Sabato 27 Febbraio 2021 | 11:28

NEWS DALLA SEZIONE

serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 
Serie B
Lecce calcio, Christian Maggio passa ai giallorossi

Lecce, visite mediche per Maggio, neo-giallorosso

 
L'acquisto
Lecce calcio, è ufficiale: in squadra arriva Yalcin

Lecce calcio, è ufficiale: in squadra arriva Yalcin

 
L'infortunio
Lecce, fine campionato per Adjapong: rottura tendine d'Achille

Lecce, fine campionato per Adjapong: rottura tendine d'Achille

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNel barese
In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

 
BatL'episodio
Trani, a fuoco portone del sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

Trani, a fuoco portone sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

 
FoggiaCoronavirus
Peschici, aumento contagi: sindaco chiude ristoranti e bar

Peschici, aumento contagi: sindaco chiude ristoranti e bar

 
LecceSi indaga
Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

 
Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

 
TarantoIl siderurgico
Mittal al sindaco di Taranto: bisogna attendere l'esito del Consiglio di Stato

Taranto, Mittal al sindaco: su spegnimento impianti, attendere Consiglio di Stato. Melucci: «Minacce da no comment»

 
BrindisiIl ricordo
Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

 

serie a

Lecce, l'ex Moriero: «È il momento di fare punti in casa»

Ottimismo dell'ex ala destra, oggi allenatore, alla vigilia del match contro la Juventus

Lecce, l'ex Moriero: «È il momento di fare punti in casa»

Ha firmato uno dei due gol del primo storico successo ottenuto dal Lecce sulla Juventus al Via del Mare, Checco Moriero, che tra i suoi ricordi legati alle sfide con la «Vecchia Signora», disputate con la casacca giallorossa, ha anche quello di un tunnel fatto ai danni di Cabrini, che fece imbufalire il Bell’Antonio.

«Nel 1988/1989 (il match si giocò il 9 aprile 1989 ndr), realizzai la rete dell’1-0 di quella che per il Lecce è stata una fantastica domenica – dice l’ex ala destra, oggi allenatore – Nobile fu autore di una sgroppata sulla sinistra e lasciò partire un cross teso ed invitante. Io mi posizionai sul secondo palo e mi feci trovare pronto al colpo di testa vincente perché ebbi la percezione che Tacconi non sarebbe riuscito ad intercettare la sfera e così fu. Segnai proprio sotto la curva Nord e fu tripudio. La foto di questo gol fa bella mostra di sé in molti bar della città ed in diversi club. In seguito, Pasculli raddoppiò su rigore e ci imponemmo per 2-0. Sono molto legato a questo episodio, del quale sono orgoglioso».

In precedenza, il 23 agosto 1987, in un Lecce-Juventus di Coppa Italia, Moriero beffò con un tunnel Antonio Cabrini. «Accadde all’inizio della mia carriera, nella prima gara che ho disputato al Via del Mare – rammenta l’ex giallorosso – Nacque un alterco e lui mi tirò i capelli. Così tutti i componenti della panchina salentina scattarono in campo in mia difesa>. L’incontro, però, terminò con la vittoria dei bianconeri per 3-0.

Domani, alle 15, Lecce e Juventus si affronteranno nuovamente al Via del Mare. «Sulla caratura dell’undici piemontese c’è poco da dire perché a parlare sono i risultati – nota Moriero – Da anni, i bianconeri dominano in Italia e sono protagonisti in Europa. La rosa è composta da grandi campioni. Ma nel calcio ci sta anche che si vincano le partite sulla carta impossibili o comunque che si ottenga un risultato positivo contro le big assolute. Pertanto, il Lecce deve credere in se stesso e provarci».

In casa, sino ad oggi, la compagine allenata da Fabio Liverani non ha raccolto nemmeno un punto ed il confronto con la Juventus non sembra certo l’occasione migliore per sfatare il tabù-Via del Mare. «Invece, io dico che sia giunto il momento di fare punti tra le mura amiche, sfruttando l’entusiasmo che caratterizza il clima che si respira da mesi intorno al Lecce – sostiene l’ex ala destra, che nella propria carriera ha militato, oltre che con il Lecce, anche con Cagliari, Roma, Inter e Napoli – La Juventus è fortissima e su questo non si discute, ma è proprio in gare come queste, sulla carta proibitive, che un calciatore si esalta e riesce a dare il centodieci per cento. Si può e si deve gettare il cuore oltre l’ostacolo. Tra l’altro, i bianconeri hanno giocato in Champions martedì scorso e gli impegni di coppa lasciano sempre qualche scoria, fermo restando che la rosa della “Vecchia Signora” è talmente sontuosa che potrebbe permettersi di schierare un team totalmente differente da quello che ha battuto il Lokomotiv Mosca e la cosa non andrebbe certamente a discapito della qualità».

Moriero è convinto che le sortite offensive di Filippo Falco possano fare male alla retroguardia juventina: «Il fantasista di Pulsano ha i mezzi per fare saltare il banco, ma possono riuscirci anche Mancosu o il Farias visto all’opera nella ripresa, al “Meazza”, contro il Milan. Del resto, andrebbe benissimo un’altra prodezza balistica di Calderoni a tempo scaduto».
Ieri il Lecce ha sostenuto una seduta di allenamento pomeridiana. Ha lavorato in gruppo anche Farias. Domani, quindi, Liverani dovrebbe avere a disposizione l’intero organico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie