Domenica 21 Luglio 2019 | 02:33

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
BariLa denuncia di un lettore
Bari, lavori in corso al Policlinico: pazienti visitati nel corridoio

Bari, lavori in corso al Policlinico: pazienti visitati nel corridoio

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeLa tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 
Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 

i più letti

prima neve

Imbiancati i monti dauni
nell'inverno quasi finito

Gelo e disagi a Lucera, Roseto, Faeto, Alberona, Volturino, Monteleone e Panni

neve monti dauni

ROSETO VALFORTORE - Prima la pioggia e poi la neve. E non sono mancati i disagi. Quelli di sempre. Causati anche da pochi centimetri di coltre bianca. Le condizioni metereologiche lungo la dorsale preappenninica sono mutate nello spazio di poche ore. Ieri l’altro pioggia a carattere torrenziale. Nelle ultime ore invece, lo scirocco ha fatto posto alla tramontana, e la pioggia si è trasformata in neve, almeno nelle località più alte.

A cominciare da Faeto, Monteleone di Puglia, Panni, Alberona, Volturino, fino a Roseto Valfortore. In quest’ultimo centro sono stati registrati i maggior disagi: scuole e uffici pubblici chiusi; autobus di linea fermi e circolazione a rilento sulle strade provinciali, nonostante l’intervento dei mezzi spazzaneve. Lo situazione è peggiorata nel prime ore del mattino di ieri. Se durante la notte erano caduti pochi fiocchi, intorno alle 6 la neve è iniziata a cadere con veemenza, tanto da ricoprire le strade in pochi minuti. Le maggiori difficoltà sono state registrate lungo la strada provinciale 130, nel tratto tra Roseto e Alberona, e sulla n. 129, la Roseto-Biccari. Un pullman delle Ferrovie del Gargano, partito da Roseto alle 6,30 e diretto a Lucera, via Alberona, è stato costretto a far marcia indietro quando è giunto al valico del Crocione, uno dei punti più insidiosi sul quel tratto quando imperversano le bufere di neve.

Questa ondata di maltempo, tuttavia, è stata accolta con favore, soprattutto dal mondo agricolo. Come è noto, l’inverno, ormai agli sgoccioli, è scorso all’insegna delle temperature miti e con pochissime precipitazioni, tanto che gli invasi di acqua, a cominciare da quello di Occhito, si erano sensibilmente abbassati, motivo di preoccupazione per gli approvvigionamenti idrici ad uso domestico. Quarant’anni fa il freddo e la neve dalle parti dei Monti Dauni erano una regola durante l’inverno, adesso stanno diventando sempre più una eccezione: la temperatura massima media registrata a Faeto e Roseto Valfortore nei mesi di dicembre e gennaio è stata di 10 gradi; mentre la minima non è mai scesa sotto lo zero. Anche ieri, nonostante la neve, la colonnina di mercurio si è attestata intorno ai 3 gradi centigradi. Nel resto dei Monti Dauni, da Biccari a Castelluccio Valmaggiore, da Pietra Montecorvino a Casalnuovo Monterotaro, è caduta pioggia abbondante. [Antonio Monaco]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie