Domenica 21 Luglio 2019 | 17:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, auto della Finanza contro scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceMigranti
Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

 
FoggiaIl premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
BariLa curiosità
Panzerotti e focaccia: a Bari festa in piazza per i 60 anni di Emiliano

Panzerotti e focaccia: a Bari festa in piazza per i 60 anni di Emiliano

 
HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 

i più letti

sprechi e mala gestio

Sanitaservice Foggia, superstipendi e spese pazze per mezzo milione: sequestrati beni a ex amministratore

Di Biase ii sarebbe aumentato le indennità e avrebbe ricorso a spese di rappresentanza e altri benefit non dovuti (utilizzo di auto aziendali, spese di carburante, spese telefoniche, acquisto di beni personali)

asl foggia

FOGGIA - Si sarebbe aumentato lo stipendio e avrebbe fatto incetta di spese non previste. Una bufera si abbatte sull'ex amministratore della Sanitaservice, la società in house della Asl di Foggia. La Guardia di Finanza di Lucera ha notificato ad Antonio Di Biase un decreto di sequestro conservativo per circa 527 mila euro. Il provvedimento si fonda su un’indagine iniziata tra il 2011 e i primi mesi del 2016, periodo durante il quale l'amministratore - sostituito poco più di un anno fa - avrebbe commesso una serie di attività di mala gestio, come specifica la Finanza, e una serie di irregolarità causando un danno erariale di oltre mezzo milione di euro.

Secondo quanto è emerso Di Biase avrebbe indebitamente percepito compensi ed emolumenti non dovuti per oltre 210mila euro nonché un’indennità di fine mandato pari a più del doppio rispetto a quella che effettivamente gli spettava (ammonta a circa 156 mila euro la quota di trattamento di fine rapporto percepita senza alcun titolo). Dato, questo, emerso nel corso di un accertamento della Guardia di Finanza per il mancato pagamento dell'Iva da parte della Sanitaservice, che avrebbe fatto venire a galla un buco di 4,3 milioni di euro nei conti della società.

Scrivevano le Fiamme gialle che « oltre a prevedere per il suo incarico un compenso fisso mensile, è stato previsto, a partire da quell’anno, anche un compenso del 5% sui redditi della Sanitaservice, coincidendo con l’anno in cui non risultano più effettuate note di credito». L’ex amministratore della Sanitaservice, Antonio Di Biase, avrebbe partecipato dunque agli utili generati dalla società.

Dall’esame della documentazione acquisita è emerso poi un indebito ricorso a spese di rappresentanza e altri benefit (utilizzo di autovetture aziendali, spese di carburante, spese telefoniche, acquisto di beni personali) non previsti dall’oggetto sociale e quindi in contrasto con le finalità istituzionali dell’Ente, a svantaggio dell’intera collettività.

L'indagine contabile è stata seguita dal vice procuratore della Corte dei Conti, Pierpaolo Grasso, che a fine luglio è passato come giudice alla sezione giurisdizionale delle Marche dopo aver gestito fascicolo importanti come quello delle Ferrovie Sud Est che ha innescato le indagini penali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie