Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 12:06

NEWS DALLA SEZIONE

La segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Nel Foggiano
S. Nicandro Garganico, sequestrati 12 chili di marijuana e fucili: due in manette

S. Nicandro Garganico, sequestrati 12 chili di marijuana e fucili: due in manette

 
Il caso
Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

 
Il caso
San Severo, incendio ditta rifiuti, l'azienda: «Colpa di un dipendente? Si indaga»

San Severo, incendio ditta rifiuti, l'azienda: «Colpa di un dipendente? Si indaga»

 
Operazione dei Cc
Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

 
In viale Virgilio
Foggia, fiamme in hotel abbandonato: clochard salvato dalla Polizia, era svenuto

Foggia, fiamme in hotel abbandonato: clochard salvato dalla Polizia, era svenuto

 
Una 37enne
Foggia, ruba a casa del cognato per procurarsi droga: arrestata una donna

Foggia, ruba a casa del cognato per procurarsi droga: arrestata una donna

 
L'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
L'operazione
Banda di trafficanti sgominata nel casertano: c'è anche un foggiano

Banda di trafficanti sgominata nel casertano: c'è anche un foggiano

 
Il caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa denuncia
Taranto, ArcelorMittal, fatture non pagate: aziende dell'indotto domani in assemblea

Taranto, ArcelorMittal, fatture non pagate: aziende dell'indotto domani in assemblea

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
PotenzaLa decisione
Potenza, tifosi investiti: domenica gare Vultur Rionero e Mefli a porte chiuse

Potenza, tifosi investiti: domenica gare Vultur Rionero e Melfi a porte chiuse

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto motociclista in via Caldarola e fugge: preso dalla Polizia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Cura pazienti a casa

Sanità a domicilio, l'Asl
spinge ma la Regione frena

Sono disponibili 10 milioni ma da Bari vogliono vederci chiaro sull'utilizzo di quei fondi Fesr

Sanità a domicilio, l'Aslspinge ma la Regione frena

massimo levantaci
Pazienti foggiani curati anche a distanza con la telemedicina. Non è fantascienza, forse quasi ci siamo. Non se ne farà nulla per l’estate (come si pensava in un primo momento), entro l’ anno dovremmo averla. I tempi si accorciano, o si allungano, a seconda di come la si vuol considerare: i fatti sono che l’Asl ha predisposto il progetto già da alcuni mesi, ora siamo in fase di progettazione della piattaforma dove dovrà poggiare la tecnologia che “girerà” le informazioni ai medici di medicina generale (che non sono ancora tutti d’accordo, ma questa grana a quanto pare verrà affrontata in un secondo tempo). Il direttore generale, Vito Piazzolla, diceva qualche tempo fa di voler partire «entro l’estate», ma la Regione lo ha stoppato: va fatta una riflessione sui fondi Fesr (fondo europeo di sviluppo regionale), non se ne parla per il momento, ma sicuramente più avanti. Forse in autunno? «Noi andiamo avanti - risponde Piazzolla - abbiamo a disposizione circa 10 milioni di euro, 7,5 dei quali per le aree interne dei monti dauni (30 comuni: ndr). Almeno con la progettazione ci stiamo portando avanti con il lavoro, poi faremo le gare d’appalto per realizzare l’infrastruttura ma a questo punto aspettiamo che la Regione ci dia il via per partire».
Ne parliamo con congruo anticipo perchè la telemedicina è un servizio avveniristico, in grado di supportare il malato con le sue cure direttamente a domicilio impiegando al meglio le nuove tecnologie, i collegamenti online, smartphone e tablet. Un piano annunciato che l’Asl foggiana aveva annunciato in una sorta di anteprima in occasione del convegno nazionale di ingegneria clinica organizzato nel marzo scorso a Bari dall’Aiic (associazione italiana Ingegneri Clinici). La telemedicina è strutturata in tre modelli denominati Long Care Term (assistenza ai lungodegenti), Dimissione Monitorata e Adita. «Il primo modello – informa una nota tecnica dell’Asl – è finalizzato alla gestione dei pazienti cronici da remoto, attraverso un collegamento telematico a distanza al sistema centrale: ciò permetterà la riduzione dei ricoveri solo ai casi di vera necessità. La Dimissione Monitorata punta, invece, a diminuire il tempo di ricovero ospedaliero garantendo adeguata copertura sanitaria e assistenziale direttamente presso il domicilio del paziente. L’Adita, acronimo di Assistenza Domiciliare Integrata Tecnologicamente Assistita è, infine, una forma di potenziamento del servizio Adi, ovvero il servizio di assistenza domiciliare già svolto dall’Asl e che si avvarrà adesso di nuove forme di tecnologia».
La telemedicina dell’Asl «poggerà sulla infrastruttura informatica già esistente, non sono previsti costi aggiuntivi per le casse della sanità pubblica», riferisce l’azienda sanitaria. «Una vera e propria necessità, oltre che un'opportunità – commenta Piazzolla – per un territorio complesso ed ampio come quello della Capitanata caratterizzato da una forte frammentazione di comunità (61 comuni: ndr) ed una insufficiente e inefficace infrastrutturazione delle vie di comunicazione. Il grosso del progetto sarà attuato nei monti Dauni, mi auguro che anche i medici di medicina generale si convincano che questo è il futuro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie