Domenica 18 Agosto 2019 | 10:49

NEWS DALLA SEZIONE

I controlli
Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

 
Il caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 
L'operazione della polizia
Caporalato a San Severo, sequestrati 3 mezzi per trasporto braccianti

Caporalato a San Severo, sequestrati 3 mezzi per trasporto braccianti

 
I fedeli infedeli
Cerignola, rubano nell'area di servizio del Santuario di San Pio: fermati 5 pellegrini

Cerignola, rubano nell'area di servizio del Santuario di San Pio: fermati 5 pellegrini

 
Il caso
Apricena, scarcerato sindaco leghista Potenza: “Non ci sono indizi di colpevolezza"

Apricena, scarcerato sindaco Potenza: “Nessun indizio di colpevolezza"

 
La festa patronale
Foggia, l'arcivescovo Pelvi: «Lavorare uniti per il bene comune»

Foggia, l'arcivescovo Pelvi: «Lavorare uniti per il bene comune»

 
Sul Gargano
Foresta Umbra, si perdono mentre cercano un lago inesistente: ritrovati 4 ragazzi

Foresta Umbra, si perdono mentre cercano un lago inesistente: ritrovati in 4

 
La firma
Conte a Foggia: dal governo 280 milioni per rilanciare il territorio

Conte a Foggia per la firma del Cis: accolto dall'abbraccio della folla

 
L'omicidio nel Lodigiano
Cerignola. guardia giurata uccide cugino per gelosia: al centro della lite una donna

Guardia giurata uccide cugino per gelosia: morto 29enne di Cerignola

 
Atti vandalici
Orta Nova, distrutta la stele di Di Vittorio. I sindacati: «Una vergogna»

Orta Nova, distrutta la stele di Di Vittorio, Loizzo: «Sarà ricostruita»

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekVacanze vip
Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

 
FoggiaI controlli
Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 
BariLa denuncia di Radicali e Penalisti
«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

 
TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: grave la figlia di 6 anni

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 

i più letti

Il premio

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Il regista trionfa con l'opera I Leoni di Lissa

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Il Premio “Vieste Archeofilm”, alla sua prima, e riuscitissima, edizione, è stato assegnato al docu-film di Nicolò Bongiorno “I leoni di Lissa”, che evoca la storia della battaglia navale di Lissa (1866, Terza Guerra d’Indipendenza), scontro simbolo e icona della marineria moderna. Premio assegnato direttamente dal pubblico al figlio dell’indimenticato Mike Bongiorno, durante la tre giorni svoltasi nel “fossato” del Castello Svevo-angioino e organizzata dalla prestigiosa rivista “Archeologia Viva” (Giunti Editore), in collaborazione e con il supporto del Comune di Vieste, assessorato alla Cultura.

«Dedico questo premio a tutti gli amanti del mare», ha commentato con una certa emozione il regista durante la premiazione per mano del sindaco, Giuseppe Nobiletti, e degli assessori alla Cultura, Graziamaria Starace, e al Turismo, Rossella Falcone. «Molto devo a mio papà, Mike - ha aggiunto - che per primo mi ha trasmesso la passione per il mare. Quest’opera è stata per me un viaggio, anche interiore, nello spazio e nel tempo – ha ancora detto Nicolò Bongiorno –. Un’immersione di grande importanza scientifica e archeologica, che ho cercato di raccontare come una fiaba».

Nicolò Bongiorno, secondo dei tre figli del celebre presentatore televisivo, si è detto «felicemente sorpreso dalla bellezza di Vieste. Non la conoscevo – ha confessato -,anche se sapevo che mio padre c’è stato diverse volte. E’ un luogo bellissimo, con una natura e un mare straordinario, che tra l’altro si accomuna con l’isola di Lissa (oggi chiamata Vis, ndc) perché vi erano scambi commerciali, e non solo, tra Vieste e l’isola croata. Questo mi rende ancora più felice di essere qui e ringrazio tutti per l’ospitalità che mi è stata riservata. Certamente ritornerò a Vieste – ha aggiunto Bongiorno, tra uno scatto fotografico e l’altro dall’altura del castello viestano - magari per un film da realizzare proprio qui, visto che ho appreso delle tante testimonianze storiche possedute da Vieste. Mi ha affascinato molto, ad esempio, la storia della grotta del faro, antico tempio dedicato alla Venere Sosandra (che, tra l’altro, è il tutolo del premio a lui attribuito, rappresentato da una singolare scultura, opera dell’artigiano della pietra, Raffaele Gentile, ndc) e che vorrei approfondire. Penso - ha concluso il regista - che dare al vostro turismo anche un taglio culturale sia stata un’ottima intuizione e di questo bisogna elogiare la vostra amministrazione comunale».

Felici per l’esito dell’evento e per la sorprendente partecipazione di pubblico, il sindaco Giuseppe Nobiletti, e gli assessori Starace e Falcone che, assieme a Giuliano Volpe dell’Università di Foggia, Feliciano Stoico, responsabile del Polo culturale di Vieste, e i cordiali rapporti intrapresi con i responsabili del Firenze ArcheoFilm, tra cui Pietro Pruneti, direttore di “Archeologia Viva” (che del festival viestano è il direttore artistico), sono stati in grado di concretizzare la bella iniziativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie