Martedì 11 Agosto 2020 | 21:33

NEWS DALLA SEZIONE

LA CURIOSITÀ
Capurso, imprenditore locale citato come modello virtuoso dai vertici di Facebook

Capurso, imprenditore locale citato come modello virtuoso dai vertici di Facebook

 
fase 3
Una App e un braccialetto per monitorare pazienti Covid

Una App e un braccialetto per monitorare pazienti Covid

 
l'iniziativa
Foggia, un video con il personale del Policlinico per ricordare il lavoro durante il picco del Covid

Foggia, un video con il personale del Policlinico per ricordare il lavoro durante il picco del Covid

 
Per mille dipendenti
Asl Taranto, premio di 2mila euro al personale in prima linea contro il Covid 19

Asl Taranto, premio di 2mila euro al personale in prima linea contro il Covid 19: ma il 118 è escluso 

 
Fase 3
Un barese formerà i medici serbi

Un barese formerà i medici serbi per il trattamento del Coronavirus

 
L'iniziativa
Bari, la Gdf regala 460 litri di alcool al Di Venere per realizzare disinfettante

Bari, la Gdf regala 460 litri di alcool al Di Venere per realizzare disinfettante

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeVerso il voto
Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

 
TarantoIn ospedale
Sanità, Asl Taranto potenzia il Cup: ridotti i tempi d'attesa

Sanità, Asl Taranto potenzia il Cup: ridotti i tempi d'attesa

 
MateraLa scoperta
Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

 
BariLa denuncia
Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

 
FoggiaLe misure anticontagio
Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 

i più letti

L’iniziativa

Le scuole realizzano con le stampanti 3D i sostegni per le visiere di medici e infermieri

Il contributo concreto del personale scolastico a chi lotta in prima linea contro il coronavirus. I dispositivi donati anche al «Sacco» di Milano

Le scuole realizzano con le stampanti 3D i sostegni per le visiere di medici e infermieri

Le scuole realizzano realizzano i sostegni delle visiere di medici e paramedici con le stampanti 3 D. L’idea è stata lanciata dall’associazione «Francesco Marco Attanasi» di Soleto, ed è stata subito raccolta da «Caratteri mobili», una rete di giovani salentini appassionati di innovazione. L’idea diventa progetto quando, nei giorni scorsi, viene condivisa nelle chat dei docenti e dei dirigenti, attivata dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Anna Cammalleri.

La risposta delle scuole è immediata e travolgente, dal liceo Vallone, di Galatina, al liceo Palmieri, di Lecce, solo per citarne due, a nome di tutte le scuole che hanno messo a disposizione stampanti, e bobine, per dare una mano al personale sanitario che in queste settimane si sta adoperando senza risparmio di tempo e di forze per i malati di Coronavirus. L’iniziativa è stata messa in evidenza dal Miur.

«Abbiamo messo a disposizione la stampante della scuola e le matassine - dice la dirigente del liceo classico Palmieri, Loredana Di Cuonzo - Mai come ora la scuola è a servizio del pubblico. I ragazzi colgono l’importanza del fare per la collettività».
«Chi non ha stampanti 3 D offre le bobine necessarie alla produzione dei dispositivi - fa sapere la dirigente del liceo Vallone, Maria Rosaria Bottazzo - Chi non le ha procede con donazioni in denaro. Tutti offriamo ciò che abbiamo. La scuola c’è, la scuola non si ferma». Tra l’altro, i supporti prodotti con le stampanti delle scuole salentine sono già stati donati anche all’ospedale Sacco, di Milano, oltre che ai presìdi sanitari di Lecce, di Gallipoli, di Galatina, di Scorrano, ed a quaranta medici di base.

Ma non basta. La solidarietà delle scuole si concretizza anche in altre forme. «Vogliamo realizzare la raccolta fondi destinate alla ricerca e le spese solidali per le mense Caritas - aggiunge la preside Di Cuonzo - Il nostro Liceo ha attivato sin dall’anno scolastico 2012/13 il progetto “Solidarietà, competenza di cittadinanza”. Oggi l’emergenza determinata dalla diffusione della pandemia ha confermato in maniera drammatica quanto realmente la solidarietà costituisca la trama, spesso invisibile, del tessuto sociale. Anche a distanza la solidarietà non si ferma - sottolinea - e tutti noi, discenti, docenti, personale Ata, siamo chiamati a dare il nostro contributo aderendo alle raccolte fondi, alle spese solidali, alle iniziative in soccorso di chi è ancora più solo in questo momento di necessario distanziamento sociale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie