Venerdì 05 Giugno 2020 | 19:03

NEWS DALLA SEZIONE

Edilizia
San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

 
La denuncia
Foggia, in fumo decine di ettari di grano, Coldiretti Puglia: «Colpa della criminalità»

Foggia, in fumo decine di ettari di grano, Coldiretti Puglia: «Colpa della criminalità»

 
L'iniziativa
Foggia, oltre 22mila litri di alcol sequestrati e devoluti dalla Gdf al Riuniti (e non solo)

Foggia, oltre 22mila litri di alcol sequestrati e devoluti dalla Gdf al Riuniti (e non solo)

 
Infrastrutture e servizi
Il tratto di pista già realizzato

Gino Lisa a Foggia, l'Enac chiede interventi radicali sulla pista

 
Viale Candelaro
Foggia, auto travolge donna in bicicletta: nell'impatto sfondato il parabrezza

Foggia, auto travolge donna in bicicletta: nell'impatto sfondato il parabrezza

 
I provvedimenti
Tre casi di stalking nel Foggiano: tra questi una 26enne che molestava una sua ex amica

Tre casi di stalking nel Foggiano: tra questi una 26enne che molestava una sua ex amica

 
Post coronavirus
Vieste, la costa del Gargano è «Covid free»: niente più contagiati o non ci sono mai stati

Vieste, la costa del Gargano è «Covid free»: niente più contagiati o non ci sono mai stati

 
nel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
operazione della gdf
Eroina e cocaina da Lucera al Molise: 6 arresti, smantellato gruppo criminale

Droga da Lucera al Molise: 6 arresti, smantellato gruppo criminale VD

 
luoghi di culto
San Giovanni Rotondo, ripresa celebrazioni liturgiche: fedeli prenotano posto per funzione religiose

San Giovanni Rotondo, ripresa celebrazioni liturgiche: fedeli prenotano posto per funzioni religiose

 
Nel Tavoliere
Foggia, si riparte con la mietitura: dai campi spallata al Covid

Foggia, si riparte con la mietitura: dai campi la spallata al Covid

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaEdilizia
San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

 
Brindisiterapia Covid
Brindisi, al «Perrino» prime 2 donazioni di plasma iperimmune

Brindisi, al «Perrino» prime 2 donazioni di plasma iperimmune

 
LecceCoronavirus
Soleto, anziana di nuovo malata di Covid dopo 4 tamponi negativi

Soleto, anziana di nuovo malata di Covid dopo 4 tamponi negativi

 
Potenzafase 3
Basilicata, piattaforma online per autosegnalazioni di lucani che tonano in regione

Basilicata, piattaforma online per autosegnalazioni di lucani che tonano in regione

 
BariI dati
Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

 
Tarantomobilità sostenibile
Taranto prima in Puglia nella graduatoria: 800mila euro per piste ciclopedonali

Taranto prima in Puglia nella graduatoria: 800mila euro per piste ciclopedonali. Stanziati 13,8 mln dalla Regione

 

i più letti

Il processo

Strage Gargano, killer di Tucci al pm: «Mi ha detto che era nel gruppo che ha ucciso Romito»

'Delitto avvenne due mesi dopo ad Amsterdam'

Strage Gargano, killer di Tucci al pm: «Mi ha detto che era nel gruppo che ha ucciso Romito»

FOGGIA - «Eravamo in macchina. Stavo andando a cena con Tucci e lui mi disse che faceva parte del gruppo che ha ammazzato il pregiudicato coinvolto nel quadruplice omicidio». Lo ha ribadito il collaboratore di giustizia Carlo Magno che questo pomeriggio ha testimoniato, in collegamento da una località segreta, in Corte d’Assise a Foggia nel corso del processo a carico di Giovanni Caterino, presunto basista del commando armato che la mattina del 9 agosto 2017, a San Marco in Lamis (Foggia), ha ucciso il boss di Manfredonia, Mario Luciano Romito, il cognato Matteo de Palma, e due innocenti: i fratelli Aurelio e Luigi Luciani, imprenditori agricoli: questi ultimi si trovavano su un furgoncino che seguiva casualmente l’auto a bordo della quale viaggiava il capo clan Romito, vero obiettivo dei sicari. Non è ancora chiaro se i due siano stati eliminati perché scambiati per pregiudicati vicini al capoclan oppure perché testimoni scomodi dell’omicidio.

Carlo Magno, reo confesso dell’omicidio di Saverio Tucci, ucciso ad Amsterdam nell’ottobre 2017, ha raccontato agli inquirenti che Tucci gli confidò di aver fatto parte del commando che eliminò il boss Romito. «Saverio Tucci - ha detto - mi spiegò che delle persone erano state a casa di Romito un paio di giorni prima il quadruplice omicidio. Poi le stesse persone si sono 'girate contro di luì (contro Romito, ndr), e Tucci faceva parte di questo gruppo».
Durante il collegamento, Carlo Magno rispondendo alle domande del pubblico ministero Luciana Silvestris, ha detto che Tucci gli aveva confidato che «faceva parte delle persone che avevano un certo spessore. Non ha mai fatto dei nomi precisi o non ne ha mai fatto di gruppi criminali. Lui - ha riferito in aula il 'pentitò - diceva che stava da tutte e due le parti: sia con la mafia garganica, sia con quella foggiana». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie