Martedì 17 Settembre 2019 | 04:16

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 
Incidente stradale
San Severo, scontro tra auto e camion su SS16: morto un 60enne

San Severo, scontro tra auto e camion su SS16: morto un 60enne

 
tragedia nel Foggiano
Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

 
i roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
Nel foggiano
Cerignola, in casa hashish e una targa clonata: arrestato 26enne

Cerignola, in casa hashish e una targa clonata: arrestato 26enne

 
Nel foggiano
Manfredonia, da 40 anni botte e violenze dal marito ormai 70enne: arrestato

Manfredonia, botte e violenze contro la moglie da 40 anni: arrestato 72enne

 
nel foggiano
Cerignola, GdF sequestra 13mila piante di marijuana: avrebbero fruttato 4mln di euro

Cerignola, GdF sequestra 13mila piante di marijuana: avrebbero fruttato 4mln di euro

 
Musica
Foggia, in fila dalle 7 del mattino per il concerto di Ezio Bosso

Foggia, in fila dalle 7 del mattino per il concerto di Ezio Bosso VD

 
La manifestazione
San Severo dice stop all'omofobia: in 300 sfilano con Luxuria

San Severo dice stop all'omofobia: in 300 sfilano con Luxuria

 
Il caso
«Non ti affitto casa perché sei nata a Foggia», choc nel Milanese

«Non ti affitto casa perché sei nata a Foggia», choc nel Milanese

 
Il caso
Estorce soldi a donne vittime di violenze: foggiana presidente di una onlus arrestata in Romagna

Estorce soldi a donne vittime di violenze: foggiana presidente di una onlus arrestata in Romagna

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 
BariIl bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
MateraNel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
LecceLa tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 

i più letti

Infiltrazioni dopo la pioggia

A Foggia il Palazzo di giustizia fa... acqua: la protesta dei magistrati

I fascicoli processuali danneggiati dalle infiltrazioni dopo le piogge abbondanti

tribunale di Foggia

Il tribunale di Foggia

FOGGIA - Il nuovo Tribunale che sostituiva la vecchia sede accanto alla villa comunale dove ora c’è un dipartimento dell’università, fu inaugurato nell’ottobre dell’89 in concomitanza con l’entrata in vigore del nuove codice di procedura penale: dopo trent’anni di vita ha però bisogno di interventi strutturali perché fa... acqua. L’allarme sulle infiltrazioni d’acqua nella sede principale di viale Primo maggio del Tribunale di Foggia (c’è anche la succursale all’imbocco di viale Ofanto, il palazzo affittato alle spalle della Questura dove su sei piani sono dislocati aule, uffici e cancellerie di giudice di pace e settore lavoro) arriva dall’Anm del capoluogo dauno, l’associazione nazionale magistrati che denuncia «l’insostenibilità della situazione»; e chiede interventi anche per restituire decoro e sicurezza a chi lavora e frequenta la struttura.

Cosa sia successo lo ricostruisce il presidente della sottosezione di Foggia dell’Anm, il pubblico ministero Francesco Diliso. «Lunedì scorso nel pomeriggio sulla città di Foggia e su buona parte della Capitanata si è abbattuta un’autentica bomba d’acqua. In tutto l’abitato» scrive in una nota il magistrato «si sono verificati disagi ed allagamenti; ed anche il palazzo di giustizia non è stato risparmiato dall’evento. Buona parte del terrazzo si è allagato; l’acqua è penetrata abbondantemente all’interno del terzo piano e di una parte del secondo piano. Svariate stanze della Procura della Repubblica si sono allagate, vari pannelli montati a chiusura del soffitto delle stanze hanno ceduto (alcuni si sono letteralmente sbriciolati) mentre numerosi incartamenti processuali ed amministrativi si sono impregnati d’acqua, con tutte le immaginabili conseguenze».

«È stato soltanto grazie all’intervento dei vigili del fuoco» prosegue il presidente dei magistrati foggiani «che si sono circoscritti i danni, con la disattivazione dei pannelli elettrici che alimentavano le stanze maggiormente interessate dall’allagamento. Fortunatamente il personale amministrativo non era presente, in quanto non si trattava di giorno in cui si svolge il turno di servizio pomeridiano» Quanto successo cinque giorni nel Tribunale dauno «è soltanto l’ultimo degli allagamenti e delle infiltrazioni che hanno interessato il Palazzo di Giustizia di Foggia in occasione di precipitazioni atmosferiche; l’edificio presenta limiti strutturali e carenze manutentive gravi ed indifferibili». Ecco perché «la sottosezione di Foggia dell’Anm denuncia l’insostenibilità della situazione in cui versa la sede degli uffici giudiziari; e la sempre più evidente assenza di decoro e di sicurezza delle condizioni a cui tutti i suoi utenti sono esposti. Come magistrati riteniamo» prosegue il pm Diliso «ormai necessaria l’adozione di tutte le iniziative che forniscano una soluzione definitiva ed appagante alla questione dell’edilizia giudiziaria dauna». Nei prossimi giorni - conclude la nota dell’Anm - si svolgerà una conferenza stampa «nel corso della quale tutte le rappresentanze istituzionali illustreranno diffusamente la situazione del Palazzo di Giustizia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie