato stimato che per distribuire il primo vaccino giudicato valido dall’Organizzazione mondiale della sanità nel globo sarà necessario organizzare almeno 15mila voli charter dotati di celle frigorifere in grado di garantire temperature fino a 80 gradi sotto zero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie