Venerdì 17 Gennaio 2020 | 20:07

NEWS DALLA SEZIONE

calciomercato
Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

 
mercato
Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

 
Serie A
Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

 
Serie A
Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

 
Serie A
Lecce

Parma batte il Lecce 2-0 e prosegue la corsa alla zona europea

 
serie a
Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

 
il caso
Lecce, ex bomber Chevanton a processo per evasione di un milione di euro

Lecce, ex Chevanton a processo per evasione di 1mln di euro

 
Calcio
Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

 
Calcio
Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

 
serie a
Il Lecce vuole Ionita, ma c'è anche un piano B

Il Lecce vuole Ionita, ma c'è anche un piano B

 
serie a
Lecce, dopo la sconfitta con l'Udinese suona l'allarme

Lecce, dopo la sconfitta con l'Udinese suona l'allarme

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

serie a

Lecce, l'ex Moriero: «È il momento di fare punti in casa»

Ottimismo dell'ex ala destra, oggi allenatore, alla vigilia del match contro la Juventus

Lecce, l'ex Moriero: «È il momento di fare punti in casa»

Ha firmato uno dei due gol del primo storico successo ottenuto dal Lecce sulla Juventus al Via del Mare, Checco Moriero, che tra i suoi ricordi legati alle sfide con la «Vecchia Signora», disputate con la casacca giallorossa, ha anche quello di un tunnel fatto ai danni di Cabrini, che fece imbufalire il Bell’Antonio.

«Nel 1988/1989 (il match si giocò il 9 aprile 1989 ndr), realizzai la rete dell’1-0 di quella che per il Lecce è stata una fantastica domenica – dice l’ex ala destra, oggi allenatore – Nobile fu autore di una sgroppata sulla sinistra e lasciò partire un cross teso ed invitante. Io mi posizionai sul secondo palo e mi feci trovare pronto al colpo di testa vincente perché ebbi la percezione che Tacconi non sarebbe riuscito ad intercettare la sfera e così fu. Segnai proprio sotto la curva Nord e fu tripudio. La foto di questo gol fa bella mostra di sé in molti bar della città ed in diversi club. In seguito, Pasculli raddoppiò su rigore e ci imponemmo per 2-0. Sono molto legato a questo episodio, del quale sono orgoglioso».

In precedenza, il 23 agosto 1987, in un Lecce-Juventus di Coppa Italia, Moriero beffò con un tunnel Antonio Cabrini. «Accadde all’inizio della mia carriera, nella prima gara che ho disputato al Via del Mare – rammenta l’ex giallorosso – Nacque un alterco e lui mi tirò i capelli. Così tutti i componenti della panchina salentina scattarono in campo in mia difesa>. L’incontro, però, terminò con la vittoria dei bianconeri per 3-0.

Domani, alle 15, Lecce e Juventus si affronteranno nuovamente al Via del Mare. «Sulla caratura dell’undici piemontese c’è poco da dire perché a parlare sono i risultati – nota Moriero – Da anni, i bianconeri dominano in Italia e sono protagonisti in Europa. La rosa è composta da grandi campioni. Ma nel calcio ci sta anche che si vincano le partite sulla carta impossibili o comunque che si ottenga un risultato positivo contro le big assolute. Pertanto, il Lecce deve credere in se stesso e provarci».

In casa, sino ad oggi, la compagine allenata da Fabio Liverani non ha raccolto nemmeno un punto ed il confronto con la Juventus non sembra certo l’occasione migliore per sfatare il tabù-Via del Mare. «Invece, io dico che sia giunto il momento di fare punti tra le mura amiche, sfruttando l’entusiasmo che caratterizza il clima che si respira da mesi intorno al Lecce – sostiene l’ex ala destra, che nella propria carriera ha militato, oltre che con il Lecce, anche con Cagliari, Roma, Inter e Napoli – La Juventus è fortissima e su questo non si discute, ma è proprio in gare come queste, sulla carta proibitive, che un calciatore si esalta e riesce a dare il centodieci per cento. Si può e si deve gettare il cuore oltre l’ostacolo. Tra l’altro, i bianconeri hanno giocato in Champions martedì scorso e gli impegni di coppa lasciano sempre qualche scoria, fermo restando che la rosa della “Vecchia Signora” è talmente sontuosa che potrebbe permettersi di schierare un team totalmente differente da quello che ha battuto il Lokomotiv Mosca e la cosa non andrebbe certamente a discapito della qualità».

Moriero è convinto che le sortite offensive di Filippo Falco possano fare male alla retroguardia juventina: «Il fantasista di Pulsano ha i mezzi per fare saltare il banco, ma possono riuscirci anche Mancosu o il Farias visto all’opera nella ripresa, al “Meazza”, contro il Milan. Del resto, andrebbe benissimo un’altra prodezza balistica di Calderoni a tempo scaduto».
Ieri il Lecce ha sostenuto una seduta di allenamento pomeridiana. Ha lavorato in gruppo anche Farias. Domani, quindi, Liverani dovrebbe avere a disposizione l’intero organico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie