Venerdì 30 Settembre 2022 | 15:55

In Puglia e Basilicata

MEZZOGIORNO DI FOCUS

Il Gargano sconfigge la crisi e viene incoronato «re» del turismo

Il Gargano sconfigge la crisi e viene incoronato «re» del turismo

Il fascino di Rodi Garganico

Notarangelo: «Ma va rivista la politica di promozione»

10 Agosto 2022

Raffaele Fiorella

FOGGIA - La «Montagna del Sole» resta una delle mete turistiche più frequentate della Puglia e d'Italia, il promontorio circondato dal mare resiste nel complicato contesto attuale, segnato da crisi economica, inflazione, Covid, difficoltà a trovare lavoratori stagionali. Sul Gargano il flusso dei turisti scorre senza soluzione di continuità, con certezze che si mantengono immutate e sfumature che variano rispetto al recente passato.

Mentre Ferragosto si avvicina, è tempo di primi bilanci. «Siamo soddisfatti, contenti di come stanno andando le cose – dice Gino Notarangelo, presidente di Federalberghi Foggia e titolare del Gattarella Resort a Vieste -. C'è stato un buon avvio, con entusiasmo, voglia di ripartire. Poi, il rialzo dei contagi ha determinato una nuova fase che abbiamo dovuto gestire, con annullamenti all'ultimo momento, e prenotazioni in extremis. Camere che in passato venivano occupate subito, adesso magari ci vengono richieste a stagione in corso. Ma, al di là di questo, ci sono buoni motivi per continuare ad impegnarsi in questo settore e guardare con fiducia al futuro. La nostra struttura si è specializzata nel turismo per famiglie e bambini, crediamo di aver fatto la scelta giusta».

Il Gargano, anche quest'anno, è la locomotiva del turismo in Puglia?

Per i dati ufficiali è presto, li avremo al termine della stagione. Credo che..

LEGGI IL RESTO DELL'INTERVISTA SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION E SUL CARTACEO 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725