Martedì 26 Maggio 2020 | 22:44

NEWS DALLA SEZIONE

fase 2
Più controlli anti-movida e stop a sagre e feste nel Foggiano: la richiesta del prefetto

Controlli anti-movida e stop a sagre e feste nel Foggiano: le richieste del prefetto

 
Lo studio
S. Giovanni Rotondo, sclerosi multipla: una speranza dal trapianto di cellule staminali

S. Giovanni Rotondo: una speranza per la sclerosi multipla dal trapianto di cellule staminali

 
nel foggiano
S.Severo, blitz cc dopo festa con fuochi d'artificio non autorizzata: trovati giubbotti antiproiettile

S.Severo, blitz cc dopo festa con fuochi d'artificio non autorizzata: trovati giubbotti antiproiettile

 
dai cc
San Severo, blitz dei cc: arresti per usura ai danni di un imprenditore, perquisizioni per armi e droga

Prestano 15mila euro a imprenditrice,ne vogliono indietro 35mila: 4 foggiani arrestati

 
A Borgo Mezzanone
Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

 
I risultati
Covid 19 a Foggia, pazienti dializzati e positivi ricoverati al Policlinico: dimessi con mortalità azzerata

Covid 19 a Foggia, pazienti dializzati e positivi ricoverati al Policlinico: dimessi con mortalità azzerata

 
nel foggiano
Lucera, minaccia di pubblicare foto osé della ex sul web: stalker arrestato

Lucera, minaccia di pubblicare foto osé della ex sul web: stalker arrestato

 
Aeronautica
Frecce tricolori, nuovo aereo testato da ingegnere foggiano

Frecce tricolori, il nuovo aereo testato da ingegnere foggiano

 
sequestrati 1000 pezzi
Foggia, vende mascherine per bambini di supereroi e personaggi Disney, ma sono tarocche: denunciato

Foggia, vende mascherine per bambini di supereroi e personaggi Disney, ma sono tarocche: denunciato

 
Il caso
Coronavirus Puglia, intera famiglia positiva nel Foggiano

Coronavirus Puglia, intera famiglia positiva nel Foggiano

 
L'incidente
Tremiti, nave Tirrenia si incaglia sugli scogli durante l'ormeggio: nessun ferito

Tremiti, nave Tirrenia si incaglia sugli scogli durante l'ormeggio: nessun ferito

 

Il Biancorosso

Calcio
L’ultima incornata dello Zar Maiellaro. «De Laurentiis, spingi il Bari in serie A»

L’ultima incornata dello Zar Maiellaro: «De Laurentiis, spingi il Bari in serie A»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barimobilità sostenibile
Bari, presentato il piano «Open Space» con piste ciclabili e piste per show

Bari, presentato il piano «Open Space» con piste ciclabili e piste per show

 
TarantoLa tragedia
Taranto, si ribalta Apecar muore 80enne, ferita la moglie

Taranto, si ribalta Apecar muore 80enne, ferita la moglie

 
LecceLa decisione
Soleto, «La Fontanella» verso la chiusura: Regione revoca autorizzazione Rsa

Soleto, «La Fontanella» verso la chiusura: Regione revoca autorizzazione Rsa

 
Foggiafase 2
Più controlli anti-movida e stop a sagre e feste nel Foggiano: la richiesta del prefetto

Controlli anti-movida e stop a sagre e feste nel Foggiano: le richieste del prefetto

 
Materadalla polizia
Matera, in auto con la marijuana: 25enne ai domiciliari

Matera, in auto con la marijuana: 25enne ai domiciliari

 
Potenzanel Potentino
Venosa, nell’ex ghetto di Boreano sorgerà un moderno centro di accoglienza migranti

Venosa, nell’ex ghetto di Boreano sorgerà un moderno centro di accoglienza migranti

 
Batil grande accusatore
Sistema Trani, chiesto il giudizio per D’Introno

Trani, giustizia svenduta: «D'Introno non è una vittima, deve essere processato»

 
BrindisiAmbiente
Ostuni, volontari scoprono amianto nascosto in campagna

Ostuni, volontari scoprono amianto nascosto in campagna

 

i più letti

L'emergenza

Cerignola, rischio caos rifiuti: «Rescisso il contratto, serve nuovo gestore»

Commissariati i Comuni del bacino Fg-4: la società che gestisce gli impianti è a un passo dal fallimento

Cerignola, rischio caos rifiuti: «Rescisso il contratto, serve nuovo gestore»

La scorsa settimana è arrivato il commissariamento del Comune per mafia. Ma già 20 giorni prima, a fine settembre, anche la Regione aveva commissariato il sindaco di Cerignola, Franco Metta, per il caos rifiuti che rischia di mettere in ginocchio un pezzo della provincia: il consorzio Foggia/4, ormai sull’orlo del fallimento, non è in grado di riattivare né gli impianti né la discarica, con il risultato che i rifiuti devono essere mandati in giro per la Puglia. A costi astronomici.

Sarà dunque il direttore generale dell’Ager, Gianfranco Grandaliano, a dover trovare un nuovo gestore per gli impianti di bacino. Con Sia, a dicembre 2017, è avvenuto il battesimo nel mondo dei rifiuti di Aseco, la controllata di Acquedotto Pugliese che ha completato i lavori di messa a norma della linea di Tmb (il biostabilizzatore). E proprio Aseco, o in alternativa Amiu Puglia (la società del Comune di Bari che è poi intervenuta anche a Foggia) potrebbe subentrare al consorzio sull’orlo del baratro.

Negli scorsi giorni il Tribunale fallimentare di Foggia ha respinto, dichiarandola inammissibile, la (seconda) proposta di concordato preventivo della Sia, gravata da 31 milioni di debiti, che avrebbe voluto pagare la maggior parte dei creditori privilegiati vendendo (per 7,9 milioni) gli impianti che sono di proprietà pubblica. A questo punto Sia è, letteralmente, ad un passo dal «crac», con i suoi 300 dipendenti che si occupano della raccolta e che oggi possono andare avanti solo grazie alla protezione dai creditori garantita dalla procedura di concordato. Ma il fallimento resta dietro l’angolo.

Anche per questo, dopo una ennesima diffida che è rimasta lettera morta, Grandaliano dovrà procedere alla risoluzione del contratto per la gestione degli impianti tra il consorzio dei Comuni e la Sia (che è degli stessi Comuni), «in ragione - è scritto nella delibera di giunta - del grave inadempimento degli obblighi di legge e delle prescrizioni recate nel titolo autorizzativo e della incapacità tecnica-economica del concessionario a provvedervi». E, soprattutto, dovrà avviare i lavori per il completamento degli impianti e l’apertura del nuovo lotto di discarica, con l’obiettivo di «individuare celermente» il nuovo gestore: per la progettazione e l’effettuazione dei lavori, il provvedimento di giunta prevede esplicitamente il ricorso a una gara pubblica.

La revoca del contratto verrà notificata nei prossimi giorni, insieme alla richiesta della nuova autorizzazione ambientale a nome dell’Ager. L’input della Regione è di individuare, presumibilmente, un gestore pubblico, ma sul punto non c’è finora alcuna decisione. Oggi i rifiuti raccolti nel bacino vengono trattati quasi interamente negli impianti di biostabilizzazione di Foggia, per poi essere conferiti nelle discariche private del Tarantino a costi di mercato, cui si sommano le spese di trasporto: significa scaricare sui Comuni, e a cascata sui cittadini, spese enormi che sarà poi difficile coprire senza altrettanto enormi aumenti dei tributi locali. L’ampliamento della discarica, con un sesto lotto previsto da almeno due anni e sempre avversato dal Comune di Cerignola, potrebbe consentire di risolvere buona parte del problema, ma anche in questo caso i tempi non saranno brevi. A luglio 2018, peraltro, la giunta regionale aveva stanziato un milione per mettere in sicurezza il quinto lotto della discarica di Cerignola: anche questi soldi dovranno poi essere rimborsati dai Comuni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie