Sabato 20 Ottobre 2018 | 20:51

NEWS DALLA SEZIONE

A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più visti della sezione

i più letti

i lavori dal 2019

Ferrovia, accelerare
per la seconda stazione

Dopo l’annuncio di Rfi vanno espletati tutti gli atti burocratici per avviare i lavori

Ferrovia, accelerare per la seconda stazione

«L’importantissima notizia comunicata dal sindaco Landella e riportata sulla Gazzetta del Mezzogiorno di Capitanata il 27 febbraio 2018 e relativa al progetto Rfi della 2^ stazione ferroviaria a Foggia sud nel 2019 e la sua entrata in esercizio nel 2022 all’indomani della presentazione dell’idea-progetto della 2^ stazione presentato nell’assemblea popolare del 22 febbraio 2018 indetta dal comitato un baffo per Foggia, e’ una opportunita’ strategica per la provincia di Foggia, tesa al miglioramento della mobilita’ ferroviaria ac/av da e per Roma, in un futuro prossimo».

Lo afferma Luigi Augelli, attivissimo presidente del comitato un baffo per Foggia che ha messo insieme numerosi soggetti, non politici, che si occupano della mobilità in generale e di quella ferroviaria in particolare.

«Questa notizia fortifica l’annosa convinzione del comitato sulla importanza della 2^ stazione ferroviaria a Foggia sud. Se a questa strategica infrastrattura pensassimo di dotare la citta’ di Foggia di un’altra infrastruttura di pari importanza, quale il collegamento ferroviario tra la 2^ stazione ferroviaria con l’aeroporto Gino Lisa, per il trasporto aereo passeggeri e merci, l’integrazione di tali modalita’ di trasporto unitamente al trasporto su gomma, potrebbe determinare un eccezionale volano per lo sviluppo economico e occupazionale dell’intero territorio della Capitanata», sottolinea Augelli che riprende uno dei progetti avanzati anche per valorizzare di più lo scalo ferroviario che, con una bretella di meno di tre chilometri, potrebbe essere collegato alla rete ferroviaria. «L’affermazione del sindaco Landella, relativo alla data di progettazione della 2^ stazione nell’aprile 2019, contrasta con la necessita’ di Rete ferroviaria italiana, che chiede da oltre due anni al Comune di Foggia, la possibilita’ di disporre dell’agibilita’ dell’area per progettare l’infrastruttura in discorso. Le ragioni di questa disponibilita’ sono squisitamente tecniche, dovute alla necessita’ che Rfi ha di stabilire, le distanze metriche da assegnare: punta scambi ingresso stazione / punta scambi uscita stazione; ai due binari deviati; alla segnaletica di avviso e protezione della stazione; alla lunghezza dei marciapiedi; ai parcheggi auto esterni; al fabbricato viaggiatori; alle aree di interscambio modale, come la riqualificazione urbanistica di raccordo stradale con il centro urbano di Foggia e con la costruenda bretella viaria, denominata “orbitale”; e ad altre modalita’ progettuali», spiega ancora Luigi Augelli che aggiunge: «Inoltre, il sindaco Landella, sul progetto Rete ferroviaria italiana preliminare di costruzione della 2^ stazione ferroviaria dovra’ prioritariamente, ascoltare i pareri di tutti gli Ordini professionali, delle associazioni di categoria, delle organizzazioni sindacali, per finire ai cittadini».

«La data aprile 2019 coincide: con la data di elezione del nuovo consiglio comunale; e con quella annunciata dal sindaco per la presentazione del progetto Rfi per la costruzione della 2^ stazione. Ci chiediamo chi deliberera’ il sito sul quale costruire la 2^ stazione ferroviaria? A nostro avviso, questo atto deliberativo puo’ e deve essere formalizzato, nel brevissimo periodo, all’interno di questo consiglio comunale, perche’ la citta’ attende la costruzione della 2^ stazione ferroviaria per non essere tagliata fuori dalle direttrici intereuropee dei corridoi ferroviari 1 (Copenaghe-Napoli) e 8 (Napoli-Bari-Turchia), importanti, oltre che per il traffico merci anche per quello passeggeri», dice ancora il presidente del comitato Luigi Augelli che rimarca: «infine, chiediamo, come Comitato “un baffo ferroviario per Foggia”, ai due consiglieri comunali, presenti ai lavori dell’assemblea popolare del 22 febbraio 2018 e dichiaratisi favorevoli alla costruzione della 2^ stazione ferroviaria a foggia sud (Cataneo e Sciagura, ndr) di farsi promotori di una raccolta firme di consiglieri comunali, affinche’ si possa giungere in tempi rapidi alla convocazione del consiglio comunale di Foggia, che dovra’ avere come ordine del giorno, monotematico: individuazione del sito sul quale costruire la 2^ stazione ferroviaria.»

«L’ulteriore ritardo, nella individuazione del sito su cui costruire la 2^ stazione, potrebbe portare al rischio di essere tagliati fuori, per sempre, dalle direttrici dei corridoi 1 e 8, insieme alla perdita di un consistente investimento di 30 milioni di euro, gia’ deliberati dal Cipe, necessari per lo sviluppo economico di questo territorio», afferma Augelli che infine aggiunge: «Per la costruzione della 2^ stazione ferroviaria a Foggia sud, non e’ necessario fare ricorso ad interventi di esponenti della politica nazionale e regionale, necessita unicamente deliberare, in consiglio comunale, la individuazione del sito sul quale costruire la 2^ stazione ferroviaria. Riteniamo, come comitato, che questo consiglio comunale voglia essere ricordato come quello che ha dato a questa citta’ e a questo territorio provinciale il diritto alla mobilita’ sul ferro delle merci e dei viaggiatori, circolanti sui citati corridoi 1 e 8, che “altri” gli stavano negando».

Rete ferroviaria è disponbile al pari del ministero delle Infrastrutture. Ora si attende il Consiglio comunale.f.sant

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400