Mercoledì 28 Settembre 2022 | 20:58

In Puglia e Basilicata

San Nicandro Garganico

Pestano due carabinieri nel Foggiano e fuggono: una denuncia e un ricercato

carabinieri

I due militari hanno riportato uno 20 giorni di prognosi l'altro 40 giorni per frattura alla clavicola

09 Dicembre 2019

Redazione online

Due marescialli dei Carabinieri in servizio nel Foggiano, uno a Cagnano Varano e l’altro a San Nicandro Garganico, sono stati aggrediti in quest’ultima località da due uomini, conosciuti alle forze dell’ordine, che poi sono riusciti a fuggire. Nella colluttazione un militare ha riportato ecchimosi in diverse parti del corpo, giudicate guaribili in 20 giorni; l’altro invece si è fratturato una clavicola e per lui la prognosi è di 40 giorni.

A quanto si apprende, il maresciallo della stazione di Cagnano Varano era nelle vicinanze dell’ufficio postale di San Nicandro Garganico, in via Casella, quando ha riconosciuto i due pregiudicati ed è intervenuto per cercare di capire cosa stessero facendo, ma è stato brutalmente aggredito. Riuscendo a sottrarsi al pestaggio, ha chiamato i colleghi del 112 e sul posto è giunto il maresciallo di San Nicadro. I due pregiudicati si sono scagliati anche contro di lui e ne è nata una colluttazione, durante la quale il militare si è fratturato la clavicola. Poi i due sono riusciti a tagliare la corda. Restano da accertare le motivazioni della violenta aggressione. Intanto i carabinieri sarebbero già sulle loro tracce.

UNA DENUNCIA - Si è presentato spontaneamente in caserma uno dei due pregiudicati che ieri ha aggredito i marescialli dei carabinieri delle stazioni di Cagnano Varano e San Nicandro Garganico, nel Foggiano. Si tratta di un 25enne con precedenti penali che è stato denunciato in stato di libertà, con l’accusa di violenza, resistenza e lesioni gravi a pubblico ufficiale.
Sono in corso le ricerche del complice, la cui posizione - dicono gli investigatori - è più grave. I due erano stati sorpresi ieri dal maresciallo della stazione di Cagnano Varano, libero dal servizio, nelle vicinanze dell’ufficio postale di San Nicandro Garganico, dove il militare si è avvicinato per chiedere loro cosa stessero facendo. I pregiudicati però si sono scagliati prima contro di lui, poi contro il maresciallo di San Nicandro Garganico intervenuto in soccorso, provocando ai due militari lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 20 e 40 giorni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eleba

    10 Dicembre 2019 - 09:52

    ormai se ne sbattono della divisa,urge cambiare le caratteristiche delle forze dell'ordine.Minimo 1,75 mt d'altezza e 80 kg di peso,addestrati alle arti marziali,armati di taser e manganello oltre che di pistola.Non l'avrebbero fatta franca.

    Rispondi

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725