Martedì 22 Giugno 2021 | 00:43

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

 
Il caso
Foggia, atti vandalici al «Parco città»

Foggia, atti vandalici al «Parco città»

 
La tragedia
Carpino, scontro col furgone: muore anziana coppia

Carpino, scontro col furgone: muore anziana coppia

 
sangue sulle strade
Pedone 70enne travolto e ucciso da auto a Foggia

Pedone 70enne travolto e ucciso da auto a Foggia

 
l'incidente
Foggia, divampa rogo vicino a ghetto migranti: due intossicati

Foggia, divampa rogo vicino a ghetto migranti: due intossicati

 
Covid
Puglia, 3.157.341  le dosi di vaccino somministrate fino ad oggi i

Puglia, 3.157.341  le dosi di vaccino somministrate fino ad oggi - Stabile al 3% occupazione terapie intensive

 
L'inchiesta
Foggia, mazzette anche a Pompei

Foggia, mazzette anche a Pompei

 
lieto fine
Zapponeta, bimbo in asfissia salvato dai soccorritori

Zapponeta, bimbo in asfissia salvato dai soccorritori

 
Serie C
Calcio, Zeman torna al Foggia: i tifosi rossoneri tornano a sognare

Calcio, Zeman torna al Foggia: i tifosi rossoneri cominciano a sognare

 
L'incidente
Foggia, impatto tra due mezzi pesanti: traffico in tilt sulla SS16

Foggia, impatto tra due mezzi pesanti: traffico in tilt sulla SS16

 
La novità
San Severo , si parte con la sede di via Terranova per il commissariato di polizia

San Severo , si parte con la sede di via Terranova per il commissariato di polizia

 

Il Biancorosso

Calcio
Michele Mignani

Il Bari si affida a Mignani: è lui il nuovo allenatore

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceil fenomeno
Lecce,  volontari croce rossa

Castro, sbarco di migranti vicino la grotta Zinzulusa

 
BariIl caso
Bari, allarme in città, tre donne picchiate

Bari, allarme in città, tre donne picchiate

 
MateraIl caso
Montalbano pronta a dire no alle scorie

Montalbano pronta a dire no alle scorie

 
PotenzaIl caso
Potenza, frenata sull’acqua cara

Potenza, frenata sull’acqua cara

 
TarantoIl fatto
Taranto, Bus in fiamme ai Tamburi

Taranto, bus in fiamme ai Tamburi

 
BrindisiIl fatto
Fasano, il navigatore «tradisce» camionista traffico in tilt

Fasano, il navigatore «tradisce» camionista traffico in tilt

 
Batil caso nella Bat
Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

 
FoggiaIl caso
Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

 

i più letti

Il caso

Il sindaco dimissionario di Foggia Landella dal pm per essere ascoltato: indagato per corruzione

Il legale: «Abbiamo chiesto noi l’audizione»

Foggia, il sindaco Landella scrive ai cittadini: «Troppi ragazzi senza mascherina, famiglie fate più attenzione»

FOGGIA - Il sindaco dimissionario di Foggia, Franco Landella (Lega), ha chiesto di essere ascoltato dai due pm inquirenti Enrico Infante e Roberta Bray dopo la perquisizione avvenuta nella sua abitazione il primo maggio scorso nel corso della quale sono stati sequestrati i telefoni cellulari sia al primo cittadino sia a sua moglie (dipendente comunale). Lo rende noto il legale di Franco Landella, l'avvocato Michele Curtotti che specifica che «sono stati loro stessi a chiedere di essere ascoltati».

«Ho sentito il dovere morale e istituzionale di chiedere un confronto che mi è stato concesso». Lo ha detto poco fa il sindaco dimissionario di Foggia (Lega), Franco Landella, all’uscita dalla Procura dauna dove è stato ascoltato, su sua richiesta, dai pm Roberta Bray ed Enrico Infante, titolari dell’indagine a carico del primo cittadino. Il primo maggio il sindaco Landella ha subito una perquisizione domiciliare nel corso della quale sono stati sequestrati due cellulari (il suo e quello della moglie) e - si apprende oggi - una somma di denaro che si aggirerebbe attorno ai 7mila euro. Sull'audizione e sui fatti oggetto dell’indagine il difensore di Landella, Michele Curtotti, si è limitato a dire che «si tratta di atti coperti dal segreto istruttorio». Sulla somma sequestrata Landella ha invece spiegato che si tratta «del salvadanaio dei miei figli».
«Non mi sono dimesso - ha spiegato il primo cittadino - né per la perquisizione né per la manifestazione «NoLandellaDay" tenutasi ieri. Non penso che ci siano le condizioni per continuare a svolgere questo ruolo in un clima di sospetto. Penso, come già avevo detto in una conversazione con il procuratore capo Ludovico Vaccaro, che se ci fossero stati dubbi o qualsiasi elemento che avrebbero messo in dubbio la mia correttezza politica amministrativa e istituzionale non avrei esitato un solo istante a dimettermi». «Il clima - ha concluso - non è dei migliori perché c'è gente che ha usato e abusato facendo millantato credito nei miei confronti».

Il sindaco dimissionario di Foggia, Franco Landella (Lega), è indagato e il reato che verrebbe ipotizzato nei suoi confronti dalla pubblica accusa è la corruzione. È quanto emerge al termine dell’audizione che si è tenuta questo pomeriggio in Procura, a Foggia, dopo che i due pm titolari dell’indagine a carico del primo cittadino, Roberta Bray ed Enrico Infante, hanno accolto la richiesta avanzata da Franco Landella di rilasciare dichiarazioni spontanee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie