Venerdì 02 Ottobre 2020 | 00:46

NEWS DALLA SEZIONE

tra carapelle e orta nova
Frontale fra due auto nel Foggiano: 7 feriti, alcuni in gravi condizioni

Frontale fra due auto nel Foggiano: 8 feriti, alcuni in gravi condizioni

 
Il provvedimento
Coronavirus, a Foggia contagi record: mascherine all'aperto non solo nel weekend

Coronavirus, a Foggia contagi record: vietato bere e mangiare all'aperto

 
In viale Europa
Foggia, sparatoria in periferia: tiro al bersaglio contro auto

Foggia, sparatoria in periferia: tiro al bersaglio contro auto

 
Nel Foggiano
Paura a Peschici: 47enne sparito nel nulla da 5 giorni, ha lasciato il cellulare a casa

Peschici, 47enne sparito nel nulla da giorni, parla la madre preoccupata

 
nel foggiano
San Giovanni Rotondo, positivi 5 alunni: chiuse due scuole

San Giovanni Rotondo, positivi 5 alunni: chiuse due scuole

 
Il caso
Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

 
Il fatto
Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

 
all'istituto parisi-de sanctis
Foggia, trovata pistola rapinata a finanziere di turno al seggio elettorale

Foggia, trovata pistola rapinata a finanziere di turno al seggio elettorale

 
Il caso
Foggia, ricatti a prete con video hot: il sacerdote era stato indagato per violenza sessuale

Foggia, ricatti a prete con video hot: il sacerdote era stato indagato per violenza sessuale

 
Coronavirus
Asl Foggia, contagiato dal Covid operatore sanitario: tamponi urgenti

Asl Foggia, contagiato dal Covid operatore sanitario: tamponi urgenti

 
il fatto
Filmano prete in atteggiamenti hot: «Paga o mandiamo video alle Iene», 2 foggiani indagati per estorsione

Foggia, ricatti a prete per video mentre fa sesso, due indagati. Legale sacerdote: lui unica vittima

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, la Coppa Italia finisce a Ferrara: 11 metri amari ma si torna a testa alta

Bari, la Coppa Italia finisce a Ferrara: 11 metri amari ma si torna a testa alta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIL processo
Omicidio Valente a Bisceglie, 30 anni al killer assolto il boss Capriati ritenuto mandante

Omicidio Valente a Bisceglie, 30 anni al killer assolto il boss Capriati ritenuto mandante

 
PotenzaI dati
Covid, la Basilicata supera il Veneto: in alcuni comuni tamponi al 40% della popolazione

Covid, la Basilicata supera il Veneto: in alcuni comuni tamponi al 40% della popolazione

 
TarantoTaranto
Ex Ilva, i sindacati dopo incontro al Mise: restano i nodi irrisolti

Ex Ilva, i sindacati dopo incontro al Mise: restano i nodi irrisolti

 
LecceNel Salento
Galatina, nasce l'albo delle baby-sitter: sospiro di sollievo per i genitori

Galatina, nasce l'albo delle baby-sitter: sospiro di sollievo per i genitori

 
BatIl virus
Coronavirus, contatto con un positivo: chiuso Tribunale Trani per sanificazione

Coronavirus, contatto con un positivo: chiuso Tribunale Trani per sanificazione

 
Foggiatra carapelle e orta nova
Frontale fra due auto nel Foggiano: 7 feriti, alcuni in gravi condizioni

Frontale fra due auto nel Foggiano: 8 feriti, alcuni in gravi condizioni

 
Materadalla polizia
Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

 
BrindisiLa vicenda
Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

 

i più letti

IN VIA SALVEMINI

Rapinata una tabaccheria a Foggia, fallisce colpo a stazione di servizio

In tre hanno fatto irruzione nella rivendita e minacciato con la pistola il cassiere: quarto complice attendeva in auto

volante polizia

Una rapina a segno nella serata di sabato da 4 banditi armati ai danni di una rivendita di tabacchi di via Salvemini; e un colpo fallito ai danni di un’area di servizio sulla circumvallazione del capoluogo dauno nel primo pomeriggio, quando due persone hanno inutilmente tentato di forzare le slot-machine per impossessarsi del denaro, e uno dei due nel tentativo di scasso si è anche ferito perdendo sangue. I rapinatori continuano a colpire in città - dopo un lungo periodo di relativa tranquillità - come dimostrano una dozzina di aggressioni, spesso anche a mano armata, denunciate da agosto ad oggi ai danni di passanti, benzinai, baristi, titolari di rivendite di tabacchi. Si tratta di casi (per alcuni la «firma» è sempre la stessa) che sono tutti ancora in cerca di autore.

Nel mirino di 4 banditi che hanno agito a volto coperto ed armati di pistola è finita la rivendita di tabacchi (le tabaccherie insieme ai supermercati ed ai benzinai sono tra gli obiettivi principali della criminalità predatoria specializzata in questa tipologia di colpi «mordi e fuggi») di via Salvemini, tra via Silvio Pellico e via Gioberti. Per quanto poi ricostruito dagli agenti delle «volanti» che hanno eseguito il primo sopralluogo dopo l’allarme rapina giunto alla sala operativa della Questura, la banda è entrata in azione intorno alle 19.30 di sabato. I malavitosi sono giunti sul posto a bordo di un’auto (non è noto se gli investigatori ne conoscano il modello e la marca); mentre il conducente è rimasto alla guida, i tre complici hanno fatto irruzione nel locale. Avevano passamontagna sul volto per non farsi inquadrare dalle telecamere e uno impugnava una pistola che ha puntato contro il tabaccaio alla cassa: non contenti del denaro custodito nel registratore di cassa (non è noto quanti soldi ci fossero), i malavitosi si sono impossessati anche di pacchetti di sigarette, francobolli e biglietti del «gratta e vinci»; il valore complessivo della refurtiva è in via di quantificazione. Pare che nel corso della rapina, uno dei rapinatori abbia colpito con un ceffone una persona presente nella tabaccheria. I banditi si sono poi dileguati a bordo dell’auto condotta dal quarto complice, mentre da via Salvemini partiva l’allarme al 113. I poliziotti stanno visionando i filmati registrati dalle telecamere e dagli impianti di sorveglianza della zona, nella speranza di ricavare elementi utili per risalire ai banditi.

Fallito invece il colpo nell’area di servizio della «Eni» situato sulla circumvallazionen del capoluogo, dove intorno alle 14 di sabato due persone avrebbero prima chiesto al barista denaro contante in cambio di una transazione con il bancomat: al rifiuto, i avrebbero cercato di portar via l’erogatore automatico di denaro delle slot machine; nel tentativo di scasso uno dei malavitosi si è anche ferito, perdendo sangue: a quel punto i due uomini hanno rinunciato e sono scappati, a bordo di un’auto. Sul posto sono intervenuti gli agenti della «volante» per il primo sopralluogo e per farsi raccontare dai testimoni cosa fosse successo; i poliziotti hanno poi chiesto l’intervento dei colleghi della «scientifica» per eseguire i rilievi e repertare le tracce di sangue perse da uno dei malavitosi: potrebbe essere utili per ricavare il dna da confrontare con quello di sospettati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie