Domenica 21 Luglio 2019 | 16:42

NEWS DALLA SEZIONE

Il premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, auto della Finanza contro scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceMigranti
Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

 
FoggiaIl premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
BariLa curiosità
Panzerotti e focaccia: a Bari festa in piazza per i 60 anni di Emiliano

Panzerotti e focaccia: a Bari festa in piazza per i 60 anni di Emiliano

 
HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 

i più letti

Orsara e la sagra delle «lajanelle e fasule»

ORSARA DI PUGLIA - Riscoperta di tradizioni, anche e soprattutto culinarie. Sarà la «Sagra delle lajanelle e fasule» il piatto forte della serata a Orsara di Puglia. Questa sera in piazza San Pietro, dalle 20.30, si potrà assaporare uno dei piatti della tradizione gastronomica del paese.
Orsara e la sagra delle «lajanelle e fasule»
ORSARA - Sono questi a ridosso del Ferragosto i giorni più intensi nei centri montani del Subappennino dauno, ripopolati dagli emigrati che tornano a casa per le vacanze, magari accompagnati da figli e nipoti che colgono l’occasione di conoscere i comuni, la storie e le tradizioni dei paesi di provenienza delle loro famiglie. Paesi ripopolati, anche solo per qualche serata, dai cittadini che vogliano sfuggire il caldo afoso che, sebbene in ritardo, si è presentato all’appello estivo.

Riscoperta di tradizioni, anche e soprattutto culinarie. Sarà la «Sagra delle lajanelle e fasule» il piatto forte della serata a Orsara di Puglia. Questa sera in piazza San Pietro, dalle 20.30, si potrà assaporare uno dei piatti della tradizione gastronomica del paese. All’evento, organizzato da Acao (Associazione commercianti e artigiani orsaresi) e Comune di Orsara di Puglia, hanno assicurato la loro collaborazione diverse realtà dell’enogastronomia orsarese.

Durante la sagra, si potrà ammirare lo spettacolo musicale «Danze popolari del Sud e danze internazionali», a cura di Agorart. Le laganelle con i fagioli sono una ricetta comune a tutto il Mezzogiorno d’Italia. Esistono molti tipi di varianti di questo piatto tipico del Sud, preparato soprattutto in Puglia, Molise e Basilicata. Le laganelle sono una pasta fresca simile alle tagliatelle, ma con maggiore grandezza e spessore. Ma non è naturalmente questo l’unico piatto tipico della zona montana.
La cucina orsarese in effetti ha diversi punti di contatto con quella della piana del Tavoliere.

Uno degli elementi caratteristici della tavola di Orsara è la carne, quella che proviene dagli allevamenti di ovini, caprini, bovini e suini. Oltre alle «lajanelle», è l’arrosto con patate uno dei piatti più tipicamente orsaresi. Per i vegetariani, tuttavia, non c’è che l’imbarazzo della scelta grazie a una grande varietà di verdure cucinate nei modi più differenti con orecchiette, fusilli, cicatelli, «maccarun a curtiell«, parenti prossimi delle strascinate baresi. Un ruolo importante nella cucina orsarese è riservato ai legumi, alle zuppe di ceci e fagioli condite con tanto peperoncino.

La tavola tradizionale e i suoi prodotti sono un valore distintivo della comunità orsarese, ed è per questo che il Comune di Orsara ha dedicato un’intera sezione del proprio sito internet istituzionale (piatti e prodotti tipici) alle ricette tipiche orsaresi, pubblicandone ben 70. (vedere su www.comune.orsaradipuglia.fg.it .
Agli asparagi, poi, la sezione del sito internet comunale dedicata a «piatti e prodotti tipici« dedica ben dieci ricette. C’è una peculiarità che rende unico l’asparago coltivato a Orsara di Puglia: qui, nelle terre ricche di selenio dell’agro orsarese, il gambo del prezioso ortaggio è interamente verde e totalmente commestibile a differenza delle varietà prodotte in Veneto e in altre regioni italiane. Si tratta di un prodotto completamente tracciabile che arriva sui mercati del Bel Paese e in quelli internazionali col marchio «Prodotti di Puglia». La totale rintracciabilità delle fasi di trapianto, coltivazione, raccolta, stoccaggio, confezionamento e trasporto costituiscono uno strumento di garanzia e di costante miglioramento della qualità che porterà, nell’arco dei prossimi anni, al riconoscimento del marchio di Identificazione Geografica Protetta (Igp).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie