Mercoledì 22 Settembre 2021 | 07:47

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Infrastrutture

Foggia, solo 1,3 milioni per riparare le strade

Provincia beffata dal Fondo di riparto. E il contratto di sviluppo col governo slitta

Foggia, un gruppo di potereal Comune: nove indagati

FOGGIA - Non si è perso nelle nebbie del governo gialloverde il Contratto istituzionale di sviluppo della Capitanata. Lo assicura il presidente della Provincia, Nicola Gatta, che mantiene i contatti con i più stretti collaboratori del premier Conte in attesa di conoscere i tempi per la storica «andata a Roma». La firma sui progetti che dovrà sancire un’intesa senza precedenti fra il governo e gli amministratori foggiani, presentata come si ricorderà lo scorso 27 dicembre in Prefettura, al momento appare come inesorabilmente già slittata. Doveva tenersi «entro gennaio», ma ora lo stesso Gatta ritiene che si debba rimandare l’appuntamento a Palazzo Chigi «a febbraio». Quel che è certo è che alle viste non c’è una convocazione formale della Presidenza del Consiglio, l’agenda di Conte a quanto pare non fornirebbe a breve alcuna disponibilità. Attende il da farsi anche Invitalia, l’agenzia nazionale per lo sviluppo d’impresa, braccio destro del governo per i progetti di sviluppo.

Comunque a Palazzo Dogana si ritiene si tratti solo di uno spostamento di qualche giorno: «Il presidente Arcuri (Invitalia: ndr) che ho incontrato la settimana scorsa - riferisce il presidente della Provincia - mi ha detto che il Dpcm (decreto presidente del consiglio dei ministri: ndr) è pronto per la firma e dunque penso che il ritardo sia dovuto solo allo spazio da trovare tra i molteplici impegni del presidente Conte. Siamo tranquilli - aggiunge Gatta con la Gazzetta - lo stesso presidente del Consiglio, all’inaugurazione di Matera capitale della Cultura, ha fatto riferimento al Contratto di sviluppo istituzionale per la Capitanata indicandolo come un modello da incentivare per favorire gli investimenti locali in altre province». La provincia di Foggia, come si ricorderà, aveva presentato a Invitalia 78 progetti relativi quasi tutti a nuove infrastrutture per il territorio. Ma dal 27 dicembre a oggi il numero ha superato quota 100, i sindaci e le amministrazioni pubbliche continuano a inviare progetti a Invitalia nella speranza che possano essere accolti. Comunque solo una parte inizialmente sarà finanziata. Nel documento per la Presidenza del Consiglio, la cabina di regia ha focalizzato l’attenzione su un pacchetto ristretto di interventi per migliorare la viabilità stradale. Nel quadro riassuntivo inviato il 5 dicembre figurano richieste di finanziamento per la manutenzione stradale alla voce “Viabilità Comuni del Subappenino Dauno", oltre all’impegno forse più importante a erogare risorse per una delle storiche incompiute, il completamento della Strada Regionale 1 e relative strade di penetrazione. Figurano nell’elenco l’istituzione del Distretto Turistico del Gargano, il “Monitoraggio dello stato di conservazione e manutenzione delle opere di competenza della Provincia di Foggia”, misure in favore dell’Edilizia scolastica.

La ricognizione svolta dalla Cabina di Regia di Area Vasta ha potuto inoltre mettere a punto un approfondimento sulle ulteriori criticità del territorio. Da questa ridefinizione degli interventi «scaturirono - si legge in una nota diffusa al termine di quel tavolo - ulteriori tematiche in oggetto al fine di individuare in maniera condivisa i progetti strategici per favorire lo sviluppo della Capitanata».
Le tematiche inserite nel progetto di sviluppo riguardano la definizione del secondo lotto dell’Orbitale di Foggia (sono stati finora appaltati i lavori del primo lotto), la rifunzionalizzazione della Fiera di Foggia, la costruzione della Diga Piano dei Limiti; il rilancio degli itinerari Turistico-religiosi con un focus particolare sugli Eremi di Pulsano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie