Sabato 08 Maggio 2021 | 07:28

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta al virus
Santeramo, nelle aule arriva il «naso virtuale» per ridurre i contagi

Santeramo, nelle aule arriva il «naso virtuale» per ridurre i contagi

 
Tecnologia
Bari, visite da remoto a pazienti Covid per monitorarli anche da casa

Bari, visite da remoto a pazienti Covid per monitorarli anche da casa

 
La curiosità
Covid, neonata ha gli anticorpi grazie al vaccino somministrato alla mamma: primo caso in Salento

Covid, neonata ha gli anticorpi grazie al vaccino somministrato alla mamma: primo caso in Salento

 
Il sogno
La pillola anti-Covid parla molfettese

La pillola anti-Covid parla molfettese

 
Il progetto
Molfetta, sensori di Co2 per fermare i contagi nelle scuole

Molfetta, sensori di Co2 per fermare i contagi nelle scuole

 
La curiosità
Taranto, applausi per anziano che arriva in bici al drive-through per vaccinarsi

Taranto, applausi per anziano che arriva in bici al drive-through per vaccinarsi

 
Lotta al virus
Covid a Lecce, le vaccinazioni si fanno al Museo Castromediano: tra musica e arte

Covid a Lecce, le vaccinazioni si fanno al Museo Castromediano: tra musica e arte

 

Il Biancorosso

Serie C
De Laurentiis punta tutto sul Bari: "Inizia una guerra, voglio uomini veri"

De Laurentiis punta tutto sul Bari: "Inizia una guerra, voglio uomini veri"

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'iniziativa
Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

 
FoggiaTurismo
Isole Tremiti, vaccinazioni di massa

Isole Tremiti, vaccinazioni di massa

 
LecceCovid
Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

 
PotenzaPotenza
Incidente sulla Basentana, traffico in tilt

Incidente sulla Basentana, traffico in tilt

 
BatLa svolta
Barletta, pedone travolto e uccisoci sono tre indagati

Barletta, pedone travolto e ucciso
ci sono tre indagati

 

i più letti

L’iniziativa

Le scuole realizzano con le stampanti 3D i sostegni per le visiere di medici e infermieri

Il contributo concreto del personale scolastico a chi lotta in prima linea contro il coronavirus. I dispositivi donati anche al «Sacco» di Milano

Le scuole realizzano con le stampanti 3D i sostegni per le visiere di medici e infermieri

Le scuole realizzano realizzano i sostegni delle visiere di medici e paramedici con le stampanti 3 D. L’idea è stata lanciata dall’associazione «Francesco Marco Attanasi» di Soleto, ed è stata subito raccolta da «Caratteri mobili», una rete di giovani salentini appassionati di innovazione. L’idea diventa progetto quando, nei giorni scorsi, viene condivisa nelle chat dei docenti e dei dirigenti, attivata dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Anna Cammalleri.

La risposta delle scuole è immediata e travolgente, dal liceo Vallone, di Galatina, al liceo Palmieri, di Lecce, solo per citarne due, a nome di tutte le scuole che hanno messo a disposizione stampanti, e bobine, per dare una mano al personale sanitario che in queste settimane si sta adoperando senza risparmio di tempo e di forze per i malati di Coronavirus. L’iniziativa è stata messa in evidenza dal Miur.

«Abbiamo messo a disposizione la stampante della scuola e le matassine - dice la dirigente del liceo classico Palmieri, Loredana Di Cuonzo - Mai come ora la scuola è a servizio del pubblico. I ragazzi colgono l’importanza del fare per la collettività».
«Chi non ha stampanti 3 D offre le bobine necessarie alla produzione dei dispositivi - fa sapere la dirigente del liceo Vallone, Maria Rosaria Bottazzo - Chi non le ha procede con donazioni in denaro. Tutti offriamo ciò che abbiamo. La scuola c’è, la scuola non si ferma». Tra l’altro, i supporti prodotti con le stampanti delle scuole salentine sono già stati donati anche all’ospedale Sacco, di Milano, oltre che ai presìdi sanitari di Lecce, di Gallipoli, di Galatina, di Scorrano, ed a quaranta medici di base.

Ma non basta. La solidarietà delle scuole si concretizza anche in altre forme. «Vogliamo realizzare la raccolta fondi destinate alla ricerca e le spese solidali per le mense Caritas - aggiunge la preside Di Cuonzo - Il nostro Liceo ha attivato sin dall’anno scolastico 2012/13 il progetto “Solidarietà, competenza di cittadinanza”. Oggi l’emergenza determinata dalla diffusione della pandemia ha confermato in maniera drammatica quanto realmente la solidarietà costituisca la trama, spesso invisibile, del tessuto sociale. Anche a distanza la solidarietà non si ferma - sottolinea - e tutti noi, discenti, docenti, personale Ata, siamo chiamati a dare il nostro contributo aderendo alle raccolte fondi, alle spese solidali, alle iniziative in soccorso di chi è ancora più solo in questo momento di necessario distanziamento sociale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie