Giovedì 25 Aprile 2019 | 09:44

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Giannini: «Al treno-tram la Regione ha rinunciato»

Giannini: «Al treno-tram Foggia-Manfredonia la Regione ha rinunciato»

 
A rischio 1,8 milioni di chilometri
Foggia, il trasporto locale non regge I sindacati: «Si salvi il lavoro»

Foggia, trasporto locale non regge. Sindacati:«Si salvi il lavoro»

 
La strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
Sull'Isola di Capraia
Migranti, 17 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro donne e bambini

Migranti, 18 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: hanno pagato 4mila euro per il viaggio

 
Violenza in famiglia
Rodi Garganico, minaccia i parenti con bastone e aggredisce i cc: arrestato 60enne

Rodi Garganico, minaccia i parenti con bastone e aggredisce i Cc

 
Occupazione
Foggia, nuove assunzioni in Camera di commercio

Foggia, nuove assunzioni in Camera di commercio

 
Spaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
Un 23enne
Cerignola, spacciatore ingoia dosi di coca: è in Rianimazione

Cerignola, spacciatore ingoia dosi di cocaina: finisce in Rianimazione

 
Operazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
Contratto di sviluppo
Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceOmicidio in Salento
Maglie, ucciso un pregiudicato in strada: forse dopo una lite

Maglie, ucciso un pregiudicato in strada: forse dopo una lite FOTO

 
BariIl premio
Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
BatLavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
FoggiaL'intervista
Giannini: «Al treno-tram la Regione ha rinunciato»

Giannini: «Al treno-tram Foggia-Manfredonia la Regione ha rinunciato»

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 

Lotta al crimine

San Severo, blitz in un capannone con droga e fucile nascosti: arrestati tre boss

In manette tre pregiudicati che usavano la struttura per incontrarsi e pianificare le loro attività criminali

San Severo, blitz in un capannone con droga e fucile nascosti: arrestati tre boss

FOGGIA -  La polizia di Foggia con il commissariato di San Severo, ha dato esecuzione a tre misure misura dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti di tre pregiudicati di spicco appartenenti alla criminalità sanseverese, Enzo Gugliemo nato a San Severo classe 1977, pregiudicato per reati di omicidio e reati contro il patrimonio, Alfredo Pio Meola nato a Foggia classe 1990, precedenti per droga, per reati contro il patrimonio e detenzione illegale di armi e Luigi Di Donna nato a Torremaggiore classe 1974, precedenti per stupefacenti, per reati contro il patrimonio e detenzione di armi.

I tre, secondo quanto accertato dalle indagini, si incontravano in un capannone per pianificare le loro attività illecite. Gli agenti dopo aver piazzato una videocamera nascosta hanno scoperto che, tra i cespugli del terreno vicino la struttura, era nascosta un'arma. E a seguito di una perquisizione hanno ritrovato nel capannone, in possesso di Di Donna, più di 2 chili di hashish nascosti nell'auto del pregiudicato, per un valore di 65mila euro, oltre ad ingenti somme di denaro. Sequestrata anche l’arma che i tre cercavano di nascondere, un fucile calibro 12 con canna e calcio tagliati, completo di una cartuccia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400