Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 23:07

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già depodito di automezzi rubati

Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già deposito di automezzi rubati

 
Le ordinanze
Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, 2 arresti nella notte

 
L'invito
Coronavirus, l'invito dell'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace»

Coronavirus, l'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace a messa»

 
L'omicidio di Filomena Bruno
Orta Nova, uccisa dall'ex genero, i familiari citano in causa i cc: «Protezione fu insufficiente»

Orta Nova, uccisa dall'ex genero, i familiari citano in causa i cc: «Protezione fu insufficiente»

 
Il caso
Foggia, revocato obbligo di dimora per Napoleone Cera

Foggia, revocato obbligo di dimora per Napoleone Cera

 
Il sit in
Foggia, mamme di disabili protestano davanti l'Assessorato alle Politiche Sociali

Foggia, mamme di disabili protestano davanti l'Assessorato alle Politiche Sociali

 
L'operazione
Cerignola, sequestrati 64mila litri di gasolio da contrabbando: 10 denunce

Cerignola, sequestrati 64mila litri di gasolio da contrabbando: 10 denunce

 
L'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
Il caso
Coronavirus, al Tribunale di Foggia l'invito ad avvocati e utenti: «In aula singolarmente»

Coronavirus, a Tribunale Foggia «In aula singolarmente». Lecce, processi a porte chiuse. Potenza: allontanato avvocato

 
nel Mercoledì delle ceneri
Foggia, vescovi contro le mafie: «Basta al codice della paura»

Foggia, vescovi contro le mafie: «Basta al codice della paura»

 
La decisione
Covid-19, da ospedale di San Giovanni Rotondo stop alle visite dei pellegrini

Covid-19, da ospedale di San Giovanni Rotondo stop alle visite dei pellegrini

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari, 2-2 a Terni. Pareggio amaro: la Reggina se ne va, il Monopoli si avvicina

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaMaltempo
Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

 
HomeIl virus
Il Coronavirus arriva in Puglia, un caso positivo a Taranto: tornato da poco da Codogno

Il Coronavirus arriva in Puglia, caso positivo a Taranto: 33enne di Torricella tornato in aereo lunedì da Codogno.
Al Moscati chiuso pronto soccorso

 
BatL'incidente mortale
Trinitapoli, auto finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

Trinitapoli, scontro tra due auto, una finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

 
BrindisiLa curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
LecceIsolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
FoggiaLa scoperta
Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già depodito di automezzi rubati

Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già deposito di automezzi rubati

 
MateraIl recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 

Foggia

Borgo Mezzanone, massacra
connazionale: fermato nigeriano

La vititma ha riportato la frattura del cranio dopo un litigio avvenuto nella zona ex pista. L'aggressore, irregolare, rintracciato all'interno del Cara

Borgo Mezzanone, massacraconnazionale: fermato nigeriano

Personale della Squadra Mobile, sezione criminalità extracomunitaria, ha sottoposto a fermo il 30enne nigeriano Anthony Agholor, irregolare sul territorio nazionale, domiciliato nella zona attigua al Cara di Borgo Mezzanone, denominata “ex pista”, in quanto responsabile del tentato omicidio di un suo connazionale.

Tutto è iniziato l'altra sera quando al reparto di terapia intensiva dell'ospedale è arrivato un cittadino nigeriano lì giunto in codice rosso per gravissime fratture al cranio. Dalle indagini è emerso che la vittima aveva avuto un litigio con altri suoi connazionali nella zona “ex pista”, attigua al centro di accoglienza, nel corso della quale era stata ripetutamente colpita al capo con una bottiglia da un suo connazionale, con conseguenti gravissime condizioni.

Dopo aver acquisito anche alcune testimonianze, la Polizia è riuscita a identificare l'aggressore che è stata rintracciato all'interno del Cara dov'era entrato senza che ne avesse titolo. Il 30enne è stato rinchiuso in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie